Jump to content
Create New...
IGNORED

Antonino Pio...


Spidigio
 Share

Recommended Posts

Ciao a tutti, ho finalmente deciso che strada intraprendere per cominciare la mia collezione di monete romane imperiali: Antonino Pio...

Ho scelto questo imperatore perchè è proprio sua la prima moneta che mi è stata regalata, e ve la mostro in foto:

Questa è la classificazione che mi è stata fatta:

D:Testa laureata a destra.

R:La libertà con patera e cornucopia

Potreste aggiungermi qualcosa in più???

Quanto potrebbe valere una moneta del genere?

Ve lo chiedo perchè, essendo indirizzato su queste monete, vorrei sapere più o meno il valore economico che andrò a spendere per ogni moneta, e anche tenendo conto che ho 19 anni, mi consigliereste una tale collezione??o mi consigliereste di cambiare strada?

Grazie a tutti per le eventuali risposte!!

post-22488-081967200 1286476931_thumb.jp

post-22488-030862400 1286476937_thumb.jp

Link to comment
Share on other sites


Bella moneta, bell'inizio :) una scelta impegnativa, ma sarà sicuramente ricca di soddisfazioni. Sarò di parte, ma tenere in mano queste monete mi da delle sensazioni che monete moderne non riescono a darmi.

Ti do il riferimento:

RIC III, n. 155, 145 - 161 d.C.

D: ANTONINVSAVGPIVSPP, testa laureata a destra

V: TRPOT COSIIII, Liberalitas stante a sinistra con tavola di conto e cornucopia

Esergo: LIB IIII

Ciao, Exergus ;)

Link to comment
Share on other sites


La moneta è interessante, sul valore non ti saprei dire... forse sui 50€. Ti do il mio più caldo benvenuto. Riguardo alla collezione ti posso solo consigliare di collezionare quello che più ti appassiona... non preoccuparti per l'età, io ad esempio ho 17 anni e colleziono romane da più di un anno, e sono soddisfatissimo, mi piacciono le romane perchè (a parte lo stlle bello) ogni volta che le tengo in mano penso che quei pezzetti di metallo hanno attraversato 2000 anni per arrivare a noi, con un bagaglio di storia incalcolabile. Quindi se collezionerai romane, collezionerai pezzi di storia... buon viaggio nel passato ;) :lol:

Link to comment
Share on other sites


allora benvenuto

attenzione pero!

ci sono 2 punti da sottolineare

il primo e` quello della legislazione italiana che non e` chiara , per cui ti consiglierei di leggere la sezione della legislazione

la seconda relativa al prezzo , se sei agli inizi devi stare molto attento perche queste monete vanno a prezzi molto discordanti.

per comprare ti chiedono 50 euro ma se la dovessi vendere probabilmente faresti fatica a prenderne 15.

parti magari con le costantiniane da 2-3 euro e poi muoviti all insu` dopo che fai un po` di pratica.

mi spiacerebbe che compri 2 - 3 monete per 50 euro l una, poi chiedi una valutazione e ti danno 40 euro per tutto e decidi di smettere........

ciao

Edited by rick2
Link to comment
Share on other sites


Ciao Spigido,

ti rispondo non come culture di numismatica romana, ma come tuo coetaneo.

La moneta è molto bella, spettacolare oserei dire. Sicuramente la scelta di iniziare con le Romana è coraggiosa, ardua, ma non te la sconsiglierei mai. Comprendo i tuoi dubbi (anche io ho iniziato a collezionare seriamente da poco) perchè li ho avuti anche io. Mi chiedevo se quelle monete fossero quelle che mi piacevano, se stavo facendo la scelta giusta, se ero sicuro di quello che facevo,... Ora colleziono monete Sabaude coniate fra l'anno 1000 (circa) e il 1815. Mi da molte soddisfazioni. Studio e raccolgo monete che mi piacciono.

Il mio consiglio pertanto è: "se queste monete ti piacciono e ti affascinano, non indugiare !!!"

Lorenzo

- Come diciannovenne avresti diritto di entrare nel CGN (circolo giovani numismatici), ma ci staresti come socio ordinario un anno (è per i ragazzi da 0 a 20 anni) poi potresti diventare socio Senior. Prova a guardare nell'apposita sezione del forum ;)

Link to comment
Share on other sites


antonino e uno di quei imperatori molto prolifici nella coniazione di monete per cui ne trovi di varie tipologie e prezzi molte sono accessibilissime e molto dipende dalla conservazione

conplimenti una bella scelta

Link to comment
Share on other sites


Potreste aggiungermi qualcosa in più???

Puoi leggere questa discussione di un anno fa:

Posso inoltre segnalarti che esiste un terzo tipo di questi denarii con Liberalitas con la sigla LIBIIII a cavallo dei due campi anzichè in exergo.

http://www.forumancientcoins.com/monetaromana/corrisp/a173/a173.htm

Ciao

Illyricum

:)

Link to comment
Share on other sites


Grazie a tutti ragazzi, siete gentilissimi, e sono contento che vi sia piaciuta la moneta... comunque sono sicuro del soggetto che voglio collezionare, posseggo varie monete di altri imperatori, ma questa è sicuramente la mia migliore, e la base da cui far partire la mia collezione.

Vorrei avere un altro consiglio: per cominciare coi primi acquisti, dove mi consigliereste di acquistare??

Link to comment
Share on other sites


Complimenti per la scelta. Capisco che leggere le tante discussioni nella sezione Legislazione sia un po' dispersivo. In ogni modo eccoti qualche parere:

1. Concordo con la scelta di concentrare gli sforzi su un solo imperatore. Almeno per ora

2. Per ogni moneta che comperi tieni un file cartaceo con: stampata della pagina di messa in vendita con foto della moneta; fattura del venditore, ricevuta di pagamento (bollettino postale, bonifico bancario, fotocopia dell'assegno sempre intestato, fotocopia transazione paypal o carta di credito). Evita pagamenti brevi manu, in contanti.

3. Almeno all'inizio dell'attività, compera solo da numismatici professionisti o venditori qualificati internet (es.circuito vcoins e FAC) ed evita ebay. Potrai accedere anche a ebay quando sarai più esperto e saprai distinguere tra i vari venditori. Così come attento a fiere, mercatini e convegni: solo venditori in grado di rilasciare fattura o assolutamente conosciuti da te (nome, cognome, indirizzo) che ti rilascino uno scritto sulla transazione (moneta venduta, prezzo pagato, dichiarazione di lecito possesso).

4. Evita assolutamente di acquistare lotti di monete non pulite, meno che mai quelli venduti a chilo: l'illecita provenienza è praticamente assicurata.

5. Non vendere le monete che hai acquistato, almeno all'inizio della tua attività.

Ti lascio i link di Fac e vcoins:

http://www.forumancientcoins.com/

http://www.vcoins.com/ancient/

Poi, se vuoi, è sicuro anche questo, ma qui le monete costano care:

http://www.cngcoins.com/Default.aspx

Se preferisci un sito "quasi" italiano (è di San Marino):

http://www.artemideaste.com/

Ma ce ne sono tanti altri, imparerai a conoscerli, alcuni dei quali pubblicizzati su questo sito o segnalati nella sezione "aste". Alcuni partecipanti ai dibattiti su questo Forum svolgono anche attività commerciale: li individuerai presto, sono persone affidabilissime.

Edited by cancun175
Link to comment
Share on other sites


Grazie mille, sei stato chiarissimo...per quanto riguarda la legislazione, è una cosa che mi ha un po' frenato all'inizio, ma col tempo spero di imparare più cose, anche grazie a mio cugino che colleziona repubblicane ed è una vera miniera di cultura romana e di legislazione...

per le aste infatti penso prprio di appoggiarmi a lui per ora, per capirne anche il meccanismo...infatti penso che per natale mi farò un piccolo regalino!!!ihihi...

pensavo di andare, appena possibile, sempre con mio cugno, a visitare il mercatino di Cordusio, sia mai che trovo qualche bella moneta di Antonino Pio...Siete mai stati voi??se ne trova qualche moneta interessante??

Link to comment
Share on other sites


Grazie mille, sei stato chiarissimo...per quanto riguarda la legislazione, è una cosa che mi ha un po' frenato all'inizio, ma col tempo spero di imparare più cose, anche grazie a mio cugino che colleziona repubblicane ed è una vera miniera di cultura romana e di legislazione...

per le aste infatti penso prprio di appoggiarmi a lui per ora, per capirne anche il meccanismo...infatti penso che per natale mi farò un piccolo regalino!!!ihihi...

pensavo di andare, appena possibile, sempre con mio cugno, a visitare il mercatino di Cordusio, sia mai che trovo qualche bella moneta di Antonino Pio...Siete mai stati voi??se ne trova qualche moneta interessante??

a Cordusio dovresti trovare qualcosa senza problemi

vai con qualcuno e mi raccomando tira sempre sui prezzi e non aver paura a lasciare le monete se non mollano sul prezzo , tanto di romane ce ne sono un mucchio

Link to comment
Share on other sites


Bella scelta.Anch'io ho iniziato da Antonino.Spero di passare poi a Traiano,Adriano fino a Nerone con un pensiero ad Augusto,

Link to comment
Share on other sites


Ciao Spidigio,

a via Cordusio troverai delle cose interessanti, soprattutto per iniziare! il mercatino è aperto dalle 9 circa fino a 12:00 i giorni festivi. io ti consiglerei anche ti comprare qualche bel testo..............

mi fa piacere vedere dei ragazzi giovanissimi avvicinarsi alla numismatica, spesso ho paura che sia un hobby che va morendo vedendo l'eta media nei convegni :D )

ciao!

Link to comment
Share on other sites


La moneta di questa discussione mi è stata regalata quasi 5 anni fa, ma ero troppo piccolo per capire il valore storico e apprezzarne la bellezza seriamente...penso che mio cugino me l'abbia regalata proprio per attiratmi in questo mondo, prima o poi...e ci è riuscito alla perfezione...ora ho finalmente un punto di partenza ben preciso, anche se ho altre monete antiche diverse...

Mi ritengo fortunato ad avere una guida esperta molto vicina a me, e sono sicuro che questo mi aiuterà molto nella mia maturazione numismatica...

Non vedo proprio l'ora di visitare questo mercatino e spero di trovare qualche bella moneta..

Link to comment
Share on other sites


Grazie mille, sei stato chiarissimo...per quanto riguarda la legislazione, è una cosa che mi ha un po' frenato all'inizio, ma col tempo spero di imparare più cose, anche grazie a mio cugino che colleziona repubblicane ed è una vera miniera di cultura romana e di legislazione...

per le aste infatti penso prprio di appoggiarmi a lui per ora, per capirne anche il meccanismo...infatti penso che per natale mi farò un piccolo regalino!!!ihihi...

pensavo di andare, appena possibile, sempre con mio cugno, a visitare il mercatino di Cordusio, sia mai che trovo qualche bella moneta di Antonino Pio...Siete mai stati voi??se ne trova qualche moneta interessante??

Per informazioni su Cordusio appoggiati a gpittini. Ti sarà utile ed è gentilissimo:

http://www.lamoneta..../4948-gpittini/

Edited by cancun175
Link to comment
Share on other sites


E magari un giorno potrai mettere in collezione un aureo del genere. Credo che moneta più bella ed espressiva difficilmente si possa trovare...

Link to comment
Share on other sites


Al di là dei sogni, il nostro amico chiedeva anche un consiglio se continuare per la strada oppure se cambiare obiettivo. Secondo me, la risposta è questa: Antonino Pio, come tutti i classici del periodo aureo di Roma, comporta un discreto impegno di denaro. Diciamo che anche le monete più comuni e di più bassa qualità "vogliono" decine di euro. Se vuole proseguire, deve avere pazienza e non comperare molto, data la giovane età.Insomma, resistere alle tentazioni di Antonino Pio, che tra monete "romane" e provinciali ha prodotto molto. Se il nostro amico, al contrario, vuole poter comperare di più, allora gli consiglio di guardare al III secolo: il mondo degli antoniniani è infinito e apre spazi anche a "investimenti" sull'ordine di pochi euro.

Link to comment
Share on other sites


Al di là dei sogni, il nostro amico chiedeva anche un consiglio se continuare per la strada oppure se cambiare obiettivo. Secondo me, la risposta è questa: Antonino Pio, come tutti i classici del periodo aureo di Roma, comporta un discreto impegno di denaro. Diciamo che anche le monete più comuni e di più bassa qualità "vogliono" decine di euro. Se vuole proseguire, deve avere pazienza e non comperare molto, data la giovane età.Insomma, resistere alle tentazioni di Antonino Pio, che tra monete "romane" e provinciali ha prodotto molto. Se il nostro amico, al contrario, vuole poter comperare di più, allora gli consiglio di guardare al III secolo: il mondo degli antoniniani è infinito e apre spazi anche a "investimenti" sull'ordine di pochi euro.

Giustissimo, ma chi ha provato entrambe sa bene che il grado di soddisfazione non è confrontabile...

Link to comment
Share on other sites


Al di là dei sogni, il nostro amico chiedeva anche un consiglio se continuare per la strada oppure se cambiare obiettivo. Secondo me, la risposta è questa: Antonino Pio, come tutti i classici del periodo aureo di Roma, comporta un discreto impegno di denaro. Diciamo che anche le monete più comuni e di più bassa qualità "vogliono" decine di euro. Se vuole proseguire, deve avere pazienza e non comperare molto, data la giovane età.Insomma, resistere alle tentazioni di Antonino Pio, che tra monete "romane" e provinciali ha prodotto molto. Se il nostro amico, al contrario, vuole poter comperare di più, allora gli consiglio di guardare al III secolo: il mondo degli antoniniani è infinito e apre spazi anche a "investimenti" sull'ordine di pochi euro.

Giustissimo, ma chi ha provato entrambe sa bene che il grado di soddisfazione non è confrontabile...

Credi? Tra le mie più belle soddisfazioni c'è questa moneta:

Aurelianus (270-275). Asse o sesterzio ridotto, zecca di Roma

Æ, gr. 8.69, mm. 25,0, BB+/BB, R

D/ IMP AVRELIANVS AVG, busto a destra.

R/ CONCORDIA AVG, Aureliano e Severina si stringono la mano, busto radiato del Sole a dx.

RIC 80, Cohen 35

Artemide Aste, San Marino. Asta XXI, 5-7 settembre 2008, lotto 930

e anche questa:

Aurelianus (270-275 d.C.), antoniniano post-riforma. Zecca di Siscia, IV officina (pr. 274-275 d.C.)

AE/AR, gr. 3,4, mm 22,0, qSPL

D/ IMP C AVRELIANVS AVG, busto radiato e corazzato a dx

R/ CONCORDIA MILITVM, Aureliano e Concordia affrontati si danno la mano, S nel campo in basso, XXIQ in ex

Cohen 60, RIC Vi 244

Provenienza: Inasta, San Marino. Asta 26, lotto 874, aggiudicato 1luglio 2008

Poi questa:

Gallienus (253-268 d.C.). Sesterzio, zecca di Roma (254-256 d.C.)

AE, gr. 20.00, mm. 30,0, BB.

D/ IMP CP LIC GALLIENVS PF AVG Busto laureato e corazzato a dx

R/ FELICITAS AVGG SC. Felicitas, stante a sinistra, tiene caduceo e cornucopia.

RIC 211

Provenienza: Artemide, San Marino. Asta XXI, 5-7 settembre 2008, lotto 916.

E ancora questa:

Postumus (260-269 d.C.), doppio sesterzio, zecca di Colonia

AE, 28 mm., 10,39 gr, B

D/ IMP C M CASS LAT POSTVMVS PF AVG, busto radiato e paludato a dx

R/ LAETITIA AVG, galea andante sulle onde a sn., con quattro rematori e un pilota. AVG in ex

RIC 148, Cohen 183

Provenienza: Delcampe 8 febbraio 2009

Niente male neanche questa, presa per completare il periodo storico:

Shapur I, 240-271 d. C., Regno Sasanide, dracma d'argento

AR; 3.63 gr.; 25,0 mm.; 90°, B+/MB

D/: Busto diademato e drappeggiato a dx, paludamenti dietro il collo, corona e sfere sulla testa. Legenda in Pahlavi.

R/: Altare fiammeggiante custodito da due addetti che si fronteggiano esternamente e reggono una lancia. Legenda in Pahlavi.

(Göbl SN I/1; SNS IIc/1c)

Gobl-23; Sell-12; OCV-811

Provenienza: Paul Syster collection, Florida. La collezione, raccolta tra gli anni '20 e '50 del XX secolo è stata donata dalla vedova Syster all' Eden Seminary di Webster Groves, Mo (St Louis). L'Eden Seminary collection è stata dispersa nel 2008 da Vaughncoins di Albert Vaughn, Illinois Usa. La moneta costituiva il lotto 63784, asta VCoins 26 dicembre 2008

Grande soddisfazione anche per questa:

Valerianus I, sesterzio, zecca di Roma (253-254 d.C.)

AE, 11.561 gr, massimo diametro 26.7 mm, 180°, BB (VF)

D/ IMP C P LIC VALERIANVS AVG, busto laureato e corazzato a dx

R/ VIRTVS AVGG S C, Virtus in abito militare stante a sin, asta nella sin., appoggiato sullo scudo a dx.

RIC V 183

Provenienza: FAC 28 dicembre 2008

Ma forse è noto che proprio le monete del III secolo, tutti antoniniani spesso in condizioni a dir poco "precarie", trovate nel 2002 a Braithwell (UK) mi hanno impegnato più che altre. Boyd escluso, ovviamente:

http://www.forumanci....php?album=2239

Edited by cancun175
Link to comment
Share on other sites


Comunque, dato che il nostro amico ama Antonino Pio, ho in collezione un asse proveniente dalla collezione Boyd. Gli faccio un dono "virtuale". E per spaventarlo un po' gli dico anche quanto l'ho pagato: 195 dollari più le spese di spedizione (da Londra). Ma si sa, con Boyd io esagero sempre!

Antonino Pio (138-161), asse, zecca di Roma (148 d.C.), AE, 14.22 gr, 26,0 mm, BB+ (VF+)

D/ ANTONINVS AVG PIVS P P TR P XI, testa laureata dell'imperatore a dx

R/ COS IIII, VOTA, SC, Antonino Pio sacrifica davanti a un tripode, tiene una pergamena nella mano sin.

RIC 852a; RCV 4323

Ex William C. Boyd Collection, comperata dallo stesso Boyd dal commerciante londinese Edgar Lincoln nel dicembre 1901. Collezione dispersa da Baldwin's Auctions (42) il 26 settembre 2005.

post-7971-041601300 1286730445_thumb.jpg

Link to comment
Share on other sites


Queste monete di Antonino Pio mi piacciono davvero tanto, per non parlare dell'aureo di qualche messaggio prima...è a dir poco splendida...ma soprattutto inarrivabile...comunque non ho nessuna fretta di comprare tante monete, preferisco alimentare questa passione adagio adagio..e piuttosto che spendere poco e subito, e fare acquisti di monete non tenute molto bene,preferisco aspettare un po' di più e trovare la moneta che mi attira veramente ma ch è di qualità sueriore...che ne dite del mio ragionamento??

Link to comment
Share on other sites


Queste monete di Antonino Pio mi piacciono davvero tanto, per non parlare dell'aureo di qualche messaggio prima...è a dir poco splendida...ma soprattutto inarrivabile...comunque non ho nessuna fretta di comprare tante monete, preferisco alimentare questa passione adagio adagio..e piuttosto che spendere poco e subito, e fare acquisti di monete non tenute molto bene,preferisco aspettare un po' di più e trovare la moneta che mi attira veramente ma ch è di qualità sueriore...che ne dite del mio ragionamento??

Ottima scelta. Antonino Pio, come gli altri imperatori adottivi del II secolo, è molto abbondante e quindi relativamente meno costoso. Presenta spesso un'elevata qualità artistica e l'importante, per me, è acquistare in maniera oculata, valutando conservazione, qualità stilistica e rilievo di conio.

Edited by BiondoFlavio82
Link to comment
Share on other sites


... ho in collezione un asse proveniente dalla collezione Boyd. Gli faccio un dono "virtuale". E per spaventarlo un po' gli dico anche quanto l'ho pagato: 195 dollari più le spese di spedizione (da Londra). Ma si sa, con Boyd io esagero sempre!

Be', tutto sommato non mi sembra una cifra da spavento... :D :lol: :lol: :lol:

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

Problemi con la nuova grafica?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.

Search In
  • More options...
Find results that contain...
Find results in...

Write what you are looking for and press enter or click the search icon to begin your search