Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Mirko

Emden - fiorino da 28 stuber

Risposte migliori

Mirko

I fiorini (o gulden) da 28 stuber (stuiver) delle città di Zwolle, Emden, Kampen hanno per me un fascino particolare.

Sono monetone (19.85gr x 40mm di diametr)) coniate soprattutto nella prima metà del 1600, e presentano nella (quasi?) totalità dei casi un conio imperfetto, con diverse debolezze.

La moneta che vi presento ha evidentemente subito un "terremoto" durante il conio:

al dritto:

1) lo scudo appare disallineato anche rispetto agli ornamenti di destra e di sinistra e anche rispetto al valore (28) che di solito compare vicino alla punta dello scudo stesso

2) la corona è posta troppo in alto, e scompare oltre i limiti del tondello

al rovescio:

1) le lettere SE di SEM AUG nella legenda del rovescio sono diventate illeggibili

2) l'aquila appare un mostricino.... la zampa destra è scomparsa sotto l'ala, le teste sono praticamente invisibili, la corona illeggibile.

Secondo voi come venivano coniate? Credo a martello (il che spiega, stante la grandezza del tondello e il peso del metallo, le diverse debolezze di conio)

Il disallineamento dei diversi elementi potrebbe far pensare ad un conio effettuato in più passi? Ad esempio uno per imprimere lo scudo, uno per imprimere la legenda e così via?

post-46-017642500 1287849073_thumb.jpg

post-46-062268900 1287849090_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

sono monete coniate in grandi quantita` durante la guerra dei 30 anni , ce ne sono una marea e tutte coniate male.

venivano coniate a martello.

i 28 stuber stavano rapportati ai talleri da 28 o 32 stuber che venivano coniati nelle citta anseatiche come brema e amburgo , mentre al sud i talleri valevano 70 kreuzer (o qualcosa di simile)

ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mirko

che fossero coniate a martello ne ero quasi sicuro... è l'ipotesi relativa alla modalità di coniazione "per gradi" per la quale vorrei pareri/conferme/idee ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

no secondo me erano coniati con vari punzoni mobili di modo che quando si rompeva un pezzo ne mettevano un altro senza dover rifare tutto il conio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mirko

la pratica di utilizzare parti mobili del conio era abbastanza comune (ad esempio per le lettere delle ledgende), ma il tutto veniva composto in un unico conio, formato dalle diverse parti: la moneta risultava quindi "armonicamente" coniata, il che - in questo caso - non è.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

avgvstvs

Penso che le figure disallineate siano dovute, la dove non ci sia stato uno spostamento del conio tra le diverse battute, all'incisione del conio stesso che veniva fatto, come avete gia' detto, mediante la sovrapposizione di piu' punzoni.

Vediamo una moneta austriaca di un formato completamente diverso (un 2 kreuzer) della fine del XVI secolo:

post-3051-051644900 1287949521_thumb.jpg

Anche questo esemplare, malgrado sia di modulo abbastanza piccolo, presenta delle debolezze di conio, la corona e' decentrata ripetto allo stemma, la "Z" che indica il valore e' stata incisa due volte mentre quella che indica la continuazione dei titolo (prima della data) non presenta la stanghetta inferiore tanto da sembrare un "7"...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×