Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Avrelivs

[Aiuto] Crevalcore?

Risposte migliori

Avrelivs

Innanzi tutto buon Natale a tutti!

Potreste aiutarmi con questa moneta per favore?

Peso circa un grammo, diametro 17 mm ma con una tosatura di almeno 2 mm.

La foto è quella che è però: aquila bicipite al dritto con corona. A destra e sotto vi assicuro si legge bene CARVACOR . M

Sul retro croce. Si legge molto poco, ci starebbe un SANC.

Di Crevalcore conosco solo monete d'argento, ma questa mi sembra in tutto e per tutto di rame, forse un pò di bronzo. Argento non ne vedo ma è parecchio sporca.

Grazie

post-14046-0-60473400-1293179566_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

bavastro

buon Natale,

CARVACOR M(oneta) si riesce a leggere.

Esistono sesini in mistura, ma al posto dell'aquila bicipite il soggetto è F L I coronate.

Potrebbe essere un mezzo grosso?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mariov60

Come dice Bavastro dovrebbe essere il mezzo grosso. sul verso: AVE CRVX SANTA EB con aquila bicipite.

Ciao

Mario

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

latino

ciao,potrebbe essere come questo mezzo grosso:

al D/ carvacor moneta

R/ ave crux santa E B

saluti

Latino ;)

post-13420-0-67411300-1293190183_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Avrelivs

Grazie a tutti.

Un solo dubbio: il mezzo grosso non dovrebbe essere d'argento?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

bavastro

dubbio più che legittimo. Questa moneta fa parte della serie Anonime.

Anonime ed emesse in assenza di concessione imperiale.

... tutte sono contraffazioni di estere e non osavano valersi di un privilegio che non avevano...sovente le segnarono con l'aquila imperiale secondo il prescritto dal privilegio di re Guglielmo, ma nessuna tiene contrassegno dell'autorità ecclesiastica dalla quale dipendeva il feudo. (Promis)

Il coevo mezzo grosso di Piemonte, aveva il titolo di 0,4 denari. Perchè usare più argento del duca di Savoia?

Questo mi porta a concludere che l'officina producesse monete in bassa lega di argento, come sembra essere quella della foto.

Un parere di chi ha appositi testi e può confermare o meno, è sempre molto gradito.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

savoiardo
Supporter

il MIR me la classifica come quarto di grosso...... (al 423)

non come mezzo grosso......

a quel punto la mistura a basso tenore ci starebbe ancora di più...

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Avrelivs

Grazie ancora una volta tutti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×