Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
filonide

Banconote "varietà" vere o artefatte

Risposte migliori

R-R

giusto per la cronaca....al cassiere...ormai non piu' tanto giovane....ne piu' tanto bello...capito' anche di rinvenire, in maniera fortuita....la "scoperta" del 50.000 lire del 1970 Leonardo senza fibrille...e del 500 lire del 1970 senza fibrille.....mentre il 100.000 Manzoni gia' si conosceva....

tutt'ora...ormai vecchio e un po' rinc.......to.....e' allo studio dei 1000 lire Verdi II tipo...alle prese con fibrille mancanti in varie emissioni...carta ocra con numerazioni strane e carta ocra in anni differenti al 1969.....

Modificato da R-R
  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

MassyGiovy7577

Ciao RR, Ti sei meritato un punto da parte Mia, Grazie per averCi illuminato anche se parte della storia Mi sembra di averla già sentita :lol: :lol:

Scusa RR ma sul colore azzurrino del 2000 galileo Tu cosa ne pensi? è originale da stampa oppure modificato appositamente da estranei?

Ciao Massy

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

R-R

la mia risposta, purtroppo, non aiutera' molto a dissipare tanti dubbi....

come abbiamo gia' detto, le serie sostituve servivano a sostituire delle banconote venute male....stampe incomplete....colori mancanti...stampre a meta' o solo su una facciata...numerazioni assenti o differenti..e tante altre ancora...non ultime ..banconote di serie sostituve, ritrovate in circolo, venute con difetti!!!

quindi i 5000 lire azzurrini, i 2000 lire azzurrini..i numeri verdi....nient'altro sono che delle mancanze di colore...quindi , secondo il mio personale punto di vista, alcune banconote sono effetivamente sfuggite, come tanti altri errori che ci ritroviamo...ai controlli; quando pero' ci si e' accorti che alcune tipologie di errori( fondi azzurrini...numeri verdi....colori mancanti) li si poteva ottenere immergendo la banconota in un solvente che eliminava solo qualche colore, riproducendo niente piu' cio' che capitava ...cioe' che nella miscela dei colori, qualc'uno mancasse o scarseggiasse...quindi si poteva riprodurre l'errore...

chiaramente il difficile, se non impossibile, e' stabilire se una data varieta' o errore, sia naturale o procurata; io ho adottato sempre questa polica...se trovo la "curiosita' o variante a costo Zero o quasi, la inserisco in collezione(anche grazie al mio principale mestiere) altrimenti lascio perdere...

Modificato da R-R

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

MassyGiovy7577

Bene, allora provo a ricapitolare ( correggetemi se ho capito male)........Prendiamo come esempio le Banconote da 10000 lire Volta, nel decreto del 19 09 1984 vengono stampate 400000 banconote però 50000 sono stampate male quindi vengono distrutte e rimpiazzate SUBITO con 50000 serie sostitutive X......???? e fino qui non cè niente di male, però allora come già fatto notare da Flonide perchè nei cataloghi vengono assegnati dei decreti diversi?

Grazie a chiunque se la sente di rispondere. Ciao Massy

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

filonide

In tutto questo, resta sempre in piedi la mia domanda: come e' possibile che una banconota sostitutiva venisse stampata assieme alle ordinarie, se il decreto di emissione delle sostitutive era di diversi anni successivo a quelle ordinarie?

Qualcuno riesce a reperire un testo di un decreto di emissione di banconote sostitutive? :o

(Scusa MassyGiovy se ho ripetuto la tua domanda, ma fino a due minuti fa il tuo messaggio non mi era apparso e non so perche' :blink: :blink: )

Modificato da filonide

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fra18

grazie R-R e complimenti! :good:

io non sono un appassionato di serie sostitutive, varianti ed errori (non ne ho neanche una in collezione), ma tutto questo è comunque molto interessante ed è parte integrante della storia della cartamoneta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apulian

per Apulian...giusto per puntualizzare...non fu Crapanzano il primo a trovarle ....ma un giovane cassiere alle prime armi...era alla fine del 1979.......giovane e bello....(sig!!) ...e queste sono le immagini del numero "1"...da cui e' poi partita tutta la storia....

http://i52.tinypic.com/259lje1.jpg

il mio era un ricordo lontano, di qualcosa di cui avevo letto tempo fa....

giustissima la tua puntualizzazione ;)

In tutto questo, resta sempre in piedi la mia domanda: come e' possibile che una banconota sostitutiva venisse stampata assieme alle ordinarie, se il decreto di emissione delle sostitutive era di diversi anni successivo a quelle ordinarie?

Qualcuno riesce a reperire un testo di un decreto di emissione di banconote sostitutive? :o

(Scusa MassyGiovy se ho ripetuto la tua domanda, ma fino a due minuti fa il tuo messaggio non mi era apparso e non so perche' :blink: :blink: )

Sai cosa penso?

che abbiano stampato le serie "X" o "W" in assenza del decreto, e in attesa dello stesso!

In fondo non ci vuole molto... basta cambiare una letterina al clichet... e via :)

Quindi, hanno stampato tutto e subito... e a quel punto:

1) messo da parte le mazzette, in attesa di mandarle in circolazione al momento dell'approvazione del decreto!

2) hanno mandato comunque tutto in circolazione: le banconote , in fondo, erano sempre quelle.... chi va a guardare una letterina? Soprattutto quando la Banca d'Italia non faceva pubblicità alle serie sostitutive.... :huh:

la mia risposta, purtroppo, non aiutera' molto a dissipare tanti dubbi....

come abbiamo gia' detto, le serie sostituve servivano a sostituire delle banconote venute male....stampe incomplete....colori mancanti...stampre a meta' o solo su una facciata...numerazioni assenti o differenti..e tante altre ancora...non ultime ..banconote di serie sostituve, ritrovate in circolo, venute con difetti!!!

quindi i 5000 lire azzurrini, i 2000 lire azzurrini..i numeri verdi....nient'altro sono che delle mancanze di colore...quindi , secondo il mio personale punto di vista, alcune banconote sono effetivamente sfuggite, come tanti altri errori che ci ritroviamo...ai controlli; quando pero' ci si e' accorti che alcune tipologie di errori( fondi azzurrini...numeri verdi....colori mancanti) li si poteva ottenere immergendo la banconota in un solvente che eliminava solo qualche colore, riproducendo niente piu' cio' che capitava ...cioe' che nella miscela dei colori, qualc'uno mancasse o scarseggiasse...quindi si poteva riprodurre l'errore...

chiaramente il difficile, se non impossibile, e' stabilire se una data varieta' o errore, sia naturale o procurata; io ho adottato sempre questa polica...se trovo la "curiosita' o variante a costo Zero o quasi, la inserisco in collezione(anche grazie al mio principale mestiere) altrimenti lascio perdere...

Ipotesi plausibile e nient'affatto peregrina....

Qualche errore sarà effettivamente uscito.... poi qualche furbone, vedendo che c'era da guadagnare, ha trovato il modo di specularci.

Storia vecchia e sempre attuale, purtroppo :(

Modificato da apulian

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

filonide

Mi era sfuggita sta cosa:

tutt'ora...ormai vecchio e un po' rinc.......to.....e' allo studio dei 1000 lire Verdi II tipo...alle prese con fibrille mancanti in varie emissioni...carta ocra con numerazioni strane e carta ocra in anni differenti al 1969.....

Ah bene, allora non sono l'unico a vedere ocra da tutte le parti :lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guysimpsons

Riprendo questa discussione perchè ho un dubbio che mi arrovella:

Come è possibile che un numismatico come Crapanzano dichiari che "Non è una varietà, ma una alterazione artificiale priva di valore numismatico" ed un perito numismatico (lo stesso che ha fatto la perizia delle 1000 lire Montessori postato nei primi messaggi) invece la certifichi come variante ?

Uno dei 2 deve aver detto una stupidaggine (in buona o cattiva fede non mi interessa) !!

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

filonide

Io mi chiedo anche come e' possibile fare delle "perizie" se non si hanno laboratori degni di un fisico nucleare, al fine di poter analizzare se la banconota e' trattata, artefatta, o no...

Vi presento questo altro gioiellino:

13zs3l1.jpg

Sta per spuntare un prezzo alto, ma a me personalmente, al primo sguardo, non convince. Poi magari e' originale, ma io non ci giurerei. Mi sembra che la "seconda" medusa sia stata copiata dalla banconota e ristampata, con tutto il suo contorno (si vedono delle ombre marroncine attorno alla medusa, che non dovrebbero esserci se effettivamente la medusa fosse stata stampata dal poligrafico...)

Ecco come dovrebbe apparire, pulita, una medusa decentrata, tratta dal sito di Gavello:

img675_0003.jpg

che ne pensate?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

filonide

Altra banconota dello stesso venditore:

iz2lfl.jpg

... strana perche' se fosse stata una impressione di un altro foglio non ancora asciutto, sarebbe stata in negativo, se fosse stata una sovrastampa dovuta al reinserimento del foglio, non sarebbe stata cosi' evanescente... sempre secondo me, eh!

Modificato da filonide

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

filonide

Altra particolarita' di recente diffusione:

voltaappendice1.jpg

La foto e' solo a titolo esemplificativo, ma ne stanno arrivando parecchie sul mercato.

Nei casi da me rilevati, la bandella superiore o laterale (sempre staccata, chissa' perche'...) non corrisponde mai alla banconota ad essa abbinata, sia per il disegno, sia ovviamente per la posizione del filo di sicurezza...

Nel caso in questione invece il venditore mi assicura che la bandella superiore e' di una delle banconote nella mazzetta, non proprio di quella, anche se la bandella e' stata trovata nella mazzetta...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guysimpsons

Scusa se ci ho messo un po' a rispondere ma ho avuto una settimana tostina di lavoro.

Le banconote da te postate mi hanno fatto venire in mente quando collezionavo francobolli.

Mi ricordo che su una rivista di filatelia leggevo delle varietà dei vari francobolli con colori mancanti,scritte sbagliate...

a me personalmente pare uno schifo, e non metterei mai in collezione una banconota (o un francobollo) del genere nè, tantomeno, pagherei per averlo.

Credo che ci siano riviste sull'argomento... ma non le conosco.

Sui periti.. rimango perplesso sul dilemma dei "numeri verdi Marconi" in cui ci sono 2 pareri diametralmente opposti...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

filonide

Di niente, tranquillo... io questo thread lo uso per "buttarci dentro" i casi piu' strani, in genere non attendo risposta :lol:

Pero' a me interessano le monete e banconote con stranezze, cosi' come i numeri consecutivi e le serie strane (quando le trovo, prendo le banconote che hanno le iniziali del mio nome e cognome) :rolleyes:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

filonide

Caspita, la mille lire con DOPPIA MEDUSA e' andata via a 191 euro :blink: :blink:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

100000

Io su ebay ho visto anche un 5000 lire Bellini con il retro completamente bianco, venduto naturalmente a prezzo improponibile. Personalmente non ritengo queste "curiosità" particolarmente interessanti, mentre invece le serie sostitutive sono affascinanti. Riguardo alla questione che avete sollevato sulla seconda lettera della serie sostitutiva, che non corrisponde a quella della serie canonica, provo a rispondere (andando completamente a intuito): non potrebbe essere che essendo le sostitutive molto meno delle canoniche, la seconda lettera procede molto più lentamente?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

100000

ecco qua il link dell'annuncio di cui vi parlavo:http://cgi.ebay.it/5000-LIRE-BELLINI-RARO-ERRORE-VARIETA-RETRO-BIANCO-/110654717258?pt=Banconote_Italiane&hash=item19c388fd4a#ht_3578wt_1523

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guysimpsons

ecco qua il link dell'annuncio di cui vi parlavo:http://cgi.ebay.it/5000-LIRE-BELLINI-RARO-ERRORE-VARIETA-RETRO-BIANCO-/110654717258?pt=Banconote_Italiane&hash=item19c388fd4a#ht_3578wt_1523

Se la suona e se la canta !!

R5 ?? Chi lo dice ? Unico esemplare ? Vi giuro che anche vincessi 1 miliardo di euro al superenalotto non vorrei quell'abominio.

Sono certo che sia impossibile che un errore così palese sfugga e che la banconota possa circolare, tra l'altro se "si sono dimenticati" di stampare il retro ci dovrebbero essere altre banconote similari in giro che erano sullo stesso foglio da cui proviene questa banconota.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

filonide

Scusate se tiro su questo thread dopo quasi un anno ma ho usato la funzione di ricerca e non volevo aprirne un altro, la stessa banconota e' tutt'ora in vendita con altro nickname (il venditore dispone di due o tre account) ma secondo voi, osservando la scansione, si tratta di una banconota VERA? Osservate la stampa dei numeri di serie, sembra piatta (mentre in genere si osserva un leggero incuso)...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dommga63

In tutto questo, resta sempre in piedi la mia domanda: come e' possibile che una banconota sostitutiva venisse stampata assieme alle ordinarie, se il decreto di emissione delle sostitutive era di diversi anni successivo a quelle ordinarie?

Qualcuno riesce a reperire un testo di un decreto di emissione di banconote sostitutive? ohmy.gif

(Scusa MassyGiovy se ho ripetuto la tua domanda, ma fino a due minuti fa il tuo messaggio non mi era apparso e non so perche' blink.gifblink.gif )

Perchè il decreto autorizzava l'emissione eventuale in circolazione della serie sostitutiva, che già era stampata ma non poteva circolare. Inoltre non tutte le sostitutive potevano essere immesse in circolazione, ma solo in sostituzione di quelle "ordinarie" venute male (altrimenti l'immissione in commercio fuori dal numero prestabilito provoca inflazione)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora


Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×