Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
apulian

10000 lire "Michelangelo" falso d'epoca

Risposte migliori

apulian

Ieri mi è arrivata una banconota da 10000 lire "Michelangelo", un falso d'epoca.

Un falso discreto, per quel che posso vedere, che può reggere ad una occhiata veloce ma che "crolla" ad un confronto accurato dei dettagli.

La banconota falsa è del D.M. 08-06-1970 (uno dei più comuni): il falsario ha usato, correttamente, la serie "O" che fa riferimento a questo decreto.

Per il confronto ho usato una banconota di pochi anni prima (decreto maggio 1965) in condizioni di conservazione analoghe.

Il biglietto falso si presenta scritto e strappato in due: non so se queste cattive condizioni sono dovute esclusivamente all'uso... il falsario potrebbe anche aver "accelerato" il consumo in modo da presentare al pubblico un biglietto che sembrava già circolato.

Ecco la banconota falsa (sopra) insieme a quella autentica

Copia di mich1.JPG

Per l'immagine ad alta definizione clicca qui

Copia di mich2.JPG

Per l'immagine ad alta definizione clicca qui

La filigrana, imitata a stampa, non è malvagia e può essere confusa facilmente

Copia di mich8.JPG

Per l'immagine ad alta definizione clicca qui

ma i problemi emergono al confronto con il ritratto di Michelangelo: i dettagli sono impastati e i capelli, resi dall'incisore con una delicata alternanza di colori chiari e scuri, si confondono in un insieme poco definito

Copia di mich3.JPG

Per l'immagine ad alta definizione clicca qui

Il retro di questa banconota è stato realizzato dal grande incisore Trento Cionini, autore di un lavoro da più parti ritenuto splendido. Fino ad allora, si tendeva a trascurare il retro delle banconote, ma Cionini riuscì a realizzare un "retro" che era all'altezza del "fronte".

Al centro della banconota campeggia il Campidoglio e i due ovali bianchi sono occupati uno dalla filigrana e l'altro da un disegno geometrico di linee di vario colore.

Qui il falsario cade a peso morto: la resa del disegno è scadente, con il colore verde usato a sproposito

Copia di mich4.JPG

Per l'immagine ad alta definizione clicca qui

Evidentemente la tecnologia di stampa usata ha problemi con il verde: la parte superiore del retro non è delle migliori, anche se il problema non è così evidente come per il disegno nell'ovale

Copia di mich5.JPG

Per l'immagine ad alta definizione clicca qui

Infine, tornando al fronte del biglietto, si vede come i fregi che circondano gli ovali sono poco definiti ed impastati.

Questo il fregio posizionato a sinistra

Copia di mich6.JPG

Per l'immagine ad alta definizione clicca qui

Quest'ultima immagine ci permette di apprezzare il fregio di destra, ma vorrei sottolineare anche il font usato per la realizzazione del numero di serie della banconota, molto somigliante all'originale e solo leggermente più doppio.

Copia di mich7.JPG

Per l'immagine ad alta definizione clicca qui

Con il passare degli anni le stamperie di banconote hanno prestato sempre più attenzione al numero di serie, variando l'altezza dei numeri e in alcuni casi anche il colore (clicca qui). Gli euro, da questo punto di vista, lasciano a desiderare, in quanto c'è sì l'algoritmo che permette di controllare la bontà del numero di serie, ma nessun altro accorgimento per tutelare anche questo aspetto delle banconote.

Appena potrò, proverò a passare la banconota falsa sotto la lampada fluorescente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

mamma mia

e pensavo che il mio falso d epoca di questa fosse brutto !!

appena posso lo posto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

mamma mia

e pensavo che il mio falso d epoca di questa fosse brutto !!

appena posso lo posto

molto bella comunque !!!

secondo me interessanti come quelle vere, ma piu` rare

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ersanto

Uno dei miei primi ricordi di infanzia e' di quando a mio padre gli ne rifilarono uno. Una tragedia perche all' epoca con 10.000 lire ci mangiava tutta la famiglia (8 persone) per un mese !

quello che mi ricordo bene e' che anche un bambino (io) si poteva accorgere immediatamente che erano tarocche. La qualita della carta infima, ed il ritratto di Michelangelo di un blu cobalto strano, come mi sembra di vedere nella foto di Apulian.

Poi, quando lui le porto alla Polizia gli fecero un mazzo tanto che lui disse mai piu, fino a quando molti anni dopo ritrovo un portafoglio con patente ed altri documenti per terra, porto pure quello al commissariato e lo trattennero per alcune ore. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apulian

ma, ed il ritratto di Michelangelo di un blu cobalto strano, come mi sembra di vedere nella foto di Apulian.

Il ritratto era molto difficile da imitare, anche perché cambiando pochi dettagli cambia subito la fisionomia e si rileva subito che qualcosa non va.

Anche negli altri falsi che ho visto, il ritratto di Michelangelo aveva sempre qualcosa di strano che saltava all'occhio :unsure:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

...

appena posso lo posto

Come annunciato, vi posto questa mia banconota:

carta grossa , filigrana visibile e particolari piuttosto curati

sapete come facevano a farle?

appena posso posto foto migliori o di particolari (a richiesta)

post-8662-0-32968300-1295111955_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

monos.84

...

appena posso lo posto

Come annunciato, vi posto questa mia banconota:

carta grossa , filigrana visibile e particolari piuttosto curati

sapete come facevano a farle?

appena posso posto foto migliori o di particolari (a richiesta)

Ho la sensazione di averla già vista... :lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

esatto e` quella dello scambio

molto bella , l ho apprezzata tanto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

monos.84

Eh sì, l'ho riconosciuta.

E pensare che io la conservavo solo perché mi dispiaceva gettarla via... Questione di punti di vista! :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

Eh sì, l'ho riconosciuta.

E pensare che io la conservavo solo perché mi dispiaceva gettarla via... Questione di punti di vista! :)

noooooo

i falsi d epoca sono molto piu` rari delle banconote vere , questo e` un caso

il 1000 lire verdi II tipo e ancora piu` raro

solo che non li colleziona nessuno (o per lo meno in pochi o collezionisti avanzati)

sono molto interessanti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

monos.84

Sì, so che solitamente i falsi d'epoca sono più rari, ma il mio interesse è solo per gli originali ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

petronius arbiter

i falsi d epoca sono molto piu` rari delle banconote vere , questo e` un caso

il 1000 lire verdi II tipo e ancora piu` raro

Ma quando mai <_<

Può valere per queste banconote che autentiche sono comunissime, ma non è certo una regola assoluta.

petronius.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

monos.84

Certo, per le banconote (e monete) rare il discorso è diverso.

Per quelle comunissime, è sicuramente più difficile trovare un falso d'epoca che un'orginale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×