Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
oento

Lombardia 40 Lire 1808 Mi - II Tipo contorno in incuso

Risposte migliori

oento

Salve a tutti

Volevo gentilmente chiedere un vostro parere sulla conservazione di questa moneta

da 40 Lire 1808 II tipo con contorno in incuso (Gigante 73) compresa nella tiratura

di 212.583 pezzi della più comune con contorno in rilievo (Gigante 72),

e anche un parere se la classificazione della rarità (R2) indicata dal cat. Gigante.

Dritto (scusate per la qualita delle immagini):

post-8145-0-79421800-1295042631_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

picchio

La moneta è rara, nulla di più; per la conservazione un bel BB.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

oento

La moneta è rara, nulla di più; per la conservazione un bel BB.

Buonasera Signor Picchio, grazie per il parere,

riguardo alla rarità secondo lei è corretto R2 del Gigante?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

picchio

No, o meglio si .... tra i 40 lire meriterebbe un R2 ma in valore assoluto in termini di rarità, semplicemente R.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

oento

Aggiungo foto migliori, con illuminazione diversa, la conservazione della moneta non cambia, ma anche l'occhio vuole la sua parte

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Littore

Nel complesso direi BB+.

Il R/ mi pare in conservazione migliore.

Complimenti per la nuova arrivata in collezione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Maregno

Salve oento complimenti per il nuovo acquisto, la conservazione a parer mio è intorno al BB, riguardo alla reperibilità di tali monete, in conservazioni superiori a questa è piuttosto ardua, forse addiritura introvabile in alta conservazione, quindi forse potrebbe meritarsi anche RR ma non vado oltre perche non mi ritengo sufficentemente informato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

picchio

Salve Oento complimenti per il nuovo acquisto, la conservazione a parer mio è intorno al BB, riguardo alla reperibilità di tali monete, in conservazioni superiori a questa è piuttosto ardua, forse addiritura introvabile in alta conservazione, quindi forse potrebbe meritarsi anche RR ma non vado oltre perche non mi ritengo sufficentemente informato.

non è introvabile, magari ci va del tempo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

oento

No, o meglio si .... tra i 40 lire meriterebbe un R2 ma in valore assoluto in termini di rarità, semplicemente R.

Come dice lei non è introvabile, negli ultimi mesi ne ho viste almeno tre,

ma perchè meriterebbe R2 e invece è solo R?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

picchio

Perchè tra i 40 lire è tra le meno comuni in assoluto, ma se la parametriamo alle monete davvero rare non andrebbe oltre al R. commercialmente va data soddisfazione al collezionista, e quindi a volte le monete vengono classificate più rare di quanto realmente non siano. Esempio la quadriga 1914, una moneta comune data per RR, in tempi recente, unicamente per giustificare un prezzo di cessione fuori dal mondo per una moneta comune. In questo caso non si possono mettere a catalogo tutte i 40 lire di Napoleone come Comuni e quindi si crea all'interno dei quaranta lire una sorta di rarità, ed in questa particolare "scala" il 1808 è sicuramente una delle monete che compare in asta con minor frequenza.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

oento

Perchè tra i 40 lire è tra le meno comuni in assoluto, ma se la parametriamo alle monete davvero rare non andrebbe oltre al R. commercialmente va data soddisfazione al collezionista, e quindi a volte le monete vengono classificate più rare di quanto realmente non siano. Esempio la quadriga 1914, una moneta comune data per RR, in tempi recente, unicamente per giustificare un prezzo di cessione fuori dal mondo per una moneta comune. In questo caso non si possono mettere a catalogo tutte i 40 lire di Napoleone come Comuni e quindi si crea all'interno dei quaranta lire una sorta di rarità, ed in questa particolare "scala" il 1808 è sicuramente una delle monete che compare in asta con minor frequenza.

Buonasera

Grazie adesso è più chiara la situazione,

paragonandola alle monete davvero rare potrebbe (penso io) non andare oltre il R

effettivamente però negli ultimi due anni le apparizioni in aste di questa moneta

(almeno per quello che ho potuto visionare io) sono state davvero pochissime, rispetto a tutte le altre 40 lire

(lasciando fuori quelle RR).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

oento

La moneta è rara, nulla di più; per la conservazione un bel BB.

Nel complesso direi BB+.

Il R/ mi pare in conservazione migliore.

Complimenti per la nuova arrivata in collezione.

Raro - cons BB/BB+

Salve oento complimenti per il nuovo acquisto, la conservazione a parer mio è intorno al BB, riguardo alla reperibilità di tali monete, in conservazioni superiori a questa è piuttosto ardua, forse addiritura introvabile in alta conservazione, quindi forse potrebbe meritarsi anche RR ma non vado oltre perche non mi ritengo sufficentemente informato.

Secondo me il BB-BB+ è un pò risicato,

il R è in buone condizioni (a parte i consueti graffi di conio)

io sono più propenso ( a mio modo di vedere )per un BB/qSPL.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

favaldar

Si forse qui ci sta bene la doppia conservazione,cioè BB/qSPL ma credo che una buona perizia sarebbe anche BB+ nell'insieme. Il tipo è un po più raro di quello con contorno in rilievo (1808) e come ti hanno detto è l'anno meno comune del secondo tipo,altrimenti c'è il 1807 difficilissimo anche solo da vedere.

Sono monete sottovalutate,secondo me,dal mercato.

Ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

min_ver

Un buon BB, in linea con la media del mercato. Molto trascurate dal mercato come dice favaldar, non concordo con lui sulla presunta difficoltà di reperimento dell'esemplare datato 1807, che appare con discreta frequenza nelle aste, a prezzi compresi tra i 2500 e i 3500 a seconda delle gradazioni da BB allo SPL. Non ritengo che avranno grandi rivalutazioni in futuro, perlomeno in subordine ad altre monetazioni, più ricercate, tra cui per qualche strana ragione, gli stessi marenghi di Napoleone, soprattutto quelli dell'Impero francese in Italia, più che i milanesi. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

picchio

Il 1807 è una data rara, il fatto che ne siano passate di recente alcuni esemplari, non ne abbassa la rarità, in particolar modo il tipo a cifre ravvicinate. Inoltre alcuni di questi passaggi sono ripetuti in più aste, quindi parliamo solo di alcuni esemplari. E' una emissione a bordo in rilievo, comunemente chiamata di primo tipo, e quindi gli anni di coniazione sono solo due. Effettivamente non c'è grande richiesta e non fanno cifra. La ragione commerciale sta che: in primo luogo non ci sono collezionisti dedicati al "doppio marengo" (mi vergogno solo a scriverlo doppio marengo). Sistematicamente, data la vastità del coniato, Napoleone è collezionato per tipologia e non data, quindi nella stramaggioranza dei casi il collezionista tipologico sceglie il 1814 che si trova in eccellente conservazione facilmente oppure se con meno pretese di conservazione, acquista una data qualsiasi. Questo fa si che le date rare non si rivalutino.

I 20 franchi sono collezionati da coloro che fanno questo tipo di nominale, e sono numerosi. La letteratura e cataloghi aiutano, ed invogliano ad acquistare i 20 lire.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

min_ver

Caro Picchio, come sempre la Sua analisi e' efficace e precisa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

picchio

Buona sera OENTO,

un bel BB nel mio modo di giudicare una moneta è una valutazione positiva, una moneta gradevole, generalmente con lustro di conio e rilievi superiori al 75%.

Oggi molte monete considerate BB negli anni '60 sarebbero dei più che accettabili splendidi o quasi splendidi.

Siamo vittima, tutti, di un errato modo di vedere le cose: BB diventa una moneta non collezionabile, una offesa di lesa conservazione.

Se ci si riesce ad aggrapapre ad un quasi quasi quasi splendido ... bhe allora cambia tutto. Non mi fraintenda, per favore, non sto facendo il caso della Sua di valutazione, solo più in generale trovo che il BB abbia una dignità collezionistica assoluta. Per Lei le conservazioni sono importanti, lo noto in molti dei Suoi post; io accetto la moneta nella sua realtà. Non mi pongo il problema se sia FDC, SPL, o BB. Deve piacere, una bella patina, i rilievi devono essere ben marcati, se possibile la devo vedere prima di acquistarla. In tanti anni ho acquistato monete con difetti, mancanze di metallo, appicccagnoli rimossi, fondi lucidati, patine fasulle o rifatte malamente, ci sta. Se una moneta piace nel suo insieme, non lo considero un danno ne tanto meno un errore. Certo tutto deve avere prezzo congruo.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ghera

[...]

... io accetto la moneta nella sua realtà. Non mi pongo il problema se sia FDC, SPL, o BB. Deve piacere, una bella patina, i rilievi devono essere ben marcati, se possibile la devo vedere prima di acquistarla. In tanti anni ho acquistato monete con difetti, mancanze di metallo, appicccagnoli rimossi, fondi lucidati, patine fasulle o rifatte malamente, ci sta. Se una moneta piace nel suo insieme, non lo considero un danno ne tanto meno un errore. Certo tutto deve avere prezzo congruo.

Complimenti !

Anche io la penso allo stesso modo: fino a pochi mesi fa sfogliavo i cataloghi passando in rassegna prima le indicazioni sulla conservazione che le foto. Ma ultimamente ho cambiato metodo. La moneta la voglio vedere, mi deve affascinare. Certo, guardo i rilievi, il bordo, la centratura (tutto questo vale per le monete che seguo io, le Sabaude pre-decimali) e la patina.... e se mi piace la prendo. Non mi sto a fare delle fisime sul BB o sullo SPL, a meno che tale moneta non si trovi con facilità in una conservazione migliore, allora preferisco aspettare, ma non per mettere il + al BB, assolutamente.... ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

min_ver

[...]

... io accetto la moneta nella sua realtà. Non mi pongo il problema se sia FDC, SPL, o BB. Deve piacere, una bella patina, i rilievi devono essere ben marcati, se possibile la devo vedere prima di acquistarla. In tanti anni ho acquistato monete con difetti, mancanze di metallo, appicccagnoli rimossi, fondi lucidati, patine fasulle o rifatte malamente, ci sta. Se una moneta piace nel suo insieme, non lo considero un danno ne tanto meno un errore. Certo tutto deve avere prezzo congruo.

Caro amico, concordo in pieno!

Complimenti !

Anche io la penso allo stesso modo: fino a pochi mesi fa sfogliavo i cataloghi passando in rassegna prima le indicazioni sulla conservazione che le foto. Ma ultimamente ho cambiato metodo. La moneta la voglio vedere, mi deve affascinare. Certo, guardo i rilievi, il bordo, la centratura (tutto questo vale per le monete che seguo io, le Sabaude pre-decimali) e la patina.... e se mi piace la prendo. Non mi sto a fare delle fisime sul BB o sullo SPL, a meno che tale moneta non si trovi con facilità in una conservazione migliore, allora preferisco aspettare, ma non per mettere il + al BB, assolutamente.... ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

favaldar

Non riesco a capire perché le Napoleonide non prendano il giusto "via" nel collezionismo generale italiano.

Sono le prime lire a sistema decimale in Italia,le prime che riportano "Regno d'Italia" e sono la testimonianza di un passaggio nella differente e migliore coniazione delle monete in Italia, anzi credo in tutta l'Europa.

Forse è solo un fatto di libri di storia. Napoleone e sempre stato rappresentato solo come un pazzo che ha vinto qualche battaglia ma che ha perso la guerra.Per me non è cosi!!!!!

Napoleone..............................................:offtopic:

F.

Modificato da favaldar
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×