Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
massimo1972

PARAMETRI DI VALUTAZIONE MONETE IN ASTA

Risposte migliori

massimo1972

Buongiorno,

sono un neofita assoluto nel campo della numismatica, della quale mi sto appassionando. In particolare mi piacerebbe iniziare una collezione di monete del regno d'Italia. Vorrei provare a fare qualche offerta alla prossima asta di InAsta del 15/02, ma sono un pò frenato dal fatto che non vedendo preventivamente la moneta temo di subire una delusione sullo stato di conservazione. L'idea che mi muove è quella del poche ma buone....pertanto, fermo restando l'autenticità di cui sono sicuro non c'è da dubitare, secondo voi le valutazioni FDC sono realmente tali, o, come purtroppo accade, chi vende tende (istintivamente direi) a sopravvalutare il "grading"? Per esempio vedo che alcuni FDC hanno una patina piuttosto marcata....loro inoltre ammettono, a differenza di altri, un FDC con "alcuni" segni di conio.....secondo voi se mi aggiudico un FDC a tali aste posso aspettarmi una moneta che non delude, ovvero con i rilievi a 10/10 e al massimo 2 o 3 segnetti molto lievi?

Ringrazio anticipatamente chiunque voglia darmi un suggerimento su argomenti che a persone ferrate come voi sembreranno sicuramente banali.

Massimo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Liutprand
Supporter

Benvenuto tra noi. Il quesito da te posto è stato più volte dibattutto in questo forum; come potrai intuire il grado di conservazione di una moneta è estremamente soggettivo. Può accadere che una moneta vista in foto possa apparire leggermente diversa da quella che poi ci arriva a casa. Infatti per evitare ciò l'optimum sarebbe di vedere sempre la moneta dal vivo, sentirne il contatto e vederne le sfumature più recondite ma ciò non sempre è possibile.Visto cheaffermi di essere un neofita io ti suggerirei di entrare prima in contatto con delle monete comuni, da acquistare ai convegni che si tengono in giro per l'Italia, affinare il tuo grado di osservazione e valutazione, e poi passare alle monete in alta conservazione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×