Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
SCANNACHIAPPOLO

Collezionista di monete antiche piu' fortunato

Risposte migliori

SCANNACHIAPPOLO

Vendute nel 1982 dal sig. P. B. al MUSEO CIVICO di FOGGIA,le monete costituiscono un nucleo interessante dal punto di vista numerico e qualitativo:sono 143 esemplari

provenienti dalle antiche regioni dell'APULIA...ESTREMAMENTE SCARSI SONO I DATI RELATIVI ALLA COSTITUZIONE DELLE COLLEZIONE.NE' SOCCORRONO DOCUMENTI

DELL'ARCHIVIO DELLA FAMIGLIA BATTISTA CHE SEMBRA NON CONTENGA NIENTE DI RELATIVO A QUESTO ARGOMENTO.I documenti relativi alla collezione consistono in

DELIBERE e LETTERE:la delibera,datata 20 febbraio 1981 ha come oggetto L'AUTORIZZAZIONE alla spesa di L.12.500.000 per l'acquisto della collezione di monete antiche,

previa perizia giurata della raccolta ATTILIO STAZIO.Risale a l23 novembre 1981 la relazione del professore.Un altro atto noto e'una lettera del direttore del Museo al sig. B.

Infine la delibera del 12 maggio del 1982 e' una liquidazione di L.14.705.882 al sig. B. per la fornitura di collezione di monete metalliche per il Museo...l'unica occasione per

avere ulteriori notizie sulla storia della collezione era quella di un colloquio diretto con il suo propietario originario.Nato nel 1906 B. ha iniziato a collezionare monete dall'eta di 15

anni BATTISTA RICORDA CHE ALCUNE MONETE FURONO ACQUISTATE PROPIO SUL LUOGO DI SCAVO ED E' QUESTO IL CASO DELLE MONETE DI LUCERIA TEANUM APULUM.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

legioprimigenia

quindi? :blink: :blink:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

SCANNACHIAPPOLO

Quindi.... Mi chiedevo come sia possibile che il Museo Civico di Foggia abbia acquistato da un privato collezionista una raccolta di 150 monete

(poi misteriosamente diventate 143)di antiche citta' dell'Apulia SENZA LA NECESSARIA DOCUMENTAZIONE. ALCUNE PER SUA STESSA

AMMISSIONE ACQUISTATE IN SITI ARCHEOLOGICI COME LUCERIA e TIATI .Si parla di una legislazione da miglliorare in materia.... ma siamo sicuri che venga applicata a tutti allo stesso modo?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

FlaviusDomitianus

Nel testo si dice che il Battista era nato nel 1906 e che ha iniziato a collezionare monete a 15 anni, ossia nel 1921.

E' probabile che abbia pertanto acquisito il possesso delle monete prima del 1939, e quindi del tutto legittimamente secondo la legislazione previgente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

SCANNACHIAPPOLO

Anche se la raccolta e' stata fomata prima del 1939 (personalmente nutro fortissimi dubbi....) resta il problema vero ,che riguarda la mancanza di documentazione che la raccolta

dovrebbe possedere .TUTTO QUESTO COME LO SPIEGAMO A CHI HA SUBITO DEI SEQUESTRI PUR AVENDO TUTTA LA DOCUMENTAZIONE NECESSARIA PER ESSERE IN

REGOLA CON LA LEGGE?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×