Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
denario69

Zecchino asta recente

Risposte migliori

denario69

Confesso la mia ignoranza sulle monete veneziane e da poco stò cercando di capire qualcosa sulla monetazione relativa agli zecchini battuti dai vari dogi, sfogliando cataloghi e cercando notizie su internet.. anche per eventuali futuri acquisti... :D.

Vengo alla questione sul catalogo di una recente asta è presente uno zecchino, aggiudicato, così descritto:

Domenico Contarini (1659-1674). Zecchino. Paol. 1. AU. gr. 3.42

la foto, che allego, presenta l'iscrizione: SIT. T. XPE. DAT. QTV. REGIS. ISTE. DVCAT (ducato??) credo .. ma non ho trovato il significato delle abbreviazioni mentre l'iscrizione DVX al D presenta la D girata verso sinistra mentre su altre foto di cataloghi o su internet la D è verso destra. Qualcuno mi può dare delucidazioni in merito ? ed eventualmente consigliarmi testi o link ?

Grazie!

post-2807-0-09281400-1300876783_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Arka

La D rovesciata è sicuramente un errore dell'incisore. Bisognerebbe controllare se è una variante già nota.

Per quanto roguarda la scritta sul rovescio dovrebbe essere una cosa del genere: sia dato a Te, Cristo, che reggi questo ducato. Quindi un'invocazione (e una dedizione) al Redentore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

denario69

La D rovesciata è sicuramente un errore dell'incisore. Bisognerebbe controllare se è una variante già nota.

Per quanto roguarda la scritta sul rovescio dovrebbe essere una cosa del genere: sia dato a Te, Cristo, che reggi questo ducato. Quindi un'invocazione (e una dedizione) al Redentore.

Arka grazie ! Quindi suppongo che il foro sia stato usato per appendere la moneta a sorta di medaglia essendo questa un'invocazione e dedizione... il verso del foro mi lasciava perplesso azzardo un'ipotesi: essendo un'invocazione chi ha praticato il foro magari ha voluto evidenziare l'iscrizione ... potrebbe essere? oppure è fantasia galoppante? :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Arka

In quanto a fantasia non è male... :D

In realtà queste monete hanno circolato moltissimo nei Balcani e in Asia Minore dove le donne avevano (e hanno ancora) di attaccare alle vesti monete d'oro. Da qui molte monete forate a caso...

Modificato da Arka

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

denario69

In quanto a fantasia non è male... :D

:D :D :D

oltre il Paolucci ci sono altri libri reperibili sul mercato ?

grazie Arka :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sixtus78

ci sarebbe anche 1 libro di Montenegro sulla monetazione veneziana ( di facile ed immediata consultazione ). gia' il Paolucci e' piu' approfondito e completo, io pero' ritengo l'opera migliore il Papadopoli, che pero' magari si compra dopo gli altri 2 ( anche x il costo e la difficolta' di trovarlo....). ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

417sonia
Supporter

Buona serata

Molto interessante lo zecchino con da D retrograda...è il primo che vedo "nature". Peccato per il buco :(

Il motivo più probabile è quello che ti è stato accennato da Arka; se fosse stato bucato per essere portato al collo con una catenina o con un fermaglio, il buco sarebbe probabilmente stato fatto alla sommità dell'una o dell'altra faccia, così da non figurare sbilenco!!

La scritta è effettivamente una dedizione che la maggior parte dei testi traducono: Sit tibi Christe datus quem tu regis iste ducatus; che sta a significare: a te o Cristo sia dato questo ducato che tu reggi.....insomma, il senso è questo.

Riguardo ai testi, oltre a quelli già consigliati, aggiungerei:

Il Prontuario Prezziario delle monete, oselle e bolle di Venezia ecc. ecc. di Cesare Gamberini di Scarfea, vecchiotto e sintetico, lo puoi trovare in ristampa anastatica dalla Forni Editore Modena; è molto pratico per una veloce consultazione.

Molto più recente (1999) delle Edizioni Numismatiche Gima, è il volume di Attilio Manzoni "Serenissima Repubblica di Venezia 1192 - 1797". Anche questo e un pratico manuale, seppur limitato alle monete in argento e d'oro. Non ci sono quelle in mistura e rame.

Saluti

Luciano

Modificato da 417sonia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

favaldar

Mi auguro che Varesi completi questo buco nella monetazione Veneziana con un suo prossimo lavoro. Completo e ben figurato come tutti i MIR!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

denario69

grazie a tutti voi per gli interventi !! :)

sixtus quando scrivi Montenegro ti riferisci a: i dogi e le loro monete ?

saluti,

denario

Modificato da denario69

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Arka

Per la classificazione uso il Corpus. Comprende tutte le monete citate da Papadopoli, quelle della collezione reale e, soprattutto, divide le monete per massaro. Allo stato attuale è l'opera più completa sulle monete di Venezia e, credo, lo sarà per molto tempo ancora.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

denario69

Per la classificazione uso il Corpus. Comprende tutte le monete citate da Papadopoli, quelle della collezione reale e, soprattutto, divide le monete per massaro. Allo stato attuale è l'opera più completa sulle monete di Venezia e, credo, lo sarà per molto tempo ancora.

arka perdona la mia ignoranza ti riferisici al Corpus Nummorum Italicorum??

Ho trovato qualcosa sul portale numismatico dello stato a questo link:

http://www.numismaticadellostato.it/cniVolumi.do?prov=H:BDN:CNI:CNIV

purtroppo i volumi VI VII VIII relativi al veneto non sono scaricabili .... :( peccato

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

denario69

Li trovi sul sito di Incuso.

Fatto grazie :) !!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sixtus78

si denario69. il montenegro cui mi riferisco e' quello. ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

PIERBONI

Per il Corpus anche molte biblioteca della Tuscia ne sono in possesso, prova a vedere .

ciao

Pierboni

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

england82

Io posseggo il Paolucci, il Montenegro e lo Scarfea... Forse il migliore per i DUCATI Veneziani è proprio il Paolucci... Comunque le varianti dei Ducati e Zecchini Veneziani sono moltissime... :unsure: TROPPE . Per quanto riguarda la moneta è forata :( e abbastanza comune come DOGE... ma strana la scritta DVX con la D al contrario... Ennesima variante ???

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

DOGE82

Il miglior libro sulle monete veneziane resta comunque il papadopoli, anche se il montenegro può essere utile per consultazione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×