Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
superbubu

Romana DIFFICILE ad Identificare -

Risposte migliori

superbubu

Trovata in Alta Savoia ieri sera,

credo piccolo Bronzo - diametro mm 19

Vi chiedo aiuto per l'identificazione...poiché proprio non riesco a trovarla nei cataloghi.

S.B.

post-9710-0-58824400-1300960880_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

superbubu

verso

post-9710-0-88946900-1300960925_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

di sicuro e` un antoninano del terzo secolo 260-295

il rovescio credo sia una SALVS AVG

secondo me il ritratto assomiglia a claudio il gotico

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

superbubu

OTTIMO Rick2...

ho provato a dare un'occhio ed effettivamente sembra davvero il ritratto di Claudio il Gotico.

una eventuale referenza RIC per questa moneta? cos' la metto in collezione con le legende...

Grazie davvero!

S.B.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

superbubu

di sicuro e` un antoninano del terzo secolo 260-295

posso chiederTi un'informazione?

cos'é un ANTONINIANO? l'equivalente di un asse? o un suo sottomultiplo?

quelli che si é soliti chiamare PICCOLI BRONZI o FOLLIS sono essi stessi degli antoniniani?

Grazie per le risposte....

in effetti sono un vero NOVELLINO delle monete Romane...

S.B.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

profausto

Ciao Siperbubu - non riesci a vedere se sulla sinistra alle ore 7 c'è qualche cosa?

A me non sembra il profilo di claudio - Forse sbaglio !

Non riesci a decifrare nessuna lettera della legenda??

Modificato da profausto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Fufieno

Quante belle monetine dall' Alta Savoia. :)

L' antoniniano fu iniziato a coniare sotto Caracalla (Marco Aurelio Antonino, da questo il nome antoniniano), tramite apposita riforma monetaria, agli inizi del III secolo. Questa nuova moneta nominalmente doveva valere due vecchi denari, ma ne pesava solamente come un denario e mezzo. Il dovere pagare i soldati era sempre più complicato. Con l' andare avanti del secolo, si manisfestò la crisi che dilaniò l' impero per mezzo secolo. Con la crisi arrivò anche l' inflazione, per la quale l' aumento dei prezzi non riuscì a stare dietro la moneta. Quindi, a partire da Valeriano (all' inizio della seconda metà del secolo) l' antoniniano si svalutò sempre di più, la percentuale d' argento nella moneta scese moltissimo, fino a quando dal regno di suo figlio Gallieno essa era praticamente di bronzo, bagnata solamente nell' argento. Aureliano (270-275 d.C) provò a migliorare le cose con una nuova riforma monetaria, ma non ebbe grandi risultati. La cosa si protasse fino a Diocleziano, il quale, calmierando i prezzi e con una nuova riforma monetaria, introdusse i follis.

Quindi, la moneta può essere stata coniata nel periodo tra Gallieno ed i tetrarchi.

Saluti,

Fuf.

Modificato da Fufieno

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Fufieno

Però effettivamente un ..DI.. di CLAVDIVS lo vedo.

post-18031-7906_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

il sistema monetario romano era

quadrante

asse (1/4 sesterzio)

dupondio (1/2 sesterzio)

sesterzio

denaro (16 sesterzi se non erro)

Aureo

dal 215 viene introdotto l antoniniano del valore di 2 denarii per combattere la svalutazione.

progressivamente pero` anche l antoniniano si svaluta e la monetazione viene riformata nel 295 da diocleziano

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

superbubu

Ciao Siperbubu - non riesci a vedere se sulla sinistra alle ore 7 c'è qualche cosa?

A me non sembra il profilo di claudio - Forse sbaglio !

Non riesci a decifrare nessuna lettera della legenda??

mhm...la moneta adesso é ancora a bagno nell'olio d'oliva (RIGOROSAMENTE ITALIANO! :D )

domattina la tir fuori e cerco di vederci qualcosa...

purtroppo riesco solo a vedere qualcosa della legenda del ROVESCIO...al dritto vedo molto poco (anzi...proprio NIENTE!)

haimé...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

superbubu

Quante belle monetine dall' Alta Savoia. :)

L' antoniniano fu iniziato a coniare sotto Caracalla (Marco Aurelio Antonino, da questo il nome antoniniano), tramite apposita riforma monetaria, agli inizi del III secolo. Questa nuova moneta nominalmente doveva valere due vecchi denari, ma ne pesava solamente come un denario e mezzo. Il dovere pagare i soldati era sempre più complicato. Con l' andare avanti del secolo, si manisfestò la crisi che dilaniò l' impero per mezzo secolo. Con la crisi arrivò anche l' inflazione, per la quale l' aumento dei prezzi non riuscì a stare dietro la moneta. Quindi, a partire da Valeriano (all' inizio della seconda metà del secolo) l' antoniniano si svalutò sempre di più, la percentuale d' argento nella moneta scese moltissimo, fino a quando dal regno di suo figlio Gallieno essa era praticamente di bronzo, bagnata solamente nell' argento. Aureliano (270-275 d.C) provò a migliorare le cose con una nuova riforma monetaria, ma non ebbe grandi risultati. La cosa si protasse fino a Diocleziano, il quale, calmierando i prezzi e con una nuova riforma monetaria, introdusse i follis.

Quindi, la moneta può essere stata coniata nel periodo tra Gallieno ed i tetrarchi.

Saluti,

Fuf.

Cavolo..GRAZIE per la spiegazione (davvero interessante!)

quindi (per capirci meglio) la moneta che ho trovato, era BAGNATA nell'argento (quando é stata coniata...vero?) e valeva ben DUE DENARII (!?!?!?!)...

ma dando per buono che si trattasse di Claudio il Gotico (il che sarebbe possibile, visto il profilo con testa radiata e soprattutto il Naso ed il Mento molto "spigolosi" che somigliano molto alla figura di Claudio..) intorno a che anni potrei collocare questa moneta?

Grazie a Tutti!

S.B.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

superbubu

secondo me e` questa

http://www.wildwinds.com/coins/ric/claudius_II/RIC_0098.jpg

con il faccione cosi rodondo o e` claudio o e` carausio

la forma irregolare secondo me esclude aureliano probo caro carino numeriano e compagnia bella

e dal ritratto escluderei vittorino tetrico e postumo

Mhm rick2...mi sa che l'hai proprio beccata!

Bravo! e Grazie!

S.B.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

268-270 Ad

per vedere l evoluzione monetale romana vai su wikipedia e cerca la lista degli imperatori

una volta che hai la lista vai su wildwinds.com e parti da marco aurelio e clicca su ogni imperatore fino a giovanni nel 425 vedrai l evoluzione della monetazione e il suo progressivo imbarbarimento

vedrai i denari che diventano piu` piccoli (elagabalo) l introduzione dell antoninano che diventa sempre piu` comune dal 240 il suo successivo svilimento che parte con gallieno e culmina con claudio gotico , la riforma di aureliano , quella di diocleziano che da il via alla monetazione costantiniana via via fino ad arcadio , teodosio e giovanni quando le monete sono proprio cambiate

e la storia del declino economico di roma che vede monete battute 4 secoli prima di altre tecnicamente e artisticamente migliori di quelle battute poi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Fufieno

Cavolo..GRAZIE per la spiegazione (davvero interessante!)

quindi (per capirci meglio) la moneta che ho trovato, era BAGNATA nell'argento (quando é stata coniata...vero?) e valeva ben DUE DENARII (!?!?!?!)...

ma dando per buono che si trattasse di Claudio il Gotico (il che sarebbe possibile, visto il profilo con testa radiata e soprattutto il Naso ed il Mento molto "spigolosi" che somigliano molto alla figura di Claudio..) intorno a che anni potrei collocare questa moneta?

Grazie a Tutti!

S.B.

Sì, molto probabilmente sì, poi con il tempo ha perso l' argentatura. Al tempo della riforma valeva due denari, ma poi dalla seconda parte del III secolo era bronzo, mentre gli antichi denari erano d' argento, quindi valeva due denari solo nominalmente. Claudio regnò dal 268 al 270, ma per dare una data più precisa servirebbe identificarla, cosa che non mi sembra semplice.

Saluti,

Fuf.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

superbubu

secondo me e` questa

http://www.wildwinds.com/coins/ric/claudius_II/RIC_0098.jpg

con il faccione cosi rodondo o e` claudio o e` carausio

la forma irregolare secondo me esclude aureliano probo caro carino numeriano e compagnia bella

e dal ritratto escluderei vittorino tetrico e postumo

Rick2, potresti darmi anche le legende di questa moneta che mi hai indicato?...

il riferimento RIC quale sarebbe? RIC 98 ?

un grazie davvero...appena ho 1 oretta libera (dirante il WE) mi guardo l'evoluzione della monetazione romana)

S.B.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

IMP C CLAVDIVS AVG

SALVS AVG

a spanne dovrebbe essere la 98 , non ho aperto il ric , ci sono anche altre possibilita` con la salvs ma han figure diverse

per esercizio vai su wildwinds , cercale e confrontale

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

superbubu

IMP C CLAVDIVS AVG

SALVS AVG

a spanne dovrebbe essere la 98 , non ho aperto il ric , ci sono anche altre possibilita` con la salvs ma han figure diverse

per esercizio vai su wildwinds , cercale e confrontale

Grazie mille RICK2...lo faròdurante il WE...

ultima cosa: che rarità daresti alla moneta?

S.B.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

profausto

Con tutto il rispetto per l'indicazione di Rick2 , per togliersi ogni dubbio, sarebbe opportuno proporre la moneta con altra luce......... Il ritratto sembra inusuale per Claudio che dovrebbe essere piu' " spigoloso" qui sembra molto piu' "pacioccone":P appare persino con il mento arrotondato...inoltre in esergo all' l'immagine dell'eventuale Salus sembra di scorgere qualche lettera ? Addiritura, se non è un difetto d'immagine, mi sembra di vedere .... XXII (!?)

Potrei benissimo sbagliare........, pero' visto che non si pagano ..penali. .......;)

Modificato da profausto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

superbubu

a scanso di equivoci, domani la tiro fuori dall'olio e le faccio altre foto...vero che il mento é meno spigoloso, ma é da considerare che la moneta é un pò alla frutta, e quel particolare potrebbe essersi benissimo "mangiato" con i più di 1700 anni passati sotto terra...a contatto son i MAGNIFICI prodotti chimici agricoli che i contadini degli ultimi 30 anni hanno abbondantemente buttato sulla terra!

comunque un amico francese che é passato a travarmi stasera e l'ha vista dal VIVO, l'ha considerata SUBITO (senza che dicessi nulla) come una Claudio il Godico...per quello credo che il Claudio non sia poi azzardato...

comunque domani provo a mettere foto migliori...magari più piccole ma più particolareggiate e con luce diversa.

e poi speriamo di DECIFRARLA con sicirezza!

Grazie a Tutti comunque!

S.B.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

di sicuro e` un antoninano del terzo secolo 260-295

il rovescio credo sia una SALVS AVG

secondo me il ritratto assomiglia a claudio il gotico

io ho detto secondo me , poi prof mi posso pure sbagliare , il tipo di moneta mi fa pensare a tetrico vittorino claudio postumo o quel periodo

chiaro che poi ci vorrebbero anche altri pareri, pero` vedo che purtroppo siamo in pochi a postare.

aspettiamo foto migliori , magari potrebbe essere anche quintillo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

superbubu

di sicuro e` un antoninano del terzo secolo 260-295

il rovescio credo sia una SALVS AVG

secondo me il ritratto assomiglia a claudio il gotico

io ho detto secondo me , poi prof mi posso pure sbagliare , il tipo di moneta mi fa pensare a tetrico vittorino claudio postumo o quel periodo

chiaro che poi ci vorrebbero anche altri pareri, pero` vedo che purtroppo siamo in pochi a postare.

aspettiamo foto migliori , magari potrebbe essere anche quintillo

oggi ho visto che l'olio ha iniziato a fare effetto e rende i contorni nettamente più visibili.

la lascerò ancora un pò a "mollo" (pensavo di farle fare quasi una settimana...) per vedere se poi l'identificazione diventi più facile.

devo però dire una cosa: oggi sono appena rientrato a casa (per fortuna il venerdì lavoro fino all'UNA...) e ho dato un'occhiata nella tazzina con la moneta...ho notato che sulla figura al ROVESCIO, quindi la figura femminile in piedi che regge una presumo lancia, il cpricapo é appuntito e NON ampio come quello che ho visto nell'immagine postata ieri.

probabilmente potrebbe trattarsi di un'altra moneta...

comunque a scanso di equivoci, lascio la dscussione in sospeso, e la riesumerò nonappena, dopo ancora qualche giorno di OLIO, la monetà avrà contorni più VISIBILI.

P.S: datemi un consiglio: quant'é secondo voi che devo tenere in OLIO una romana?

S.B.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×