Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Alberto Varesi

Sede vacante 1829

Risposte migliori

Alberto Varesi

Avrei voluto postare il mio esemplare, così per vedere se regge il confronto con quello superbo di Picchio, ma nella fretta ho preso la moneta sbagliata.....pazienza.

Vado quindi off topic ma la posto ugualmente

post-3265-0-46965300-1301381239_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alberto Varesi

...il rovescio

post-3265-0-08871300-1301381307_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alberto Varesi

post-3265-0-70235300-1301381341_thumb.jp

Che ne dici Picchio ? Vale la pena di essere messa in collezione ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

picchio

Bhe da un numismatico del Tuo calibro mi aspettavo qualcosina di meglio .... :rolleyes:

Vale la pena hiii se ne vale pena, magnifica come mi avevi promesso ! Ora guardo come è il mio di Galeffi per Bologna.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

picchio

Questo è il resto .....

.... allora come la metitamo ?? pari e patta ???? :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alberto Varesi

biggrin.gif

beh, far pari e patta con uno del tuo calibro é un successo !!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

picchio

La partita di ritorno la vuoi fare sullo scudo 1829 per Roma oppure i mezzi scudi ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alberto Varesi

Prima di dare una risposta posso guardare i pezzi della collezione ?

biggrin.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

picchio

Certo, sarebbe da trasferire questo ameno dialogo però in una nuova discussione : Sede vacante 1829 Cardinale Camerlengo Galeffi, ed invitare tutti a partecipare !

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rcamil

Certo, sarebbe da trasferire questo ameno dialogo però in una nuova discussione : Sede vacante 1829 Cardinale Camerlengo Galeffi, ed invitare tutti a partecipare !

Fatto !

Ciao, RCAMIL.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

picchio

Il tutto nasce da una piccola sfida numismatica con l'amico Alberto Varesi; ci siamo contattati per sms (anche noi vecchietti ci adeguiamo a queste diavolerie). Mi ha scritto di avere uno scudo del 1823 ... imbattibile per qualità.

Gettato il guanto di sfida questa mattina ha prontamente postato il suo scudo del 1829 (sic !), deve essere stata l'ora; ne colgo l'occasione per postare il mio scudo Bologna sede vacante del 1829.

Questo l'antefatto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

wuby2007

Entrambe monete eccezionali degne di due grandi collezionisti, complimenti! :o

I rilievi di quella di Mr. Varesi mi sembrano migliori (senza nulla togliere al pezzo di Mr. Picchio), ma è penalizzata dai graffi al D/ soprattutto sulle ali della colomba.

Disputatevela sul contorno! :P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giov60

Questo è il mio mezzoscudo per Bologna 1829.

... la foto però non è mia ...

Il mezzo scudo per Bologna, è moneta più rara dello scudo. Presenta spesso debolezze sul contorno (che non si osservano in questo esemplare), e si trova meno frequentemente in alta conservazione rispetto alla sorella maggiore.

post-14514-0-66140000-1301420464_thumb.j

Modificato da Giov60

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giov60

Un mistero della monetazione papale riguarda a mio avviso lo scudo per Bologna 1829.

I cataloghi decimali più affermati (Gigante e Montenegro) riportano con R2 una variante con "Galero senza fiocchetti". Io non l'ho mai vista.

Muntoni, CNI e il più recente Chimienti non la riportano.

Esattamente di che si tratta? Di una leggenda metropolitana?

post-14514-0-22797000-1301432108_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rcamil

Un mistero della monetazione papale riguarda a mio avviso lo scudo per Bologna 1829.

I cataloghi decimali più affermati (Gigante e Montenegro) riportano con R2 una variante con "Galero senza fiocchetti". Io non l'ho mai vista.

Muntoni, CNI e il più recente Chimienti non la riportano.

Esattamente di che si tratta? Di una leggenda metropolitana?

Se ne era parlato in questo topic di qualche anno fa:

http://www.lamoneta....post__p__134001

Probabilmente la descrizione della variante "senza fiocchetti" è fuorviante, i fiocchetti ci sono sebbene meno evidenti perchè adagiati sul galero piuttosto che "svolazzanti".

Attendiamo pareri dai protagonisti della disputa ;)

Ciao, RCAMIL.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alberto Varesi

Un mistero della monetazione papale riguarda a mio avviso lo scudo per Bologna 1829.

I cataloghi decimali più affermati (Gigante e Montenegro) riportano con R2 una variante con "Galero senza fiocchetti". Io non l'ho mai vista.

Muntoni, CNI e il più recente Chimienti non la riportano.

Esattamente di che si tratta? Di una leggenda metropolitana?

Moneta mai vista; propendo per una erronea descrizione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

picchio

Perdonate un passo in dietro, ho cercato notizie numismatiche relativamente alla Sede Vacante del 1829 ed ho trovato ben poco; Muntoni, Serafini ed Annali non aggiungono una sola nota, a parte il numero dei cardinali e le date precise della Sede Vacante, notizie che poco ci aiutano per leggere la variante correttamente.

Quindi entriamo nel campo delle ipotesi.

Lo scudo coniato a Roma nel 1829 non ha i fiocchetti sul galero, almeno per quanto ho potuto rintracciare personalmente in più di un centinaio di immagini di questa moneta, mentre lo scudo per Bologna presenta i due fiocchetti assai ben visibili e svolazzanti sopra al galero, mentre non ho visto, alcuna moneta battuta a Bologna che ne fosse sprovvista. Ora l'unica ipotesi che mi viene in mente è che una moneta battuta a Roma, con il segno di zecca, magri non perfettamente nitido a causa dei noti e sia stato scambiato per Bologna.

Incisore dei conii sia per Bologna, sia per Roma è GC Giuseppe Cerbara, confesso che ho un po faticato ad individuare la G, infatti ha la fogiga di un 5 rovesciato simile ad una S che mi aveva messo completamente fuori strada.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

picchio

Questo è il mio mezzoscudo per Bologna 1829.

... la foto però non è mia ...

Il mezzo scudo per Bologna, è moneta più rara dello scudo. Presenta spesso debolezze sul contorno (che non si osservano in questo esemplare), e si trova meno frequentemente in alta conservazione rispetto alla sorella maggiore.

Ricordo la moneta, una conservazione fuori dal comune ed aggiudicata ad una cifra ragionevole, accade raramente, ma ancora si riescono a fare acquisti assennati anche in Germania. Non posso che confermare quanto scritto da Giov60, in generale nel periodo compreso tra il 1800 ed il 1846 i mezzi scudi sono più rari degli scudi e solitamente reperibili in conservazioni inferiori allo scudo. L'esemplare postato da Giov60 presenta una eccedenza di metallo in alto al rovescio, segno di una frattura del conio. Evidentemente a Bologna la tempra dell'acciaio di questi conii non doveva essere ottimale, infatti notiamo eccedenze anche su altri tipi, come lo scudo 1823 (Card Pacca) postato nell'apposita discussione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

picchio

Visto che poi quel che piace a noi collezionisti sono le immagini, e che Alberto non deve essere andato in banca a prendere la moneta per la "partita di ritorno" mi permetto di fare compagnia agli splendidi esemplari postati da Giov60 con i tipi mancanti.

Dall'immagine del mezzo scudo per Bologna di Giov60, mi pare di intuire sia con i segno di zecca sovrapposto di Bologna su Roma; quello che posto lo è certamente.

Questo è l'esemplare della collezione Muntoni.

Stato Pontificio Sede Vacante, Camerlengo Card. Francesco Galeffi 1829

Mezzo Scudo 1829 Bologna Argento g. 13,171 diametro 39,49 mm

D/ SEDE VACANTE - MDCCCXXIX stemma Galeffi sormontato da chiavi decussate con fiocchi, ombrello cardinalizio e galeo; colomba dello Spirito Santo ad ali spiegate, raggiata in volo.

Rv. AVXILIO - DE SANCTO • la Religione al centro seduta su nuvole con croce nella sinistra e tempio a destra, in basso B (B/R ribattuta) / GC in monogramma (per Giuseppe Cerbara, incisore)

T/ ✮✮✮✮ in rilievo su otto filetti circolari ↑

Conservazione superba per il tipo di moneta, quasi fior di conio con patina uniforme. Moneta rara

Asta Montenapoleone 4 Milano n. 1231 Collezione Muntoni 1/3/84

Pagani 123 ma segno di zecca ribatutto B/M

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

picchio

La coniazione per Roma, che identifico come principale, con i punzoni originali presenta alcune varianti di conio rispetto a quanto stampato a Bologna, in particolar modo al rovescio per la stratificazione delle nubi su cui poggia la Religione.

minime atre varianti si riscontrano sul galero, e nei punzoni adottati per la legenda.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alberto Varesi

post-3265-0-06737000-1301479577_thumb.jp

Modificato da Alberto Varesi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alberto Varesi

post-3265-0-90889500-1301479495_thumb.jp

Modificato da Alberto Varesi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alberto Varesi

seppur non di tanto.....é più bella la tua sad.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

picchio

Data l'amicizia ed il buonumore ti concedo un incredibile pari e patta anche su questa, apprezzando il tuo senso critico :-). Che conservazione peritale daresti alla Tua, se la dovessi sigillare ?

Non è che avresti la doppia per Roma, mi è passata due volte sotto al naso e l'ho persa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×