Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
sixtus78

leone x il levante

Risposte migliori

sixtus78

salve, guardando in foto su internet e nel cartaceo il lotto n. 858 ( leone x il levante di silvestro valier proposto da Nomisma ) mi sorgono alcuni dubbi sulla possibile autenticita' della moneta. in particolare l'usura del santo al D/ e del doge stesso, nonche' comunque l'insieme del pezzo nei 2 lati mi convince poco. so che la moneta andrebbe vista dal vivo e non voglio certo mettere in dubbio la professionalita' e capacita' della nota e stimata casa d'aste che la propone ma gradirei avere opinioni anche dagli altri che collezionano e conoscono meglio tale monetazione. grazie.

Modificato da sixtus78

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

picchio

salve, guardando in foto su internet e nel cartaceo il lotto n. 858 ( leone x il levante di silvestro valier proposto da Nomisma ) mi sorgono alcuni dubbi sulla possibile autenticita' della moneta. in particolare l'usura del santo al D/ e del doge stesso, nonche' comunque l'insieme del pezzo nei 2 lati mi convince poco. so che la moneta andrebbe vista dal vivo e non voglio certo mettere in dubbio la professionalita' e capacita' della nota e stimata casa d'aste che la propone ma gradirei avere opinioni anche dagli altri che collezionano e conoscono meglio tale monetazione. grazie.

Avevo notato la moneta su internet e mi aveva lasciato qualche perplessità.

Solitamente si vede il conio con le sigle del massaro per l'argento Francesco Trevisan (entra in carica sotto Francesco Morosini il 31/8/1693), molto più comuni.

Le sigle A Z compaiono raramente, ed a questo riguardo è da notare che si tratta dell'unico massaro cui non sono note le generalità, durante il dogato di Silvestro Valier, in un periodo in cui in zecca veniva preso nota di tutto.

L'esemplare citato dal CNI (vol. VIII, pag. 358, n. 95) pesa di 26,75 grammi, e manca alla collezione Reale, enuncia l'opera di Papadoli al n. 81 in C2, presente nell'omonima collezione.

Guardando la moneta con occhio critico i dubbi sono ancora maggiori, e comparandola con il mio esemplare con massaro FT non sembra possano provenire dalla stessa fonte.

Nell'esemplare proposto da Nomisma si nota una fattezza approssimativa della legenda, anche se destinate ai commerci con il Levante le monete battute a Venezia avevano una dignità di argento e qualitativa indiscutibile, cosa che sembrerebbe essere assente in questo esemplare. San Marco ed il suo nimbo sono grotteschi nell'esecuzione, come tutte le lettere che si allargano ben oltre l'usura della moneta. La Z del massaro è sovradimensionata e scolastica.

Certo la moneta va vista in una dimensione tridimensionale per avere un giudizio migliore. Nomisma è un'ottima casa d'aste ma un errore ci può stare in qualsiasi vendita, ed in questo caso il particolare; tipo di emissione e la conservazione non aiutano.

Quindi, inutile fare congetture sin quando non si vede la moneta direttamente, cosa che spero di fare prima dell'asta e Le farò avere le mie impressioni, che saranno forse più attendibili.

Avrei piacere che Andrea PD desse un'occhiata alla moneta, è probabilmente la persona più indicata per un parere.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sixtus78

concordo con te picchio. serve la visione diretta ma anche altri pareri di conoscitori della monetazione veneziana che speriamo di leggere nella discussione. rimango personalmente con i miei molti dubbi.....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

417sonia
Supporter

Buongiorno

Non me la sento di dire che è falsa per gli stessi motivi che avete addotto anche voi.

Certo è messa maluccio relativamente alla esecuzione (l'usura è il meno)......lettere un po' scombinate, varie tracce di ribattitura; è proprio una moneta da vedere nella mano.

Del massaro AZ che si può dire? Non è l'unico caso di massaro "anonimo" e del quale abbiamo solo delle iniziali; i motivi possono essere tanti anche in una zecca precisa, meticolosa e controllata come quella di Venezia, qualche "garbuglio" ci può essere stato.

Magari è stato un sostituto "a tempo" che non è stato confermato nel ruolo; magari è deceduto poco dopo aver avuto l'incarico.........

Se picchio avrà l'opportunità di vederla de visu, mi auguro ci farà sapere. Grazie fin da ora.

Saluti

Luciano

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

antonio1980

a me sembra autentico. sebbene S. Marco sia piuttosto usurato o, più probabilmente, risulta tale per una battitura non ottimale, come attestano anche le numerose doppie battiture presenti, a me sembra ben eseguito.

ho confrontato l'esemplare solo con diversi altri a sigla F T, ma con nessuno a sigla di questo incognito massaro A Z: magari qualcuno potrebbe postare la foto di qualche esemplare con queste ultime sigle? grazie.

Antonio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×