Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
gpittini

Claudio 2°, CONSECRATIO

Risposte migliori

gpittini
Supporter

DE GREGE EPICURI

Ecco una seconda serie di imitative CONSECRATIO: solo per gli interessati! La prima è con aquila, con ali aperte. Pesa 1,9 g. e misura 17 mm. Al D leggo solo ..DIO, al rovescio ...SECRAT.

post-4948-0-03402800-1302372413_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini
Supporter

Rovescio. La moneta è lucida e si vede male.

post-4948-0-44639100-1302372470_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini
Supporter

Questa invece è con altare; pesa solo 0,7 g. e misura 11 mm. L'altare è rettangolare e appiattito.

post-4948-0-60232000-1302373771_thumb.jp

Modificato da gpittini

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini
Supporter

Rovescio.

post-4948-0-19329200-1302373846_thumb.jp

Modificato da gpittini

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini
Supporter

Qui l'altare è largo, trapeziodale, con al centro forse un disegno. Moneta di 2,9 g. e 19 mm.

post-4948-0-90927700-1302372889_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini
Supporter

Rovescio.

post-4948-0-25258100-1302372937_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini
Supporter

Questa piccola moneta (1,0 g. e 13,5 mm.) mostra un ritratto ben fatto, si legge CLAU... Al R un altare quadrato e quadripartito.

post-4948-0-85304700-1302373083_thumb.jp

Modificato da gpittini

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini
Supporter

Rovescio.

post-4948-0-14224100-1302373140_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini
Supporter

Questa pesa 1,1 g. e misura 15 mm. Al D c'è una testa un po' verticalizzata, si legge:...DIO. Al R si vede parte dell'aquila, qualcosa delle ali ed una zampetta a semicerchio.

post-4948-0-48670400-1302373315_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini
Supporter

Rovescio.

post-4948-0-68161700-1302373362_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini
Supporter

Quest'ultima pesa 1,8 g. e misura 15 mm. Al D si legge: ..O CLAU..Al rovescio, un altare con ghirlanda semilunare, e fiamme verticali.

post-4948-0-03061900-1302373494_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini
Supporter

Rovescio. Mi fermo qui, perchè non vorrei mettere in fuga anche i pochi appassionati a queste strane monete!

post-4948-0-03767200-1302373589_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

FlaviusDomitianus

Vedendo le tue monete sono andato a spulciare nel contenitore dove da circa vent'anni ho parcheggiato un mucchietto di antoniniani del 3° secolo e costantiniane, acquistati agli albori del mio interesse per le monete romane.

Vi ho scovato questa monetina di Claudio il Gotico, che le tue monete mi hanno fatto rammentare.

Misura 17 mm per un peso di 1,81 grammi.

E' una imitativa o una emissione ufficiale?

post-22231-0-10289000-1302374140_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini
Supporter

DE GREGE EPICURI

Gli antoniniani di Claudio 2° pesano mediamente 2,80 g.; anche immaginando un ampio range di variabilità, basandosi sul peso bisognerebbe dire "imitativa" (io le classificherei tutte imitative sotto 1,9-2,0 g.). Però lo stile è decisamente buono...per cui, qualche dubbio rimane.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Flavio_bo

Bisognerebbe vedere il peso, a me dallo stile sembra ufficiale o meglio “regolare” :rolleyes:

Gli studi di Bastien e Pflaum hanno dato rilevanza primaria allo stile rispetto al peso in quanto il peso in questo periodo risentiva di uno svilimento fisiologico del ponderale e comunque poco omogeneo.

In effetti si riscontrava l’esistenza di due diverse categorie di antoniniani già a partire dalla III emissione di Gallieno quando accanto ai prodotti di più alta qualità (definiti good fabric) cominciano ad essere coniati quantità notevoli di pezzi definiti poor fabric.

Tale fenomeno era caratteristico della sola zecca di Roma a cui spettava la maggior parte della produzione e sembrerebbe continuato fino alla sua chiusura seguita alla rivolta dei monetieri.

Tale modus operandi può trovare giustificazione nella necessità dello Stato di dover aumentare la produzione a fronte di scarse risorse, conciliando peraltro anche l’esigenza di non intaccare la fiducia nella sua moneta, garantita appunto dagli esemplari di alta qualità.

Il mantenimento dei due standard con le emissioni Divo Claudio raggiunge il massimo del divario di stile e qualcuno ipotizza che talvolta possano esserci state operazioni speculative , forse da parte degli stessi monetieri.

Non convince però la posizione di Estiot che pur ammettendo la produzione delle monete dalla zecca ufficiale le considera emesse in modo fraudolento dai suoi operatori senza autorizzazione imperiale definendole specificatamente “irregolari” e “imitations italiennes” distinguendole da quelle “gauloises”

Occorre inoltre tenere conto che tali monete oltre che sotto Quintillo, furono coniate per la maggior parte sotto Aureliano (ne è prova il rinvenimento sporadico di monete Divo Claudio ribattute su monete di Aureliano)

Esistono comunque imitative soprattutto britanniche, ma anche galliche e in numero notevole nord-africane definite quest’ultime imitazioni di imitative per via del bassissimo ponderale medio e dello stile che non ha nulla a che vedere con la moneta prototipo.

alberto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Flavio_bo

dimenticavo:

queste poche e sintetiche righe per evidenziare che soprattutto per questa tipologia di moneta è assai difficile (come evidenziato anche da Gianfranco) determinare se possa essere ufficiale , irregolare ma coniata dalla zecca ufficiale oppure effettivamente imitativa a meno che non emergano elementi stilisticamente oggettivi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grigioviola

è una carellata interessante di esemplari imitativi, o presunti tali data la difficoltà di attribuzione certa, di claudio II, serie consecratio.

sto cercando anche di reperire della documentazione bibliografica a riguardo, quindi se qualcuno ha suggerimenti in merito su titoli/autori/articoli... ne sono lieto!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×