Jump to content
IGNORED

CROCIFISSI PORTATIVI ANTICHI


giancarlone

Recommended Posts

Dopo aver assistito alla VIA CRUCIS al Colosseo attravarso la tv, ho pensato di iniziare questa discussione TEMATICA sul Crocifisso.

Invito gli amici a postare Crocifissi antichi fino al 1700, portativi ossia con appicagnolo, non oltre in quanto sarebbe una discussione infinita, ed eventualmente correggere datazioni o imperfezioni sulle descrizioni dei vari soggetti.

Secolo V-VII

CRISTO inciso con COLOBIUM o tunica ( veste senza maniche ), Cristo è vivo, capo nimbato

post-13397-0-95107100-1303510886_thumb.j

Bronzo fuso, altezza mm 55, retro liscio

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites


altro Crocifisso

CRISTO inciso con COLOBIUM o tunica, Cristo vivo con capo nimbato

post-13397-0-49606900-1303511679_thumb.j

bronzo, retro liscio altezza mm 53, notare le linee nell'appicagnolo

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Altra fase del CROCIFISSO,

non più inciso ma con CRISTO in rilievo.

Sec. VI-VII

CRISTO con tunica, capo nimbato

post-13397-0-25690500-1303513175_thumb.j

bronzo, altezza mm 44 - rovescio con Croce di Malta ma su croce latina

Link to comment
Share on other sites


Il Crocifisso si evolve abbandonando il COLOBIUM, si sostituisce con il gonnellino che arriva alle ginocchia. Ai lati i quattro EVANGELISTI

VIII-IX secolo ?

post-13397-0-84717400-1303548533_thumb.j

Bronzo dimensione altezza mm 45

Link to comment
Share on other sites


Supporter

Gentile Giancarlone,

è una rassegna di croci portative mai vista in una collezione privata, dato che in genere si ritrovano esemplari di periodi molto più tardi.

Complimenti sinceri, ed un paio di domande: le ha acquisite sul mercato italiano, o all'estero ? E la cronologia l'ha rivista lei, o le è stata fornita dai rivenditori ?

La ringrazio per le eventuali risposte che mi vorrà dare

Saluti MB

Edited by monbalda
Link to comment
Share on other sites


complimenti belli crocefissi......di epoqua cosi anziana,non ne ho mai trovatti......sono obligatto di riprendere foto,ad participare.... :D quando il tempo mi lo permetera,participero volontieri..... ;) salutoni,e buona pasqua.....a prestu..... :)

Link to comment
Share on other sites


Gentilissima Monbalda,

premetto che sono un vecchietto e che il collezionismo è fatto di piccoli passi. Detto questo i Crocifissi li ho acquistati generalmente in Francia, 1 in Spagna e 1 in Germania. In Italia non li ho mai visti, ne hai mercatini ne sul web. Una sola volta un amico sapendo che collezionavo medaglie religiose, mi propose un Crocifisso portativo d'argento, dicendo che era di famiglia, ma senza conoscere l'epoca bizantina e questo sarà il primo che posto a seguire.

La cronologia lo creata io leggendo su alcuni libri ma nessuno sullo specifico, ben sapendo che le datazioni non saranno precise anche perchè oscillano da un secolo all'altro.

Un volume che mi è stato di aiuto è dello ZANGHERI - SIMBOLOGIA DELLA MEDAGLIA MIRACOLOSA - 1976

Un saluto e BUONA PASQUA

Giancarlone

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Sec, VIII-IX

CRISTO morente con capo reclinato e nimbato, con gonnellino. In alto il Sole simbolo della natura divina del Cristo e la Luna che brilla di luce riflessa simbolo della natura umana. Ci sono altre interpretazioni a questi simboli. Sotto la Colomba

post-13397-0-85046200-1303565064_thumb.j

Argento, altezza mm 46 retro contorno di pallini

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Sec. IX-XIII

Cristo sofferente, morente, con drappo e non più il gonnellino. Gambe leggermente inclinate. Cristo con sembianze umane, senza lo schema freddo e fisso, impassibile come nei primi crocifissi.

post-13397-0-95329100-1303565786_thumb.j

Rame, altezza mm 61 retro liscio

Dopo questo periodo i chiodi ai piedi non saranno più due, ma uno solo con piedi sovrapposti.

Link to comment
Share on other sites


In fine passiamo all'iconografia della CROCE nei secoli XVI-XVII-XVIII

In questo tempo i CROCIFISSI hanno sul rovescio l'immagine della MADONNA corredentrice, in preghiera con mani giunte o addolorata.

post-13397-0-78220100-1303568149_thumb.j

argento, altezza mm 43

Link to comment
Share on other sites


Gentili amici,

quest'interessante argomento permette di portare in luce anche una storia "minore", ma non per questo minima.

Nel 1938 il parroco di una chiesa toscana trovò, in un campo dietro alla canonica, una pietra dura lavorata.

Che subito si rivelò essere una matrice per argentieri.

Datazione plausibile: VIII secolo.

Quel parroco era un grande appassionato della storia della sua terra, e della "sua" chiesa.

Che in passato era stata ricca e potente.

Si trattava della chiesa della Farneta, vicino a Cortona, che nei millenni passati era stata un'abbazia famosa.

Lui era don Sante Felici.

Studiò la storia della "sua" chiesa, la riportò pian piano all'antico splendore, fece ricerche approfondite e scoperte importanti, anche archeologiche e paleontologiche.

"Trasformò" la canonica in un museo, aperto al pubblico come il suo cuore e la sua passione.

Tanto che alla chiesa venne restituito il rango di abbazia, che detiene tuttora.

Chi ebbe la gioia di incontrare don Sante lo ricorda ancora con commossa simpatia.

Sul petto sempre portava il suo Crocifisso.

Ottenuto dalla matrice che aveva scoperto nel 1938.

Il "famoso" Crocifisso di Farneta (l'immagine della matrice è ricavata da un libro di dan Sante sull'abbazia):

post-21504-0-24610200-1303568422_thumb.j

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites


Supporter

Non c'è che dire, una splendida rassegna, grazie alla bella raccolta di Giancarlone ed ai contributi di jagd e di Corbiniano (quella matrice da Farneta non la conoscevo: grazie della segnalazione!).

Dopo le festività sarebbe interessante analizzare ancora un poco i pezzi insieme qui sul forum (forma della croce, materiali, tecnica di produzione, appiccagnolo, iconografia....anche se in merito a quest'ultima giancarlone stesso ha fatto delle utili osservazioni) e vedere se arrivano altri esemplari. Inoltre segnalare la purtroppo esigua letteratura che conosciamo. Che ne dite ?

Saluti e ...a presto MB

Edited by monbalda
Link to comment
Share on other sites


Non c'è che dire, una splendida rassegna, grazie alla bella raccolta di Giancarlone ed ai contributi di jagd e di Corbiniano (quella matrice da Farneta non la conoscevo: grazie della segnalazione!).

Grazie a te delle belle espressioni.

Come ho visto i primi esemplari della davvero bella raccolta, ho ri-visto con la mente il Crocifisso "di don Sante", una persona di grande entusiasmo e cultura che merita il piccolo omaggio che gli stiamo tutti facendo col nostro apprezzamento.

E l'unica immagine che son riuscito a reperire è stata questa foto, da un testo edito nel 1978 dal parroco-abate su L'abbazia di Farneta in val di Chiana (fig. 51).

Dopo le festività sarebbe interessante analizzare ancora un poco i pezzi insieme qui sul forum (forma della croce, materiali, tecnica di produzione, appiccagnolo, iconografia....anche se in merito a quest'ultima giancarlone stesso ha fatto delle utili osservazioni)

Certamente.

Mi permetto solo di aggiungere una piccola nota sul Crocifisso di Farneta, in particolare sulla forma e sui dettagli della testa del Cristo.

Molto, molto simile alle innumerevoli teste (non necessariamente del Cristo, ma certamente risalenti ai cd. "secoli bui") che si affacciano da ogni dove nelle chiese medievali.

(...) Saluti e ...a presto MB

...e buona Pasqua a tutti! ;)

Link to comment
Share on other sites


faccio i miei complimenti a Giancarlone per la stupenda collezione presentata! - Gioia per gli occhi dei collezionisti del settore, ma che, sono sicuro , sarà apprezzata anche dai "non addetti"

Complimenti anche a Jagd, sempre generoso.

Edited by profausto
Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.