Jump to content
IGNORED

CROCIFISSI PORTATIVI ANTICHI


giancarlone

Recommended Posts

Salve,qualcuno mi puo'datare queste due croci?Come si nota dalla seconda foto alla base si trova un timbro perfettamente funzionale,recante una croce.Che uso avevano???Grazie...

db8ff354-b132-4da6-8472-95766003de21.jpg

014d5154-b5ae-40c5-87cb-1438432ac102.jpg

a39b9e40-9ca5-408d-ba75-ee82a428bc5f.jpg

Link to comment
Share on other sites


  • 1 month later...

Salve a tutti, mi sapreste dire a che periodo risale questo crocifisso portativo di "ricordo missione"?

Questo è il fronte

grazie a chiunque risponderà!

IMG_20231017_182114.jpg

E questo è il retro

Grazie!

IMG_20231017_182152.jpg

Link to comment
Share on other sites


Lo immaginavo, ho trovato delle immagini di crocifissi portativo molto simili di quell'epoca ma tutti francesi secanti sul retro la scritta "souvenir de Mission". Sarebbe possibile secondo voi risalire alla missione italiana alla quale appartiene? 

Ci sono dei testi di riferimento a proposito?

Grazie mille

Link to comment
Share on other sites


DE GREGE EPICURI

Di questo che ne dite? (chiedo anzitutto a @giancarlone, ma anche a @borghobaffo) Le misure sono 27 e 41 mm. Il crocifisso è lobato, forato e anche un po' storto.  Le figure sono incise abbastanza debolmente: il alto il Cristo crocifisso, in basso una Madonna, direi di tipo lauretano. L'altro lato è completamente liscio.

P1000692.JPG

Edited by gpittini
Link to comment
Share on other sites


Lo stile particolare di questo crocifisso mi fa pensare che sia di area austro germanica, è una coniazione a stampo credo su lamina di rame/ottone di foggia artigianale, la Madonna non credo che rappresenti la Vergine lauretana, direi  somigliante più alle Madonne dell'area sopra citata, il periodo possibile probabilmente è del XIX sec. ( prima metà?), il mio è un parere personale mi farà piacere sentire anche qualche altra opinione! Ciao Borgho

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites


  • 3 months later...

Buongiorno 

qualcuno di voi riesce a darmi informazioni su questo grande crocifisso e soprattutto sull’errore del cartiglio?

Link to comment
Share on other sites


Crocifisso da rosario e portativo , bronzo /ottone del XVIII sec. (seconda metà?)-. D/ Gesù  crocifisso  in basso teschio sopra ossa decussate, il cartiglio presenta le lettere centrali invertite RN invece di NR, evidentemente e stato un errore dell'artigiano che ha prodotto il crocifisso, in questi casi il crocifisso veniva eliminato per essere rifuso, essendo sfuggito al controllo ha creato questa curiosa anomalia!!.- R/ L'Immacolata stante su crescente lunare con le mani congiunte al petto coronata da sette stelle, sulle braccia della croce scritta. Ciao Borgho

Link to comment
Share on other sites


Grazie Borgho

le condizioni di conservazione sono eccezionali 

sono ben definiti i lineamenti dei volti

mi sembra inusuale anche la dimensione di circa 6 cm x 4 cm

ne hai mai visto uno di eguali dimensioni?

 

 

Link to comment
Share on other sites


1 ora fa, carabbanapoli dice:

Grazie Borgho

le condizioni di conservazione sono eccezionali 

sono ben definiti i lineamenti dei volti

mi sembra inusuale anche la dimensione di circa 6 cm x 4 cm

ne hai mai visto uno di eguali dimensioni?

 

 

 

Si, esistono esemplari di queste dimensioni con scritte differenti e senza scritte ho avuto modo di vedere  questi crocifissi appesi ai grandi rosari da cintura , specialmente usati da religiosi/e. Ciao Borgho

Link to comment
Share on other sites


  • 4 weeks later...

DE GREGE EPICURI

Salve, volevo possibilmente qualche notizia in più su questo crocifisso, rinvenuto in Friuli. Pesa 5,89 g e misura 55x34 mm. Le stremità della croce sono trilobate, mentre al posto del Cristo mi par di vedere due figure, forse madonna col bambino.  Io penserei alla metà dell'Ottocento.

@borghobaffo hai per caso qualche idea? Grazie.

P1000820.JPG

P1000821.JPG

Edited by gpittini
Link to comment
Share on other sites


Direi che questo tipo di rappresentazione della Madonna con Bambino, in abito campaniforme e tipica negli stati Austro /Tedeschi, ma anche la Spagna ha rappresentazioni simili, escluderei la nostra Madonna di Loreto (che naturalmente tutti sanno che e ricoperta dalla classica dalmatica), il periodo e molto probabilmente della prima metà del XIX sec.- Ciao Borgho

 

chi

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites


Salve, qualcuno saprebbe datare approssimativamente questo crocefisso in piombo? Grazie

IMG_20221228_152245.jpg

IMG_20221228_152306.jpg

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


23 ore fa, Belketre dice:

Salve, qualcuno saprebbe datare approssimativamente questo crocefisso in piombo? Grazie

IMG_20221228_152245.jpg

IMG_20221228_152306.jpg

 

E' una fusione molto rozza in piombo, difficile dare una datazione certa, la patina dalla foto sembra molto vecchia, ma ho visto patine simili nel piombo bizantino e nei piombi del XIX sec., inoltre non ci sono elementi iconografici per identificare un eventuale stile? Ciao Borgho

Link to comment
Share on other sites


DE GREGE EPICURI

Questa piccola croce (2,14 g e 29x22 mm) ha degli ornamenti laterali " a ricciolo"; alcuni sono caduti. Mi interessa sapere qualcosa di più sull'epoca e la tipologia. Il rovescio è poco significativo.

P1000825.JPG

Link to comment
Share on other sites


6 minuti fa, gpittini dice:

DE GREGE EPICURI

Questa piccola croce (2,14 g e 29x22 mm) ha degli ornamenti laterali " a ricciolo"; alcuni sono caduti. Mi interessa sapere qualcosa di più sull'epoca e la tipologia. Il rovescio è poco significativo.

P1000825.JPG

 

Bella, di che materiale è fatta?

Link to comment
Share on other sites


Penso sia di qualche paese dell' est  Europa? il materiale credo sia bronzo/rame, direi del XIX sec., e la prima che mi capita di vedere con questi ornamenti a ricciolo, la mia è una possibile ipotesi, ma sentiamo anche altri pareri. Ciao Borgho

1 minuto fa, borghobaffo dice:

Penso sia di qualche paese dell' est  Europa? il materiale credo sia bronzo/rame, direi fine XVIII - inizio  XIX sec., e la prima che mi capita di vedere con questi ornamenti a ricciolo, la mia è una possibile ipotesi, ma sentiamo anche altri pareri. Ciao Borgho

 

 

Link to comment
Share on other sites


DE GREGE EPICURI

Quanto all'origine, può essere in effetti dell'est; trovata in Friuli anche questa. Il metallo invece è misterioso: è piuttosto leggera e non mi sembra bronzo, forse una lega con zinco e altro? 

Lo stile del Cristo crocifisso è in qualche modo bizantino, o forse ricorda certe icone russe.

Edited by gpittini
Link to comment
Share on other sites


  • 2 weeks later...

DE GREGE EPICURI

Mi interessa sapere qualcosa di più anche su questo crocifisso (6,10 g e 42x30 mm). I bracci della croce sono trilobati, e residua anche una piccola catenella. Il corpo di Cristo è aggettante, separato dal metallo della croce. @borghobaffo, hai un'idea del periodo e della zona di produzione? Grazie!

P1000822.JPG

P1000823.JPG

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Le estremità direi che più che trilobate sono gigliate, è sicuramente un crocifisso da rosario, della metà circa del XIX sec. di probabile produzione Italo- francese. Ciao Borgho

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


  • 3 weeks later...

Crocifisso di stile bizantino, ma a mio giudizio credo moderno, in quanto le superfici sono troppo lisce rispetto a quelli confusione antica.

CROCIFISSO.jpg.37c996f0150a33c7c22523f7fcaefca7.jpg

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.