Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
min_ver

100 Lire Vitt. Em. II

Salute a tutti

Su questi grandi e rari aurei quale ritenete siano i criteri per distinguere lo SPL dal FDC? Di norma non sono circolati, in quanto tesaurizzati all'emissione, per cui cosa guardare? Baffi e barba al D e foglie al R? I segnetti nei campi? Lo chiedo per curiosità, un punto di conservazione in meno di norma ne dimezza il valore di mercato, fenomeno non consueto in altri tipi monetali

Grazie

Max

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

negli aurei importanti aumenta notevolmente il grado di rarità delle monete fdc difficilmente si trovano perfette e quando lo si trovano i prezzi vanno comprensibilmente alle stelle

mentre invece monete con segnetti da contatto sono molto più reperibili nel mercato rispetto a veri fdc

esempio ho visto in asta nomisma 100 lire aratrice fdc base 15000 mentre per un spl-fdc si può trovare a metà prezzo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per gli aurei di grosso diametro come 100 lire aratrice,Vetta, Vitt.Em. II, Umberto I ecc... penso sia giusto il concetto di trovare i FDC reali a certi prezzi perche' effettivamente ce ne sono pochi perfetti in circolazione.

Forse la prima cosa che salta all'occhio, visto la grande dimensione dei campi, sono proprio i graffi in essi che a mio parere danno piu' fastidio a vedersi che non un leggero accenno di usura su baffi, capelli o quant'altro.

Saluti

Andrea

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Bella domanda, provo a dare anche io il mio parere.

Io mi concentrerei sulla "freschezza" generale della moneta, cioè quanta brillantezza del metallo conserva ancora, oltre che ovviamente, il suo lustro. Ovviamente, come hanno aggiunto prima di me, i segnettini avranno il loro peso (soprattutto al ciglio) e ovviamente lo stato dei rilievi. Ma credo di non aver aggiunto nulla che il tuo occhio esperto già non guardi ;)

Un salutone,

F.

Modificato da fabrizio.gla

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?