Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
scacchi

picciolo marche del sud?

Risposte migliori

scacchi

buon giorno

ancora una monetina in bassa conservazione

qualche idea?

io pensavo ad un picciolo di una zecca delle marche meridionali ma :(

0,5 gr. 15 mm.

grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

miroita

Considerato che la legenda del D/ mi sembra di leggere finisca per TO , correggimi se sbaglio,

l'unica marchigiana che si possa avvicinare potrebbe essere un picciolo di Recanati,

ma il R/ non mi convince, non si riesce a vedere se nel campo c' è una S od altro

link

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

magdi

a me sembra un Senese... direi un quattrino repubblichino (1404 - 1423)... anche se, in realtà, quella che pare una S mi sembra diversa da quella del quattrino in questione...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

lgmoris

Volterra?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

magdi

su Volterra c'è il mezzo busto del vescovo.... qua non c'è... almeno, non mi sembra di intravederlo al D/

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

scacchi

salve

io ci vedo un profilo di un santo? vescovo? volto a sinistra

ne ho altre tre in condizioni simili appena avrò modo di fotografarle con la giusta luce proverò ad inserire le immagini

a mio vedere presentano tutte un santino ho un busto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

scacchi

ecco la seconda

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

scacchi

altro lato

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

lgmoris

Non vedo le foto :blink:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

magdi

anche io... credevo fosdse un problema solo mio.... :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ghera

Io il busto lo (intra)vedo..... ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

magdi

come hai fatto ad intravederlo... che le foto non ci sono più... :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rob

Le immagini non sono più disponibili.

Detto questo, troverei interessante prendere spunto da qui per parlare meglio delle zecche medievali delle Marche.

Mi pongo alcune domande:

- di ordine storico: che configurazione politica avevano le marche nel XII-XIV sec.? Una serie di comuni indipendenti come in Toscana o in pianura padana?

- quali zecche erano attive? Tutti conoscono Ancona, dichiaro la mia personale ignoranza sulle altre. Non sapevo che Recanati avesse una zecca!!

- Dalla lettura di Saccocci "Contributi di storia monetaria delle regioni adriatiche settentrionali..." imparo che i denari di Ancona ebbero una grande rilevanza regionale, imponendo il proprio piede ad altre zecche (mi viene in mente Ravenna). Che relazioni economiche correvano fra le Marche e la Romagna?

ma di domande (e spero risposte) sicuramente ne arriveranno altre! ;)

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

adolfos

Le immagini non sono più disponibili.

Detto questo, troverei interessante prendere spunto da qui per parlare meglio delle zecche medievali delle Marche.

Mi pongo alcune domande:

- di ordine storico: che configurazione politica avevano le marche nel XII-XIV sec.? Una serie di comuni indipendenti come in Toscana o in pianura padana?

- quali zecche erano attive? Tutti conoscono Ancona, dichiaro la mia personale ignoranza sulle altre. Non sapevo che Recanati avesse una zecca!!

- Dalla lettura di Saccocci "Contributi di storia monetaria delle regioni adriatiche settentrionali..." imparo che i denari di Ancona ebbero una grande rilevanza regionale, imponendo il proprio piede ad altre zecche (mi viene in mente Ravenna). Che relazioni economiche correvano fra le Marche e la Romagna?

ma di domande (e spero risposte) sicuramente ne arriveranno altre! ;)

Complimenti al moderatore ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

scacchi

salve rob

dalle mie poche informazioni nel periodo medievale oltre ad Ancona che ora è il nostro capoluogo di regione e dove da epoca greca sembra si coniassero monete

http://www.lamonetapedia.it/index.php/Ancona

da nord erano attive la zecca di:

Pesaro, Fano, Fossombrone, Urbino, Castel Durante

Senigallia, Fabriano, Recanati, Fermo, Macerata, Camerino

Ascoli

Nel 1532 le Marche entrarono a far parte dello stato pontificio

spero si stia lavorando per riordinare le monete di area Marchigiana e se così fosse buon lavoro attendiamo fiduciosi gli sviluppi

All'inizio del medioevo un gran numero di piccoli insediamenti fortificati sorsero sulle alture. Con l' affermazione dei comuni fra XII e XIII secolo, arrivo la crisi del sistema feudale portando di fatto anche alla scomparsa di molti piccoli castelli signorili e allo sviluppo dei castelli comunali. La grande quantità di insediamenti, anche se ridimensionata rimase, il giurista Bartolo da Sassoferrato nel Trecento definiva le Marche Provincia castellorum per la prevalenza dei piccoli centri, e la scarsità dei grandi centri urbani e la mancanza di un autentico centro di riferimento regionale.

Le probabili ragioni la particolare morfologia del territorio, con un gran numero di valli trasversali e longitudinali, collinari e montane, tantissimi corsi d’acqua, cosa che in passato ha creato grandi problemi alle comunicazioni; la mancanza di un forte potere centrale e la presenza di numerose città di modeste dimensioni, che combattendosi tra loro, hanno lasciato molto spazio alle località minori, favorendone anche l’autonomo sviluppo comunale.

Modificato da scacchi
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

adolfos

Ciao scacchi

Come inizio non c'è male ;) . Hai maggiori informazioni sul fenomeno dell' incastellamento nelle Marche ?

Saluti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

scacchi

questo un particolare di una mappa 1620 del ducato di Urbino

post-11993-0-49999400-1304156868_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

miroita

salve rob

dalle mie poche informazioni nel periodo medievale oltre ad Ancona che ora è il nostro capoluogo di regione e dove da epoca greca sembra si coniassero monete

http://www.lamonetapedia.it/index.php/Ancona

da nord erano attive la zecca di:

Pesaro, Fano, Fossombrone, Urbino, Castel Durante

Senigallia, Fabriano, Recanati, Fermo, Macerata, Camerino

Ascoli

Nel 1532 le Marche entrarono a far parte dello stato pontificio

spero si stia lavorando per riordinare le monete di area Marchigiana e se così fosse buon lavoro attendiamo fiduciosi gli sviluppi

All'inizio del medioevo un gran numero di piccoli insediamenti fortificati sorsero sulle alture. Con l' affermazione dei comuni fra XII e XIII secolo, arrivo la crisi del sistema feudale portando di fatto anche alla scomparsa di molti piccoli castelli signorili e allo sviluppo dei castelli comunali. La grande quantità di insediamenti, anche se ridimensionata rimase, il giurista Bartolo da Sassoferrato nel Trecento definiva le Marche Provincia castellorum per la prevalenza dei piccoli centri, e la scarsità dei grandi centri urbani e la mancanza di un autentico centro di riferimento regionale.

Le probabili ragioni la particolare morfologia del territorio, con un gran numero di valli trasversali e longitudinali, collinari e montane, tantissimi corsi d’acqua, cosa che in passato ha creato grandi problemi alle comunicazioni; la mancanza di un forte potere centrale e la presenza di numerose città di modeste dimensioni, che combattendosi tra loro, hanno lasciato molto spazio alle località minori, favorendone anche l’autonomo sviluppo comunale.

Scacchi, da buon marchigiano ti sei dimenticato di:

- Matelica

- Montalto

- Pergola

- San Severino

Gradualmente, tempo permettendo, sto inserendo le zecche delle Marche nel ns. Catalogo;

Molte sono ancora in fase di lavorazione per inserimento di dati storici e immagini, ma mi sembra che i lavori stiano procedendo discretamente!

In attesa che arrivino nuovi contributi a livello "librario" con speriamo notevoli novità, al momento sto lavorando su Macerata, poi resteranno fuori

Fano, Pesaro e Urbino. Poi, salvo errore, ci saranno tutte, almeno le zecche ufficiali.

http://numismatica-italiana.lamoneta.it/cat/W-GEOMAR

Modificato da miroita

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

scacchi

ciao miro

grazie per la puntuale precisazione

credevo che queste ultime fossero attive diciamo a medioevo finito per questo le avevo tralasciate

complimenti per il lavoro nel catalogo

Modificato da scacchi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ghera

come hai fatto ad intravederlo... che le foto non ci sono più... :)

Ieri pomeriggio c'erano ma non ero intervenuto. In serata ho deciso di scrivere ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

teofrasto

Buongiorno a voi,

questa discussione cade, come si suol dire, come il cacio sui maccheroni.

post-14038-0-29247900-1304167063_thumb.g

post-14038-0-15908800-1304167077_thumb.g

Speriamo dunque di vederci il 13 e 14 maggio.

Cordialmente, Teofrasto

Modificato da teofrasto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

miroita

Buongiorno a voi,

questa discussione cade, come si suol dire, come il cacio sui maccheroni.

post-14038-0-29247900-1304167063_thumb.g

post-14038-0-15908800-1304167077_thumb.g

Speriamo dunque di vederci il 13 e 14 maggio.

Cordialmente, Teofrasto

Grazie per la segnalazione.

Ma tu guarda, io abito in Ancona e non ne sapevo niente!

I casi strani dell'informazione!

Cercherò comunque di esserci.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

monbalda

Buongiorno a voi,

questa discussione cade, come si suol dire, come il cacio sui maccheroni.

post-14038-0-29247900-1304167063_thumb.g

post-14038-0-15908800-1304167077_thumb.g

Speriamo dunque di vederci il 13 e 14 maggio.

Cordialmente, Teofrasto

Grazie per la segnalazione.

Ma tu guarda, io abito in Ancona e non ne sapevo niente!

I casi strani dell'informazione!

Cercherò comunque di esserci.

Ringrazio anche io Teofrasto che mi ha preceduto di un soffio nella segnalazione wink.gif (anche io ho ricevuto il programma soltanto da un paio di giorni, quando il sito era irraggiungibile). Spero di poter fare un "salto" almeno il 13, perchè oltre ad essere una buona occasione poter incontrare amici e colleghi, questo convegno di studi sembra davvero interessante.

Saluti MB

Modificato da monbalda

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

magdi

come hai fatto ad intravederlo... che le foto non ci sono più... :)

Ieri pomeriggio c'erano ma non ero intervenuto. In serata ho deciso di scrivere ;)

ah ok :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

scacchi

Ciao scacchi

Come inizio non c'è male ;) . Hai maggiori informazioni sul fenomeno dell' incastellamento nelle Marche ?

Saluti

parlare in generale dell 'incastellamento nelle marche mi risulta difficile la regione presenta sviluppi diversi in base al territorio e posizione geografica

l'inizio di questa fase è da ricondurre all'ingresso nei territori della marca dei longobardi spoletini

più precoce nel sud fermano e ascolano dove si sviluppano piccoli o medi centri di aggregazione

nel nord della regione si segue la via del passato fortificando piccoli nuclei già esistenti vecchi castelli strategici chiese centri agricoli ecc.senza che questo portasse ad un accentramento della popolazione

La presenza di piccoli proprietari, spesso associati in comunità di liberi, è un fatto rilevante per i futuri sviluppi dell'incastellamento marchigiano

e qui mi fermo sai che sono un dilettante con le orecchie lunghe :lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×