Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
teodato

Qualcuno riconosce questo stemma?

Inviato (modificato)

Credo che sia uno stemma legato a Milano o Monza forse del periodo spagnolo o sforzesco/visconteo.

Ringrazio sin da ora chi vorrà darmi una mano.

http://dl.dropbox.com/u/11761319/IMG_7866.JPG

Modificato da teodato

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Stemma di Spagna:

1° quarto arme di Castiglia e Leon

2° quarto arme d'Aragona

3° quarto arme d'Austria e di Borgogna antica

4° quarto arme di Borgogna moderna e di Brabante

al centro scudo di Milano, sopra scudo di Portagallo, sotto scudo non ben visibile ma dovrebbe essere lo stemma delle Fiandre e Tirolo.

Ciao

Mario

Modificato da mariov60

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ti ringrazio tantissimo mariov60, riesci a dirmi qualcosa sul periodo e sull'autorità che si effigiava di tale stemma.

Credo che sia il periodo dell'occupazione Spagnola, solo Carlo V poteva vantarsi di tali possedimenti o qualche successore come il figlio Filippo II o qualche altro re di Spagna.

Ti è noto il periodo storico preciso?

In ogni caso Grazie! e complimenti per la tua preparazione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Questa tipologia di stemma venne inserita nel 1580 con Filippo II e continuò ad essere utilizzata sino al 1700 quando il trono passò a Filippo V ed iniziò la discendenza borbonica con inserimento nello stemma delle arme di Castiglia e Leon dello scudetto dei d'Angiò (tre gigli oro in campo azzurro).

Ciao

Mario

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buonasera a voi,

scusate se mi permetto di intervenire per una piccola chiosa alla splendida descrizione fatta da mariov60.

Volevo solo far notare in punta dello scudo il melograno di Granada.

Inoltre, il terzo scudo caricato in palo è partito con nel primo il leone di Fiandra (nero in campo oro) e nel secondo l'aquila di Anversa (rossa in campo argento).

Non ho altro da aggiungere.

Secondo me per il fatto di riportare lo stemma di Portogallo (1° in alto) e quello del ducato di Milano (al centro), lo scudo è databile non oltre il 1668. In quell'anno, infatti, il Portogallo riottenne l'indipendenza.

E' solo un'idea. Voi che e ne dite?

Cordialmente, Teofrasto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buonasera a voi,

scusate se mi permetto di intervenire per una piccola chiosa alla splendida descrizione fatta da mariov60.

Volevo solo far notare in punta dello scudo il melograno di Granada.

Inoltre, il terzo scudo caricato in palo è partito con nel primo il leone di Fiandra (nero in campo oro) e nel secondo l'aquila di Anversa (rossa in campo argento).

Non ho altro da aggiungere.

Secondo me per il fatto di riportare lo stemma di Portogallo (1° in alto) e quello del ducato di Milano (al centro), lo scudo è databile non oltre il 1668. In quell'anno, infatti, il Portogallo riottenne l'indipendenza.

E' solo un'idea. Voi che e ne dite?

Cordialmente, Teofrasto

Ulteriore correzione a me stesso: il 2° quarto riporta le armi d'Aragona e di Sicilia :) .

Per il resto condivido le osservazioni di Teofrasto.

Ciao

Mario

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ringrazio sentitamente tutti coloro che mi hanno aiutato nel riconoscimento.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ringrazio sentitamente tutti coloro che mi hanno aiutato nel riconoscimento.

Ciao a tutti, sono nuovo,

Mi permetto di aggiungere che anche dopo il riconoscimento spagnolo del Regno di Portogallo avvenuto nel 1668 (trattato di Lisbona) le armi portoghesi rimasero comunque inquartate sullo scudo: a Palermo infatti vi è un aquila reale di Carlo II del 1698 che ancora le riporta.

Per quel che riguarda Napoli e Sicilia il "PORTOGALLO" scompare solo nel 1700(dinastia borbonica) ma ricompare miracolosamente nel 1734 con Carlo di Borbone, ovviamente il Portogallo non divenne una colonia di Napoli.

P.S. Mi occupo di ricerche storiche del periodo asburgico-borbonico anche se abito a Como. Conoscete qualche associazione, o ne fate voi stessi parte che fanno ricerche con il metaldetector?Mi arriva un white's coinmaster a giorni e mi piacerebbe fare un po di pratica da qualche parte.

Davide C.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?