Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
FlaviusDomitianus

I luoghi delle monete (conclusione)

Risposte migliori

FlaviusDomitianus

Ultima puntata di questo resoconto di viaggio, dedicata alla Cappadocia.

Purtroppo dell'antica Caesarea Eusebia, città tra le più importanti in epoca alto-imperiale (era una delle poche città autorizzate a battere moneta d'argento), oggi Kayseri, non rimangono vestigia significative, a causa di eventi naturali (terremoti) e continuità abitativa.

Propongo pertanto un paio di immagini della sacra montagna che popola molti rovesci di monete di Caesarea: il monte Argaues.

Devo dire che quando l'ho visto, seppure in lontananza, sono stato impressionato: mi attendevo una montagnola e mi sono trovato di fronte un colosso che sfiora i 4.000 metri e domina il panorama dell'Anatolia centrale con la sua mole e le sue nevi perenni.

Si tratta di un vulcano spento, la cui ultima eruzione data all'anno 253 a.C..

Nella secondo foto (lo si vede sullo sfondo, all'estrema sinistra) è stato fotografato da una mongolfiera. :)

post-22231-0-66546700-1306425096_thumb.j post-22231-0-15915200-1306425109_thumb.j

__________________________

La prima moneta di Caesarea (RPC 1672) è una didracma di Domiziano che riporta al rovescio l'immagine del MOnte Argaus sormontato dalla statua di Helios.

La seconda è un bronzo di Tito con corona d'alloro e legenda che fa riferimento al magistrato che autorizzò la coniazione: M. Hirrius Fronto Neratius Pansa, legatus Augusti.

post-22231-0-66262800-1306425302_thumb.j post-22231-0-52945200-1306425317_thumb.j

_______________________________

In conclusione non mi resta che augurare buon viaggio a chi avesse programmato un soggoiorno in Turchia, e allegare i link relativi, per chi fosse interessato alle puntate precedenti:

1-Ilium ()

2-Pergamum ()

3-Smyrna ()

4-Ephesus ()

5-Aphrodisias ()

6-Hierapolis e Laodicea ad Lycum (Phrygia) ()

7-Pamphylia parte I: Side e Attaleia ()

8-Pamphylia parte II: Perga e Aspendus ()

Modificato da FlaviusDomitianus
  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini

DE GREGE EPICURI

Flavius, dì la verità, nel tuo giro hai dato la precedenza alle città di cui avevi delle belle monete da mostrare! L'unica altra ipotesi: sei stato assunto dal Ministero Turco del Turismo. Guarda l'invidia che cosa fa pensare!!Comunque, per quanto mi riguarda, mi hai convinto. :D

Modificato da gpittini

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

FlaviusDomitianus

Gianfranco, in parte è vero quello che dici, dato che ho tralasciato di postare foto di luoghi privi di agganci numismatici con la monetazione di mio interesse. :rolleyes:

In particolare non ho postato foto di Instanbul, che è una città bellissima, ma i cui resti più antichi sono di epoca tardo-imperiale e bizantina.

Rimedio subito con qualche scatto, ma prima posto una nuova foto del monte Argeo che mi sembra più nitida delle precedenti.

post-22231-0-36373500-1306529083_thumb.j

Passando all'antica Costantinopoli i monumenti più significativi si trovano intorno alla Piazza dell'Ippodromo attorno alla quale sorgono i più celebri luoghi di culto: la Moschea Blu e la Basilica (poi moschea, infine sconsacrata da Ataturk) di Hagia Sophia.

Innanzitutto la colonna serpentina, costruita dagli Ateniesi con il bronzo degli scudi dell'esercito persiano sconfitto a Platea e collocata di fronte al tempio di Apollo a Delfi fino a quando Costantino la fece trasportare nella nuova capitale dell'impero.

post-22231-0-93927200-1306529876_thumb.j

Nei pressi si trova una cisterna sotterranea per la raccolta dell'acqua costruita in epoca giustinianea e ricca di splendide colonne fatte venire da altre città anatoliche. In particolare le due splendide teste di Medusa provengono da Tarso.

post-22231-0-75024800-1306529665_thumb.j post-22231-0-84854800-1306529924_thumb.j

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

FlaviusDomitianus

Rispolvero questa vecchia discussione per postare l'ultimo arrivo, un bel bronzo di Vespasiano battuto a Cesarea, con al rovescio il Monte Argeo.

Le discrete dimensioni del tondello (27 mm per un peso di 13,76 grammi), permettono di apprezzare la figura radiata posta sulla sommità della montagna.

La moneta è classificata come RPC II 1676.

post-22231-0-37244400-1332777371_thumb.j

Modificato da FlaviusDomitianus
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

M@tti

Ciao FlaviusDomitianus, innanzitutto complimenti per i pezzi esibiti e per il tema approfondito.

Purtroppo, parlavo con un amico qualche tempo fa, le provinciali non hanno molto mercato in Italia, vai a capire per quale assurda ragione. Da collezionista ed estimatore dei Flavi tutti, mi sono affacciato tardivamente alla monetazione provinciale, che – personalmente – ritengo susciti il doppio della curiosità della monetazione battuta nell’Urbe, sia da un punto di vista storico che artistico.

Dopo un bel sesterzio di Domiziano made in Tracia, mi sono aggiudicato una didracma della Cappadocia con il monte Argeo che mi ha affascinato dal primo momento in cui ci ho posato gli occhi sopra. Ho iniziato così a documentarmi sul web e, casualmente, la prima fonte che ho avuto il piacere di leggere è stata proprio la tua, con il tuo bellissimo esemplare postato. Ho notato che, in generale, sul web sono presenti diversi  altri imperatori che hanno emesso denari con il rovescio in disamina (seppure con stili e forme differenti) ma gli unici pezzi domizianei che ho avuto modo di trovare e vedere sono stati il tuo ed il mio, che dovrebbe giungere a giorni. Questo mi porta anche a ritenere che sia un pezzo piuttosto raruccio, come tra l’altro già confermatomi dal professionista presso cui l’ho acquistata.

E niente, sono veramente contento di aver annoverato questo pezzo in famiglia, sebbene di conservazione un po’ più modesta della tua moneta. Sto tutt'ora approfondendo il rovescio con qualche lettura.

t5k9z6.jpg

Domiziano, Didracma

81-96, Cesarea, Metcalf 26

3.70g x 22mm, argento

D/ AVT KAI ΔOMITIANOC CEBACTOC ΓEPM; testa laureata.

R/ ETO IΓ; monte Argeo sormontato da statua

MB+ / R3

 

 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

FlaviusDomitianus

Ciao @M@tti, grazie dei complimenti e felicitazioni per l'ottimo acquisto.

Come probabilmente saprai già, queste didracme di Cappadocia di Domiziano sono provinciali solo per la loro circolazione, in quanto vennero quasi certamente coniate a Roma, come attesta il loro stile omogeneo a quello dell'Urbe (lo stesso dicasi per le dracme di Licia o la monetazione di Alessandria a partire dall'anno 91-92).

Se parliamo di rarità, questa didracma con i ritratti affrontati di Domiziano e Domizia, lo è davvero (RIC 1663, nessun esemplare nei ripostigli studiati da Metcalf).

 

RPC_1663 Domitianus-Domitia.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

M@tti

Effettivamente lo stile è inconfondibile, mi è montato subito il dubbio del conio nostrano. Quest'ultima è spettacolare, se è la tua complimenti! :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini

DE GREGE EPICURI

Finalmente si aggiunge qualche nuovo ammiratore delle provinciali, e con quali monete! Benvenuto.

A questo punto non resisto, e posto un mio bronzo di Vespasiano di Cesarea di Cappadocia, già mostrato anni fa. E' un po' malconcio, ma misura ben 29 mm.

PIC_1759_edited.JPG

PIC_1760_edited.JPG

Modificato da gpittini
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×