Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
apollonia

GC Un tetradramma di Lisimaco con il gorytos

Recommended Posts

apollonia
Supporter

Salve a tutti

In si è parlato dei bronzi di Alessandro Magno con la raffigurazione sul rovescio del gorytos, quel particolare astuccio-contenitore di arco e frecce che gli Sciti, abilissimi arcieri, usavano per portare con sè la loro arma storica ‘munizioni’ comprese.

Il gorytos è pure raffigurato sul rovescio del mio tetradramma di Lisimaco

post-703-0-22927000-1313939467_thumb.jpg

che a quanto mi risulta è il solo ‘argento’ del Grande con questo caratteristico elemento figurativo.

Né mi risulta che il gorytos sia mai comparso sugli stateri di Alessandro Magno e suoi familiari (Filippo II, Filippo III Arrideo) e neppure di Lisimaco, di Seleuco, ecc.

Sarei lieto se chi ci legge e fosse al corrente (o incontrasse) ‘Alessandri’ d’oro o d’argento con il gorytos ne facesse menzione documentandoli in questa discussione.

apollonia

Share this post


Link to post
Share on other sites

FlaviusDomitianus

Comlpimenti Apollonia, davvero splendida questa tetradracma.

Peccato solo che la foto sia piccola.

E' da poco che mi interesso attivamente di queste monete e non mi è ancora capitato di incrociare altri esempi di gorytos.

Se ne vedo uno all'orizzonte te lo segnalo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia
Supporter

Grazie Flavius.

Quanto alla foto, da dove scrivo non posso trovar di meglio. Quando torno in sede ne posterò una migliore.

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia
Supporter

Salve, ecco l'immagine migliore con didascalia.

ojqowo.jpg

Re di Tracia, Lisimaco, tetradramma con il ritratto di Alessandro Magno, emissione postuma (prima del 225 a. C.) della zecca di Kios, Bitinia. Thompson -, SNG Manchester 814.

D/Testa diademata di Alessandro deificato a destra, con il corno di Ammone

R/ Atena sul trono a sinistra, che tiene la Nike nella mano destra e il gomito sinistro appoggiato allo scudo a terra, lancia trasversale sullo sfondo, clava nel campo sinistro esterno, monogramma nel campo sinistro interno, gorytos e monogramma AG in esergo.

apollonia

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia
Supporter

Un tetradramma molto simile al mio è nell'asta 199 della Gorny & Mosch del 10 ottobre prossimo (lotto n. 159).

Questa è la foto con la sua didascalia.

post-703-0-57941100-1315482493_thumb.jpg

Objekt-Nr.: 159 - Lysimachos, 305 - 281 v. Chr. Tetradrachme 3. Jh. v. Chr. Erythrae. 17.04 g. Vs.: Kopf Alexanders d. Gr. mit Diadem u. Ammonshorn n. r. Rs.: ΒΑΣΙΛΕΩΣ ΛΥΣΙΜΑΞΟΥ, Athena mit Nike n. l. thronend, l. Keule u. Monogramm, im Abschnitt Köcher u. Bogen sowie Monogramm. Müller, Lysimachus 413. Zustand: Guter Stil, vz - Schätzung : € 3.000,00.

Il monogramma sotto il braccio destro di Atena è diverso da quello sul mio tetradramma. La zecca è di Eritre, una delle 12 città della Lega Ionica in Asia Minore.

apollonia

Share this post


Link to post
Share on other sites

skubydu

Un tetradramma molto simile al mio è nell'asta 199 della Gorny & Mosch del 10 ottobre prossimo (lotto n. 159).

Questa è la foto con la sua didascalia.

post-703-0-57941100-1315482493_thumb.jpg

Objekt-Nr.: 159 - Lysimachos, 305 - 281 v. Chr. Tetradrachme 3. Jh. v. Chr. Erythrae. 17.04 g. Vs.: Kopf Alexanders d. Gr. mit Diadem u. Ammonshorn n. r. Rs.: ΒΑΣΙΛΕΩΣ ΛΥΣΙΜΑΞΟΥ, Athena mit Nike n. l. thronend, l. Keule u. Monogramm, im Abschnitt Köcher u. Bogen sowie Monogramm. Müller, Lysimachus 413. Zustand: Guter Stil, vz - Schätzung : € 3.000,00.

Il monogramma sotto il braccio destro di Atena è diverso da quello sul mio tetradramma. La zecca è di Eritre, una delle 12 città della Lega Ionica in Asia Minore.

apollonia

Ciao, complimenti per le monete, sono veramente affascinanti..

Sapreste indicare la motivazione della raffigurazione al diritto della testa con corno?

grazie anticipate,

sku

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia
Supporter

Ciao sku e grazie dei complimenti.

Il corno di Ammone è uno degli attributi divini o trionfali che divennero elementi caratterizzanti della ritrattistica di Alessandro il Grande come la leontè, attributo iconografico di Eracle come trofeo della sua prima 'fatica' in quanto l’eroe, dopo aver sconfitto il leone nemeo, lo avrebbe scuoiato e ne avrebbe vestito la pelle.

Le corna di ariete sono una caratteristica iconografica del dio libico-egizio Amon (o Ammone, versione africana ed esotica del greco Zeus) che aveva il centro di culto più importante nell’oasi di Siwa, nel deserto libico, presso la quale era l’oracolo del dio.

Nel 332 a. C., dopo aver conquistato l’Egitto, Alessandro si recò presso il santuario di Ammone e l’oracolo di Siwa lo salutò quale figlio del dio.

Nelle monete battute da Lisimaco re di Tracia dopo la morte di Alessandro, il sovrano macedone viene raffigurato con le corna di ariete sul capo come si conviene al figlio divino di Zeus-Ammone.

Il corno di Ammone è quindi un segno della diretta genealogia divina del Grande.

apollonia

Share this post


Link to post
Share on other sites

skubydu

Ciao sku e grazie dei complimenti.

Il corno di Ammone è uno degli attributi divini o trionfali che divennero elementi caratterizzanti della ritrattistica di Alessandro il Grande come la leontè, attributo iconografico di Eracle come trofeo della sua prima 'fatica' in quanto l’eroe, dopo aver sconfitto il leone nemeo, lo avrebbe scuoiato e ne avrebbe vestito la pelle.

Le corna di ariete sono una caratteristica iconografica del dio libico-egizio Amon (o Ammone, versione africana ed esotica del greco Zeus) che aveva il centro di culto più importante nell’oasi di Siwa, nel deserto libico, presso la quale era l’oracolo del dio.

Nel 332 a. C., dopo aver conquistato l’Egitto, Alessandro si recò presso il santuario di Ammone e l’oracolo di Siwa lo salutò quale figlio del dio.

Nelle monete battute da Lisimaco re di Tracia dopo la morte di Alessandro, il sovrano macedone viene raffigurato con le corna di ariete sul capo come si conviene al figlio divino di Zeus-Ammone.

Il corno di Ammone è quindi un segno della diretta genealogia divina del Grande.

apollonia

ciao Apollonia, ti ringrazio per la precisazione molto interesssante.

ciaoo

sku

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia
Supporter

Salve

Volevo aggiungere che Alessandro Magno è raffigurato con il Corno di Ammone anche su gettoni e medaglie (vedi ), come pure su francobolli

post-703-0-35755100-1315821278_thumb.jpg

L'iconografia è anche caratteristica delle monete greche da 100 dracme pre-Euro.

apollonia

Share this post


Link to post
Share on other sites

FlaviusDomitianus

Ciao Apollonia,

davvero splendida la tua moneta, ed eccezionali anche quelle dell'asta 199 di G&M (ma anche nella 200 c'è grande abbondanza).

La mia tetra di Lisimaco non è allo stesso livello, ma mi piace comunque molto.

post-22231-0-63501600-1315823342_thumb.j

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia
Supporter

Ciao Flavius

Da quel che vedo bel pezzo anche il tuo, con la raffigurazione del caduceo, un elemento simbolico di grande importanza storica. Tra l’altro è la prima volta che lo trovo con quella specie di manico o impugnatura. Un’altra caratteristica sono le ali della Nike rivolte verso il basso, segno che qui la Vittoria è a riposo e non svolazzante come nella maggior parte dei tetradrammi di Lisimaco. Anche per questo credo che la moneta sia da attribuire alla zecca di Anfipoli e alla serie delle ‘Thompson 193’ che differiscono per il monogramma a destra. Ma qui sei tu che, avendo la moneta tra le mani e conoscendone la provenienza, puoi confermare o meno.

apollonia

Share this post


Link to post
Share on other sites

FlaviusDomitianus

Sono un assoluto neofita in questo campo e mi baso sulle informazioni del venditore, essendo tra l'altro privo di testi, a parte una versione pdf del Price (che non copre questo periodo).

Questa è anche la ragione per la quale evito di comprare monete magari belle ma prive di classificazione.

Il Lisimaco proviene da un'asta di Lanz che dava le seguenti informazioni:

AR Tetradrachm (16,94 g. - 28 mm) Amphipolis mint. Struck 288/7-282/1 BC.

Vs: Diademed head of the deified Alexander right, with horn of Ammon .

Rs: ΒΑΣΙΛΕΩΣ ΛΥΣΥΜΑΧΟΥ , Athena Nikephoros seated left, left arm resting on shield, spear behind;

caduceus with handle to inner

left, AI monogram to outer right.

Thompson 198; Müller 107.

Ti torna?

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia
Supporter

Sì sì, perfetto. La tua moneta è una sorta di variante con la Nike ad ali non spiegate, come invece la vedi in questa moneta che ha una didascalia simile

post-703-0-19209800-1315849940_thumb.jpg

KINGS of THRACE. Lysimachos. 323-281 BC. AR Tetradrachm (30mm, 16.97 gm). Amphipolis mint. Struck circa 288-281 BC. Head of deified Alexander right, with horn of Ammon / Athena seated left, holding Nike, left elbow resting on her shield, spear behind; caduceus with handle to left, monogram to right. Thompson 198; Müller 107. VF

Per tua informazione questo tetradramma è stato venduto a 313 US$.

apollonia

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia
Supporter

Salve

Avendo messo il francobollo 'lisimacheo' al post #9, ci sta bene anche questa banconota FDS che mi è arrivata ieri dal Nuovo Messico

30kc106.jpg

Notare che sull'altro lato del ritratto del Grande come appare sulle monete di Lisimaco è raffigurata un'antica moneta greca con testa di leone.

Approfitto per la comunicazione che il tetra della Gorny del post #5 se n'è andato all'Hammer Price di 4.000 euro. Congratulazioni a chi se l'è aggiudicato.

apollonia

Share this post


Link to post
Share on other sites

FlaviusDomitianus

Ho partecipato anch'io al'asta di Gorny & Mosch, accontentandomi però di pezzi più economici.

Bella la banconota!

Share this post


Link to post
Share on other sites

FlaviusDomitianus

Ciao Apollonia.

Non so se hai visto che all'asta Münzen & Medaillen (Auction 35) è stata proposta una tetra molto simile (ma non identica alla tua), che è rimasta invenduta.

Ci ho fatto un pensierino, ma partiva da 640 euro più diritti e, seppur a malincuore, ho lasciato perdere.

post-22231-0-81365300-1321955001_thumb.j

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia
Supporter

Ciao Flavius

Sfogliando il catalogo dell’ultima Münzen & Medaillen ieri sera ho visto il tetra di Lisimaco invenduto, che tra una cosa e l’altra ti sarebbe venuto a costare 5 Euro in meno del prezzo di stima di 850 Euro.

Secondo me hai fatto bene a desistere. Con tutto il rispetto per Mr. Joachim Stolhoff, il titolare della Münzen, questo pezzo è caruccio anziché no per la leggera consunzione del conio al diritto e per alcuni particolari poco marcati al rovescio come il gorytos e specialmente il monogramma che gli sta accanto.

Naturalmente si tratta di un'opinione personale. Ma vedrai che prima o poi l’occasione buona arriva.

apollonia

Share this post


Link to post
Share on other sites

gae61

Innanzitutto ciao a tutti,concordo anche io sulla bellezza di questa moneta,e alla fine ne sono entrato in possesso anche io,bella,pensavo che avere tra le mani una civetta fosse elettrizante,ma il lisimaco e affascinante,penso che siano le piu belle,non saprei dare termini appropriati,belle,belle belle...A ridiciao a tutti e scusate se mi sono permesso di darvi del tu.

Edited by gae61

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia
Supporter

A ridiciao a tutti e scusate se mi sono permesso di darvi del tu.

Ci mancherebbe! Ciao e benvenuto.

Il ritratto del Grande sulle monete di Lisimaco è veramente magnifico. Qui l'abbiamo su un rarissimo statere di Bisanzio.

post-703-0-92841000-1370363259_thumb.jpg

KINGS of THRACE. Lysimachos. 323-281 BC. AV Stater (8.39 gm). Byzantium mint 225-205 BC.

Diademed head of deified Alexander right, wearing horn of Ammon / BASILEWS LYSIMAXOU, Athena seated left, holding Nike, with shield, spear behind; SNG COP 1086. Superb portrait of Alexander the Great - clearly from a contemporary marble. Extremely rare.

apollonia

Share this post


Link to post
Share on other sites

gae61

Sono dei piccoli capolavori su piccoli dischi di argento,piu'li guardo e piu'si lasciano ammirare.Belli,bellissimi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.