Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
camerlengo

Paolo IV

Lo stato di conservazione non è eccelso - il fotografo molto meno -, ma dovrebbe trattarsi di un originale, attribuibile al Bonzagni.

A rettifica di quanto appare dalla foto (della quale continuo a scusarmi), la patina è di uno splendido colore cuoio rosso scuro.

Ma ciò che conta è la sensazione generale che provoca: secondo me, è magnifica..

post-12282-0-70921200-1315944851_thumb.j

post-12282-0-86813400-1315944861_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Concordo. Le medaglie rinascimentali sono quasi sempre affascinanti. Anche nei piccoli moduli i ritratti hanno grande forza espressiva e il simbolismo (la giustizia rappresentata al rovescio) è semplice ed efficace.

E' una medaglia originale? Le medaglie antiche un po' vissute pongono spesso il dilemma se si tratti di un conio con corrosioni o di copie fuse. In questa medaglia - con tutti i limiti segnalati della foto e dei giudizi a distanza - la sensazione è abbastanza positiva.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Concordo con Voi la medaglia postata da Camerlengo è molto bella e rara e sull'originalità non mi sorge alcun dubbio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Vediamo se così va meglio...

Dritto:

4l0z1i.jpg

Rovescio:

2q1csqr.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nella nuova versione della foto il ritratto è ancora più bello. La sensazione che si tratti di coniazione un po' vissuta (e non di copia fusa) è più convinta. Si potrebbe cercare di trovare conferma dal diametro, anche se nei piccoli moduli la riduzione delle fusioni è spesso inferiore a mm. 1 e vanno considerati i bordi dei tondelli spesso diversi, sicchè è un rompicapo.

Si vede l'inizio di frattura di conio trasversale del rovescio, molto più accentuata nei riconi ottocenteschi, che usarono questo rovescio per Pio IV ( Modesti - CORPUS 574) e non per Paolo IV.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Diametro 31,94.

Sotto la P di Paulus, ad ore 8, è frattura di conio? Ad occhio nudo è praticamente invisibile...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Purtroppo la comparazione sul diametro induce a ritenere che si tratti di copia fusa. Nella letteratura trovo indicati i seguenti diametri per la medaglia: - Armand - mm. 34; Modesti mm. 33,5; Vannell - Toderi - Le medaglie del 1500 (testo molto accurato) mm. 33,4 ; Pollard - esemplare del Museo del Bargello mm. 32,78. La medaglia coniata dalla quale è stata derivata la fusione sembra leggermente posteriore, poichè si intravede al rovescio la escrescenza da frattura di conio, che parte dalla prima I di MONITI trasversalmente verso la figura.

Ciò detto con la pedanteria del numismatico nelle classificazioni, devo anche confermare che la medaglia di camerlengo è una bella medaglia da collezione. Le medaglie papali rinascimentali erano e sono quasi introvabili. I musei sono ben forniti di copie e riconi per rappresentare la storia della medaglistica papale. E la richiesta numismatica non trascura oggi le produzioni posteriori : ho ricevuto ieri un listino di medaglie papali della Numismatica Barbero - 2012 parte 1, che penso sarà presto su internet, con 278 medaglie da Martino V a Alessandro VII e quasi per tutte è espressamente dichiarato che si tratta di riconi o copie fuse.

Della estrema rarità delle medaglie originali sembra che il mercato si stia accorgendo. In asta CNG (risultati in questi giorni su SIXBID) la medaglia in bronzo di circa 35 mm. di Giulio II per il Tribunale è stata aggiudicata per 1.900+diritti; e in una asta tedesca una medaglia annuale di Clemente X opus Travani, per la quale è noto che non vi furono riconi, è stata esitata a € 410,00 + diritti.

I riconi, e ancor più le copie fuse che spesso sono più antiche, hanno comunque un interesse storico artistico, una legittimazione del tempo e sono proposte, anche in argento, a prezzi invitanti, Certo, una medaglia originale cinquecentesca.........

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Spiegato così, accetto di buon grado il downrating della mia medaglia...

Ho ricevuto anch'io il listino Barbero, ove peraltro la medaglia è offerta, in riconio dichiarato, al n.98, e leggo di minima screpolatura al dritto, che non mi sembra di vedere nella mia (tranne che si tratti di quella che parte da ore 8).

Avendo comunque acquistato il mio esemplare ad un prezzo assai favorevole, la conclusione dell'indagine non mi rende scontento: porto a casa il giudizio di "bella medaglia da collezione". Detto così, sembra banale: ma detto da chi l'ha detto, tanto banale non è... ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?