Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
giano3

treboniano gallo,tacito,antoniniani

Risposte migliori

giano3

Ciao a tutti se ricordate vi avevo chiesto lumi sugli imperatori del III secolo,ecco cosa sono riuscito a comperare da un numismatico che stimo molto poichè è parecchio preciso e conosce bene le monete romane,ammetto che come solito ho qualche dubbio sulla completa autenticità,non so perchè ma sono fatto così,in ogni caso posso tranquillamente restiruirle se ci fossero problemi del genere.

treboniano gallo antoniniano,IMP CAE C VIB TREB GALLUS AVG ,rovescio,LIBERTAS AVGG,RIC vol IV 3 parte n 39 (spl fdc),zecca roma peso 4g

tacito antoniniano,IMP C M CL TACITVS AVG,rovescio SALVS AVG,in esergo XXIdelta ,RIC vol V parte 1 n 93 zecca roma IV officina 2 emissione novembre dicembre 276 peso 4.26g

cosa ve ne pare di queste due monete?autentiche?ho fatto una buona compera?metto anche foto del bordo del treboniano.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

giano3

p.s. il bordo della moneta della foto sopra è del treboniano gallo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

daniloantonia

Il ritratto di Treboniano Gallo è bellissimo!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

minerva

Non noto nulla che mi faccia sospettare una non autenticità delle monete. Complimenti per l'acquisto.

Enrico :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

giano3

grazie per le risposte rassicuranti,ammetto che ero un pò in ansia.

Infatti la cosa che mi lasciava dubbio anche dal numismatico era il fatto che il ritratto di treboniano sembra vivo,raramente ho visto un diritto così definito,poi mi lasciavano stranito i colori della moneta,quel giallino che aleggia sulla superficie dell'argento soprattutto al diritto è normale?

il numismatico mi ha detto,guardi io di solito prendo solo cose di cui sono sicuro dell'autenticità,se guarda bene si vede l'anima di metallo più vile dell'antoniniano cui fanno fede le incrostazioni verde di cuprato.

Sul net ho visto antoniniani di treboniano con pesi anche molto minori poco più di 2g che sembrano più consunti ma non tanto da giustificare un calo così grande dai 4g del mio,è normale avere una discrepanza così?poi se ho capito bene questo antoniniano sarebbe di rame in mistura argento o meglio ricoperto di argento e non tutto di argento ma sempre sul net i più sembrano tutti di argento anche ciò è normale?

poi il bordo del tacito è molto liscio cosa opposta per il treboniano.....scusate se faccio l'avvocato del diavolo ma vorrei proprio riportarvi i miei dubbi così per stare sicuro al 100%,comunque ripeto il numismatico è molto serio e lo conosco da mesi ed è sempre stato disponibile al confronto,inoltre ho fatto ricerche su fac nei fakes e non è segnalata questa moneta come riproduzione.altre idee in merito?adesso faccio anche delle foto più grandi e le metto...grazie ancora!

p.s. vanno bene le identificazioni secondo il RIC?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

giano3

ecco altre foto questo è il massimo che posso fare come risoluzione non so se vanno meglio.....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini

DE GREGE EPICURI

Fra i due imperatori passano 25 anni (dal 250/51 al 275) che comprendono il "crollo" del tasso di Ag con Gallieno, e poi la riforma di Aureliano: quindi sono due antoniniani molto diversi. Quello di Treboniano (che ha davvero un ritratto molto bello) dovrebbe avere una percentuale di Ag del 35-36%; il peso medio di solito è intorno ai 3,5 g., ma può essere maggiore, come il tuo. Una simile % di Ag fa sì che il colore possa essere, secondo i casi, un argento sbiadito, grigiastro o anche un po' giallastro.

Tacito invece conia antoniniani circa dello stesso peso, ma con tasso di Ag simile alle monete di Aureliano, cioè circa 4,5-5%. L'aspetto è un po' diverso, perchè il colore-base è quello del bronzo, ma spesso con una patina superficiale di Ag (che si vede bene sul rovescio del tuo Tacito, verso il centro): infatti, la tecnica usata faceva sì che ci fosse in genere una argentatura superficiale, che poi andava persa man mano che la moneta circolava. Credo non ci siano dubbi sull'autenticità delle due monete.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cometronio

Due belle monete, soprattutto il Treboniano, ottimo acquisto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

giano3

grazie anche a gianfranco e cometronio adesso non ho più dubbi,mi chiedevo solo due cose.

La prima se allora un giorno volessi optare per un antoniniano in argento massiccio diciamo su chi mi dovrei buttare,caracalla?

La seconda ho letto un pò di notizie su tacito,alcuni riportano che fosse parente delll'omonimo tacito ben più famoso altri dicono che è una bufala.....qual'è la verità?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cometronio

Per un antoniniano di argento puoi optare per Gordiano III. Per quanto riguarda Tacito, a verità non è ancora certa; credo però che l'ipotesi più probabile sia quella della bufala.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Exergus

grazie anche a gianfranco e cometronio adesso non ho più dubbi,mi chiedevo solo due cose.

La prima se allora un giorno volessi optare per un antoniniano in argento massiccio diciamo su chi mi dovrei buttare,caracalla?

La seconda ho letto un pò di notizie su tacito,alcuni riportano che fosse parente delll'omonimo tacito ben più famoso altri dicono che è una bufala.....qual'è la verità?

Se ti piacciono gli antoniniani, Caracalla è d'obbligo ;)

Il fatto che Marco Claudio Tacito vantasse una discendenza dallo storico Tacito non ha fondamento, è probabile che non fosse nemmeno nato ad Interamna (Terni), ma provenisse invece da una regione danubiana, come molti imperatori del suo tempo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×