Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
dabbene

LOGHI VINCENTI

Risposte migliori

dabbene
Supporter

E' mio intendimento iniziare anche discussioni non estremamente tecniche e un pò generaliste, l'augurio è che possano stimolare qualche nuovo utente ad appassionarsi e spero anche a partecipare ; io dal forum devo ammettere ho imparato molto, ho anche letto parecchio in verità, però partecipando,confrontandomi con gli altri,sbagliando anche, qualcosa alla fine ho appreso,spero che questo possa capitare anche ad alcuni di voi, con la passione tutto è possibile, magari iniziamo proprio da questa discussione.

La monetazione medievale è nel complesso una monetazione nelle sue simbologie e nell'iconografia immobile, si cerca di mantenere lo stesso logo nel tempo, questo garantiva la riconoscibilità e la bontà della stessa verso gli utenti spesso analfabeti che vedendo sempre lo stesso logo di questo si fidavano, certamente influiscono anche motivazioni politiche, anche la tradizione è importante, alla base nelle monetazioni medievali c'è una certa uniformità dal punto di vista formale.

Li chiamo in modo moderno loghi, sono in realtà a seconda monogrammi, lettere,figure iconografiche spesso di Santi, simboli , rispettano l'identità della città e loro tradizioni,questi loghi diventeranno spesso vincenti e premianti per quelle città che li usarono, rimarranno immobilizzati nel tempo più il logo stesso fu vincente.

Tanti sono quelli che meritano menzione, vorrei che foste voi a ricordarli man mano, io per non essere di parte inizierò con uno di quelli che sono rimasti nel tempo dal 1100 fino al 1500 e mi riferisco alla S di Siena, all'inizio nel denaro è una S rovesciata posta tra quattro globetti, dopo la S si raddrizzerà sempre fra quattro globetti, poi lo stile da arcaico diventerà sempre più raffinato anche negli stessi grossi; alla fine la S diventerà sempre più grande ma fogliata e sempre più elegante, ma la S di Siena rimarrà sempre e sarà per la città un vero simbolo, quello che io chiamo " il logo vincente ".

Adesso ve lo faccio vedere nella versione del denaro al diritto con la S rovesciata, poi passo la palla a voi, se vorrete continuare, ognuno a modo suo e come potrete, e se sarà così, mi farete contenti, mi piacerebbe leggere anche qualche utente agli inizi, credo che sia la discussione giusta e ideale per rompere il ghiaccio....vediamo chi vuole continuare

post-18626-0-49492500-1320602963_thumb.j

Modificato da dabbene

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gaff977

Ciao Dabbene, innanzitutto complimenti perchè le tue discussioni suscitano sempre interesse da parte mia. Sto studiando il periodo delle signorie in Lombardia, sono alle prime armi, e, anche le croci presenti sulle monete potevano essere un "logo vincente", utilizzate da diverse città davano modo di capire velocemente di quale nominale si trattasse. Sono ancora in fase di verifica ma devo dire che per ora tutti i miei riscontri sono risultati positivi.

Un altro "logo vincente" nel medioevo è la "A" del bolognino che viene copiato da molte città.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

lollone

Buongiorno Mario,

non so se ne hai mai sentito parlare :D , ma il Monogramma H sulle monetine lucchesi credo sia un logo supervincente

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Arka

Il Tempio dei denari carolingi resiste per più di due secoli.

Ma il doge in ginocchio davanti a S. Marco (sui ducati e zecchini) supera i cinque secoli... un record! :D

Arka

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Grazie intanto a chi è intervenuto, allora abbiamo la S, la croce, la A, la H di Lucca, il tempietto carolingio e il doge in ginocchio davanti a S.Marco, qualche superlogo è venuto fuori ma manca ancora qualcuno di molto importante ......e anche qualcuno di meno importante comunque

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fedafa

Caro Mario, ci sfizi sempre con discussioni veramente interessanti, complimenti!!!

Così al volo come superlogo mi viene in mente il giglio... come non potrebbe essere altrimenti!

Ma la simbologia è molto vasta ed intrigante... attendiamo sviluppi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

bavastro

il castello/porta urbica

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

adolfos

Le chiavi in palo nelle zecche di Viterbo e Montefiascone. Un simbolo, o pardon un logo, dai mille risvolti ;) .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

scacchi

Spero di non essere fuori tema :rolleyes:

In diverse zecche medievali di area medio adriatica che battevano sia grossi che denari persiste nel tempo l’inserimento al dritto della croce e al centro del verso delle lettere come continuazione terminale della legenda del giro

Due esempi sono il grosso primitivo di Ancona in qui la legenda è PPSQVIRIA con al centro le lettere CVS quindi PP S QVIRIA-CVS riferito al santo patrono della città S CIRIACO

http://numismatica-italiana.lamoneta.it/docs/crapetti/Pubblicazioni_Forum/Riccardo_Attorri_La_storia_anconetana_raccontata_dalle_sue_monete.pdf

In quello di Ravenna ARCIEPISCO con le lettere PVS quindi ARCIEPISCO-PVS titolo che entro in uso alla chiesa ravennate assunto dal vescovo Massimiano attorno al 546 http://documents.irevues.inist.fr/bitstream/handle/2042/2390/01%20TEXTE.pdf

Le stesse si ritrovano sui denari delle due città a cui si allineano le zecche di

Ascoli Camerino Macerata Fermo Recanati Rimini

post-11993-0-22277900-1320675388_thumb.j

Modificato da scacchi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Littore

Nella monetazione sabauda, alcuni elementi di continuità sono rappresentati dal motto "FERT", il nodo d'amore e lo scudo crociato.

Qualla di Savoia è stata la casa regnante d'Italia più longeva, e questi "simboli" si ritrovano fino alla monetazione del Regno (seppure mutati nell'aspetto).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Liutprand
Supporter

Credo che anche il castello sulle monete genovesi sia stato un logo molto duraturo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

bavastro

... e l'aquila ghibellina (Pisa, Messina, Brindisi, Savona, Merano...)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

417sonia
Supporter

Il Tempio dei denari carolingi resiste per più di due secoli.

Ma il doge in ginocchio davanti a S. Marco (sui ducati e zecchini) supera i cinque secoli... un record! :D

Arka

Buona serata

"tiro la volata" che mi offre Arka, per mettere nell'elenco in maniera preminente il Leone di San Marco, sia stante, sia in moleca (o mo'eca), sia rampante, ecc. ecc.

Che fosse già stato acquisito come simbolo della "Serenissima", oppure no (lo fu nel XIV secolo), è durato anch'esso quasi cinque secoli.

Saluti

Luciano

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Anche i Santi ricoprono spesso una funzione simbolo nella monetazione medievale, a Milano per esempio abbiamo S.Ambrogio che resiste in alcuni tipi monetali anche Lui per circa cinque secoli, diventa un'immagine oltre che cristiana, di tradizione e di identità

P1070693.JPG

post-18626-0-07078300-1320735138_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Littore

La croce mauriziana compare per diversi secoli nella monetazione sabauda.

Modificato da Littore

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Arka

La doppia croce dei grossi tirolini di Merano ebbe fortuna in mezza europa e diede origine ad un nominale di grande successo: il kreuzer.

Arka

P.S. Anche l'aquila degli aquilini non scherza.

Modificato da Arka

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eracle62

S.Geminiano, immagine presente in diversi rovesci della monetazione Modenese un simbolo.....

post-18894-0-22966700-1320752060_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

417sonia
Supporter

Buona serata

...aggiungo, visto che se n'è parlato in un'altra discussione, il San Giorgio col Drago. :)

Saluti

Luciano

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eracle62

L'emblematico sole raggiante per Mantova e la sua Pisside sacra..

post-18894-0-31744300-1320836457_thumb.j

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Arka

Il carro dei Carraresi circolò in tutto il nord-est fino alla Dalmazia nella seconda metà del trecento.

Arka

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

E che ne pensate della monetazione Comunale di Bergamo, improntata sempre a una sola tematica in ogni tipologia monetaria con al diritto il busto laureato dell'imperatore e al rovescio quella fantastica veduta della città medievale con l'edificio cupolato e turrito ? Immagine che viene mantenuta e mai cambiata, al limite con delle varianti , fu un logo vincente per Bergamo ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Arka

Lo stemma di Antonio Panciera (banda a scacchi) ,Patriarca di Aquilleia, divenne talmente conosciuto in Dalmazia che quando Venezia coniò una propria moneta per quelle zone ci mise uno stemma del tutto uguale... ;)

Arka

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

In qualche caso il logo è il nome stesso della città : per Pavia per esempio pur riportando sempre le varie autorità imperiali, sul rovescio viene sempre riportato l'immancabile PAPIA , riportato in vari modi, PAPIA sarà il logo di Pavia imperiale e comunale ........diventerà tra l'altro anche il mio logo,ma questo è ininfluente ovviamente nella discussione :D

post-18626-0-91871600-1320853298_thumb.j

Modificato da dabbene

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×