Jump to content
IGNORED

Conservazione monete


besa
 Share

Recommended Posts

Ciao,
mi sto impratichendo con i gradi di conservazione delle monete.
Sul Gigante c'è la descrizione, vi riporto:

MB....Molto Bello: La moneta è molto usurata, alcune parti non sono leggibili, i rilievi conservano 4 o 5/10 di metallo.

Ora, per quanto riguarda le scritte, i colpi e l'usura ad occhio posso stabilire lo stato, ma per i [i]decimi[/i] di metallo come si fa???
Non vorrei che la valutazione fosse una cosa troppo soggettiva...

Grasie!!
Link to comment
Share on other sites


Ciao, la valutazione dello stato di conservazione delle monete non è sogettiva ma di certo non può essere nemmeno una scienza esatta :( .

Le spiegazioni dei vari stati di conservazione, come riportato dal Gigante, non sono che aiuti a capire le direttive base per una classificazione di massima, ma non a caso vengono descritti i principali (FDC-SPL-BB-MB-B...) mentre poi il mercato è fatto di qFDC, BB/SPL, BB- e chi più ne ha più ne metta... :huh:

Sempre per MB, Alberto Varesi nel suo "Manuale di numismatica" (pubblicato da Cronaca Numismatica nel 1998) scrive:

[color="blue"][i][b]MB (MOLTO BELLO)[/b] : Moltissimi esemplari si presentano in questa conservazione e sono tranquillamente accettati da chi colleziona monete classiche e medievali; poco apprezzati se appartengono al periodo moderno o contemporaneo.
I notevoli segni di usura (comuni i colpi ed i graffi) ne hanno cancellato in buona parte i rilievi e la stessa legenda può essere compromessa in misura notevole, specialmente se sitratta di monete antiche.[/i][/color]

Come vedi c'è corrispondenza con il catalogo Gigante.

Ciao, RCAMIL ;)
Link to comment
Share on other sites


Ciao Besa
voglio darti un consiglio in più e che vale per tutti i collezionisti di monete!

[color="blue"]Devi comprarti una bilancia che pesi almeno fino a g.0,1 meglio se g.0,01,ci sono elettroniche che partona da 40/50 euro in sù ma possono andare anche quelle di legno che usano i cacciatori per le cartucce.[/color]
Con il peso puoi regolarti ancora meglio.Ti porto come sempio le 5 Lire Vit.Em.II il così detto Scudo o Scuto.

Un FDC pesa g. 25 25,02

un Spl pesa g. 24,95 25,00

Un BB arriva a G.24,8 24,95

un Mb g.24,7 24,75

[color="red"]Questa del peso è solo una mia costatazione che ho fatto nel tempo su varie monete e non stà scritto da nessuna parte.[/color]

Chiaramente poi devi vedere se tutti i contorni delle scritte e delle figure sono interi e non consumati se ci sono colpi o se è stata pulita.

[color="purple"]Comunque la maggior parte delle monete che circolano ad esempio su Ebay sono in BB calcola che per essere un SPL dovresti avere davanti una moneta FDC che ha qualche segnetto di circolazione.[/color]

La valutazione della conservazione dopo il riconoscere un falso da un originale è la cosa più difficile in Numismatica.

Ciao
F.
Link to comment
Share on other sites


[quote]Un FDC pesa g. 25 25,02

un Spl pesa g. 24,95 25,00

Un BB arriva a G.24,8 24,95

un Mb g.24,7 24,75[/quote]

Questo è un sistema niente male, è un altro ottimo parametro per esprimere la conservazione di una moneta.
Link to comment
Share on other sites


  • ADMIN
Staff
[quote]Un FDC pesa g. 25 25,02[/quote]
Vado a memoria e quindi posso benissimo sbagliare.

gli scudi hanno una tolleranza dell'1/000 quindi in FDC oscillano tra 25,025 e 24,975. So che le tolleranze si ritrovano sul Pedrotti, purtroppo non sono mai riuscito a recuperarlo :(

M.
Link to comment
Share on other sites


[color="blue"]Si infatti devi calcolare la tolleranza ma devi vedere anche se c'è patina e che tipo.Ci sono patine che sugli scudi arrivano anche al mezzo grammo.

Come ho detto è un metodo personale che può aiutare magari quando non hai in mano la moneta.
Se uno ti dice SPL e pesa g.24,90 è molto propabile che sia un bel BB ma no un SPL
Ciao
F.[/color]





ps:ecco quello che dovrebbe riportare un buon catalogo,le tolleranze che non prendono poi tanto spazio,invece se lo tengono per loro poi vengono a dirci che sono onesti.Si per quello che gli pare.
Link to comment
Share on other sites


  • ADMIN
Staff
[quote name='favaldar' date='01 novembre 2004, 20:06']ps:ecco quello che dovrebbe riportare un buon catalogo,le tolleranze che non prendono poi tanto spazio,invece se lo tengono per loro poi vengono a dirci che sono onesti.Si per quello che gli pare.[/quote]

Se me le fornisci io le metto :)

M.
Link to comment
Share on other sites


  • ADMIN
Staff
Però non credo che se le tengano per loro, semplicemente il lavoro per ricavarle su tutto sarebbe immenso.

M.
Link to comment
Share on other sites


[quote name='favaldar' date='01 novembre 2004, 17:01']La valutazione della conservazione dopo il riconoscere un falso da un originale è la cosa più difficile in Numismatica.
[right][post="4642"]<{POST_SNAPBACK}>[/post][/right][/quote]

Ciao,
grazie per il suggerimento, il peso è senza dubbio un parametro interessante ma come hanno sottolineato altri senza dei riferimenti è applicabile solo a monete che si conoscono alla perfezione :(
A questo punto non riesco davvero a capire che senso ha parlare di DECIMI di metallo.... come li dovremmo misurare sti decimi di metallo?!?

Ora, visto che qui non posso postare allegati apro un topic nella sezione "identificazioni" con un esempio di moneta da valutare così vediamo cosa ne pensate... anche se sò che vedere una scansione non è come avere la moneta in mano!

Ciao e grazie come sempre!
Link to comment
Share on other sites


[quote name='besa' date='02 novembre 2004, 00:12'][A questo punto non riesco davvero a capire che senso ha parlare di DECIMI di metallo.... come li dovremmo misurare sti decimi di metallo?!?[/quote]

Con un calibro? :P
Scherzi a parte concordo che non è il metodo più immediato possibile, cmq se si misura (appunto, con un calibro) lo spessore della moneta nei punti in cui appare più usurata si può vedere quanto materiale in meno ha rispetto a una FDC. Ovviamente per fare questa comparazione bisogna conoscere lo spessore preciso della moneta FDC... ;)
Link to comment
Share on other sites


Quello del calibro non è un ottimo sistema, almeno per le monete classiche o fino al 1800 circa, infatti per tutto quel periodo la precisione in fase di battitura era molto scarsa e di conseguenza potevi avere due monete fdc di uguale peso ma differente spessore... Credo che il metodo migliore sia pesare la moneta e soprattutto avere un occhio molto allenato..
Link to comment
Share on other sites


[quote name='centurioneamico' date='02 novembre 2004, 16:59']Quello del calibro non è un ottimo sistema, almeno per le monete classiche o fino al 1800 circa, infatti per tutto quel periodo la precisione in fase di battitura era molto scarsa e di conseguenza potevi avere due monete fdc di uguale peso ma differente spessore... Credo che il metodo migliore sia pesare la moneta e soprattutto avere un occhio molto allenato..[/quote]

Mi inchino a chi sa più di me ;)
Cmq almeno per le monete moderne può essere un buon metodo, no?
Link to comment
Share on other sites


A questo punto chiedo direttamente a Gigante e vi faccio sapere.
Mi pare davvero strano che danno come riferimento un valore così difficile da valutare :angry:

Ciao!
Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.