Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
frisax

giano

Buone Feste a tutti!!!

Cerco tutte le informazioni possibili su questo Giano malconcio e la presunta datazione.

Sembrerebbe essere prodotto per fusione e cerco conferme sul fatto che sia proprio così.

Diametro 30mm

peso 20gr

Grazie

post-18890-0-04625900-1324909266_thumb.j

post-18890-0-90160200-1324909292_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dettaglio

post-18890-0-63854400-1324909433_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Non credo sia prodotto per fusione, l'effetto potrebbe essere dovuto alla patina disomogenea e al metallo poroso.

Comunque attendi altri pareri per la conferma di quanto ho detto (non vorrei aver preso una cantonata). :)

Modificato da cometronio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

nessuno si esprime ulteriormente?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E' naturalmente un asse coniato.

Dovresti però postare una foto del rovescio in piano: dall'immagine in obliquo non si riesce a capire se, eventualmente, ci siano lettere o simboli sopra o davanti la prua di nave.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Frisax:

hai in parte ragione. Il tondello vergine del tuo asse è stato prodotto per fusione; lo dimostra la terza fotografia dove si vede la cattiva sovrapposizione delle due metà usate come stampo. L'effetto è ben descritto da un disegno del Crawford che ti allego.

E' quindi normale che sia così.

Il processo successivo, come detto da Legionario, è stata la coniatura delle impronte.

Luigi

post-79-0-39012400-1324939028_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Molto interessante, adesso è tutto molto chiaro.

Grazie a tutti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?