Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
ZuoloNomisma

Testone Gregorio XIII

Ciao a tutti, continuando nella scia di qualche settimana fa, volevamo presentarvi un'altra moneta della nostra collezione.

Gregorio XIII (1572-1585), Ancona, TESTONE

Munt 203, CNI 79

D/: Busto a destra, piviale con rabeschi

. GREGORIVS . XIII . PONT . M . in basso: 1581

R/: Gesù a sinistra con cappello radiante e la Maddalena genuflessa

NOLI . ME . TA _ NGERE .

Es: AN _ CO ai lati delle stemma del Cardianal Filippo Guastavillano, legato

T/: Liscio

Peso: 9,37 gr.

Note: NOLI ME TANGERE "non mi toccare", Giovanni XX, 17

Ciao,

M. & G.

PS: qua splende il sole... scusate il riflesso sulla foto :P

gxiiidv.png

gxiiir.png

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Già che ci sono posto anche quella in mio possesso.

Munt. 200/a

gregorioxiii004.jpg

gregorioxiii003.jpg

Piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ottima e rara, davvero invidiabile x conservazione. riesco a capire guardando questo testone il vostro "amore" x il pontefice qui rappresentato, saluti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

anche quello di Veridio e' assai piacevole. bei pezzi entrambi, io non sono mai riuscito a trovarne di cosi' ben conservati.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Non posso che farvi i miei complimenti! Per la tipologia sono due bellissime monete ed in ottimo stato di conservazione.

Quella di ZuoloNomisma, milesimo 1581, è anche una variante non censita in CNI; a parte leggerissimi segni di ribattitura, al D/ in legenda abbiamo addirittura un GREGORIVVS con due VV.

Quella di Veridio, millesimo 1582, invece presenta al R/ uno spostamento parziale della legenda verso l'interno.

Complimenti davvero ad entrambi!

Modificato da miroita

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bella moneta, come dice giustamente miroita la conservazione è molto buona, la media dei busti al diritto è decisamente inferiore, ed inoltre i consueti salti di conio di questa tipologia interessano solo marginalmente le legende, le incisioni risultano "intonse".

Note: NOLI ME TANGERE "non mi toccare", Giovanni XX, 17

Bellissima la rappresentazione dell'apparizione di Gesù risorto a Maria Maddalena al rovescio, la locuzione NOLI ME TANGERE nell'interpretazione più recente dei Vangeli è tradotta con "Non mi trattenere" (Gesù le disse: "Non mi trattenere, perché non sono ancora salito al Padre; ma và dai miei fratelli e dì loro: Io salgo al Padre mio e Padre vostro, Dio mio e Dio vostro").

Altra curiosità la "pala" ed il cappello di cui è dotato Gesù, fanno parte della "spiegazione" della visione di Maria Maddalena che nel Gesù risorto riconobbe erroneamente il custode del giardino dove si trovava il sepolcro.

Nell'iconografia classica capita di vedere anche altri "strumenti di lavoro" del giardiniere Gesù, come in questa del Beato Angelico (datata 1438-1440) dove compare una zappa:

458px-Angelico%2C_noli_me_tangere.jpg

o questa di Lavinia Fontana, datata 1581 come la moneta, dove appare una vanga con tanto di traversino:

493px-L_Fontana_Ges%C3%B9_appare_Maddalena.jpg

Ciao, RCAMIL.

Piace a 3 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie a tutti e in particolare a Roberto per le sue interessanti notizie iconografiche!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cambia il papa ma non il soggetto

Il mio esemplare varia per la presenza dello stemma al diritto e per l'anno 1585. Si tratta di una moneta sofferta che dovrei pulire, e che preferisco non toccare, temendo la corrosione; così com'è ha il suo bel perchè !.

Trovo molto gradevole il rovescio, sia nella composizione, sia nella conservazione, decisamente migliore del diritto; infatti, ta tengo su questo lato !

Stato Pontificio Sisto V (Felice Peretti di Grottammare) 1585-1590

Testone 1585 Ancona Arg. 9,498

D/ • SIXTVS • - • V • P • M • A • 1585 stemma ovale sormontato da chiavi decussate con doppi cordoni e triregno.

Rv: NOLI • ME • TAN - GERE• Gesù e la Maddalena, in esergo, •AN - CO• ai lati di scudo di Guastavillano

Conservazione: Bellissima – Rarità: Rara

Riferimenti: Muntoni 77 var. II, CNI 23, Berman 1349 - Controllare Serafini - CAt. Fermo n. 21 per 1588.

Provenienza : Asta Christie's 2532 Milano, n. 144 del 29 e 30 Novembre 2011

Ex Carlo Crippa Milano 1970 £. 25.000

Note: probabile corrosione al diritto – non toccare – bella patina iridescente al rovescio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

il R/ e' davvero notevole, bei rilievi sui volti dei personaggi e una patina che personalmente adoro ( dal vivo rende sicuramente meglio ). peccato x la corrosione al D/, temo pure io che in caso di pulizia l'esito potrebbe essere negativo. al prezzo pagato e' 1 acquisto da fare sicuramente, saluti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@ "così com'è ha il suo bel perchè"

Sono assolutamente d'accordo! I testoni di Sisto V sono ostici, molto ostici. Trovarli "belli" si fa fatica, più fatica di quelli di Gregorio XIII (quelli con ritratto poi, non ne parliamo), e quando si fanno vedere, spuntano prezzi davvero notevoli. Il suo esemplare picchio è certamente sopra la media. E' ben coniato, con buona centratura e senza salti di conio (frequentissimi in questa tipologia), di peso pieno. Certo la corrosione al D/ disturba e lì la scelta è assolutamente personale e quindi non entro nel merito. Sono certo però che vederlo in mano abbia un altro effetto...forse meno evidente che in foto.

E' una tipologia che ancora mi manca, lo sto cercando, ma ne sto cercando anche tanti altri!

Ciao

Michele

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Le dirò che non molto tempo fa guardavo la moneta per fotografarla e mi domandavo se non l'avessi già "sanitarizzata"; poi dall'immagine ingrandita mi sono accorto della corrosione; insomma in mano non è così fastidiosa .... ach qveste makkinen dighitalen !

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Complimenti per la bellissima moneta, con una conservazione davvero notevole per il tipo, curiosamente posseggo anche io questo tipo di esemplare, il muntoni 77 var II. Discorrendo con sixtus78 ad un convegno ci siamo chiesti se sono più rari i terstoni di sisto V con questo soggetto o quelli di gregorio XIII, io penso che qualli di Sisto V siano un pochino più difficili da trovare ma forse è solo una sensazione.

penso che la corrosione è da tenere sicuramente sotto controllo, se c'è anche solo un minimo accenno all'aumento io penserei ad un bagno in acqua calda e bicarbonato....

Alessandro

Modificato da attila650

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

... preferisco il badedas ... ah per la moneta dice ? No penso di morire prima che la moneta si dissolva :)

Sisto V, comunque Sisto V è raro in genrale e molto raro bello.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

... preferisco il badedas ... ah per la moneta dice ? No penso di morire prima che la moneta si dissolva :)

Sisto V, comunque Sisto V è raro in genrale e molto raro bello.

Sono d'accordo, solitamente la corrosione sull'argento è determinata dalla vicinanza con altri oggetti, prsumibilmente di altri metalli, con cui la moneta è stata a contatto nel corso dei secoli. A differenza del rame-bronzo una volta "messa al sicuro" non degenera, per cui si può stare tranquilli.

Per il resto una conservazione davvero notevole, con dettagli ancora presenti anche sui punti a maggior rilievo... :rolleyes:

Sulla rarità di questa "tipologia" per i due papi, a mio parere siamo sullo stesso livello, probabilmente però Sisto V, non avendo il ritratto al diritto, attira meno l'attenzione dei collezionisti.

Ciao, RCAMIL.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

guradavo il catalogo di Nomisma ed ha due testoni per Gregorio XIII peccato uno sia leggermente tosato, è quello che mi piace di più ma ...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Tra l'altro pare che la tosatura non influisca più di tanto sulla stima, vale il gap di conservazione. Però pare influire sugli acquirenti, che per il momento non osano... ;)

Ciao, RCAMIL.

Modificato da rcamil

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non è in alto stato di conservazione, ma aggiungo queste immagini solo per chiudere la serie. Dopo il 1581 ed il 1582 mancava solo il 1584.

Muntoni 200/b - CNI Manca : al R/ NOLI.ME.TA N GER. (senza la E finale)

post-11314-0-83903500-1336489934_thumb.j

post-11314-0-32730700-1336489957_thumb.j

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Moneta molto bella e suggestiva! :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Davvero molto apprezzabile.

Per questa tipologia direi che la conservazione è accettabilissima.

Complimenti. Acquisto bolognese?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?