Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
cliff

Only the braves...testa in marmo su ebay (OT)

Non stiamo parlando di monete ma sono rimasto ugualmente allibito:

http://www.ebay.com/itm/250962984426?ssPageName=STRK:MEWAX:IT&_trksid=p3984.m1423.l2649#ht_500wt_1156

Luogo di spedizione: Roma, Italia.

Spero solo per il venditore che sia falsa....altrimenti è pazzo...

ps. vende anche un putto suonatore: http://www.ebay.com/itm/Putto-marmo-/250967293224?pt=Sculture&hash=item3a6ed0fd28#ht_500wt_1156

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Sicuramente sono riproduzioni. Ci sono molte piccole fabbriche di statue in gesso e altro nei dintorni di Roma per ornare ville e casali. Fossero pezzi veri varrebbero una fortuna oltre ad essere una vendita illegale! :pleasantry:

ps: non avevo letto le dimensioni,molto piccoli,comunque sono riproduzioni. Credo! :sorry:

Modificato da favaldar

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

si anche secondo me è una riproduzione ! A guardar bene sembra che non è corrosa BENSI' NON RIFINITA. O una pietra solo sgrossata o addirittura un calco in qualche materiale particolare

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Scusate ma perchè dovrebbe essere illegale commerciare arte antica?

Come è lecito vendere monete romane legalmente detenute, perchè dovrebbe essere illecito vendere una statuina romana legalmente detenuta?

Tempo fa parlavo con un professore che mi spiegava che acquistare statue romane non aveva neppure costi proibitivi, che lui stesso conosceva diversi musei disponibili a vendere i pezzi non pregiati in eccedenza.

Su di un catalogo d'asta di H.D. Rauch (asta del 8,9 e 10 dicembre 2010) ci sono ben 100 pagine di oggetti di epoca romana ed egiziana, fra cui: gioelli, stauine, bassorilievi, vasellame vario, fibule e spille, perfino armi.

In fondo anche un quadro di Caravaggio è un bene di grande interesse storico e culturale, ma se un privato lo detiene legalmente, può tranquillamente venderlo come e quando gli pare; perchè lo stesso non dovrebbe valere per una statuina romana?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Hai ragione ma Paese che vai usanze che trovi! Viviamo nel Paese dove se non sbaglio c'è il 70% di tutti i reperti antichi del Mondo,dove il 90 % non è curato o è curato male o abbandonato in scantinati o simili,dove il primo che arriva si appropria di scoperte che anche un bambino avrebbe trovato con una paletta ed un secchiello,dove musei e altro sono abbandonati a se stessi o peggio,dove se lasciano crollare e rovinare dei beni Mondiali nessuno paga o ne è responsabile,dove si aspetta un privato che inizi dei lavori per poi fermarlo perche sono usciti dei reperti che tutti sapevano fossero li meno il povero privato che magari viene da fuori e che cosi gli si bloccano i lavori..........però nessuno può permettersi di collezionare o vendere o acquistare reperti antichi ma nemmeno gli vengono lasciati in affidamento. Io vivo a Roma e in 50nni ne ho viste di cose "brutte" ma la legge è legge!

F.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Hai ragione ma Paese che vai usanze che trovi! Viviamo nel Paese dove se non sbaglio c'è il 70% di tutti i reperti antichi del Mondo,dove il 90 % non è curato o è curato male o abbandonato in scantinati o simili,dove il primo che arriva si appropria di scoperte che anche un bambino avrebbe trovato con una paletta ed un secchiello,dove musei e altro sono abbandonati a se stessi o peggio,dove se lasciano crollare e rovinare dei beni Mondiali nessuno paga o ne è responsabile,dove si aspetta un privato che inizi dei lavori per poi fermarlo perche sono usciti dei reperti che tutti sapevano fossero li meno il povero privato che magari viene da fuori e che cosi gli si bloccano i lavori..........però nessuno può permettersi di collezionare o vendere o acquistare reperti antichi ma nemmeno gli vengono lasciati in affidamento. Io vivo a Roma e in 50nni ne ho viste di cose "brutte" ma la legge è legge!

F.

Io sono d'accordo con te che la gestione del patrimonio archeologico italiano è a dir poco risibile e la valorizzazione dello stesso è nulla, ma continuo ad essere convinto che non sia illegale commerciare in arte antica.

Ovvio che se uno va scavare statuette romane e le rivende, se lo prendono passa i guai, ma se qualcuno detiene una statuetta romana legalmente, io credo che la possa vendere.

Poi altro discorso è il rischio che comporta fare questo tipodi commercio a causa della gestione risibile di cui sopra da parte dello Stato. Anche io reputo quantomeno coraggioso chi si mette a vendere statuette antiche su Ebay, anche se lo fa in maniera del tutto lecita e legittima, perchè otterrà quasi sicuramente una perquisizione a casa, sequestro, causa penale e dissequestro dopo anni e senza scuse (l'iter lo abbiamo letto tutti e alcuni di noi lo hanno, ahimè, sperimentato).

Però non credo neppure che si debba accettare passivamente questo malfunzionamento dello Stato. La legge c'è e va rispettata, se è lo Stato a non rispettarla, perchè solo noi dobbiamo subirne le conseguenze?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Forse non si è capita la mia ironia! Anch'io sarei d'accordo sia nel trovare che vendere e acquistare reperti. L'importante sarebbe solo legalizzare il tutto, qualsiasi ritrovamento dovrebbe essere segnalato e trascritto alle autorità competenti con tanto di certificato (una sorta di pedigree) dove specifica il sito di ritrovamento,la storia e altro.Dovrebbe essere posto sotto controllo periodicamente e nel caso di mostre la disponibilità di essere messo in mostra.

Non ci vuole molto a far bene le cose,basta la volontà e un pò di cervello e lasciandoci dietro certe mentalità antiche e retrogradi. Stiamo nel 2012 ma non vedo molta differenza di pensiero in certi ambiti da quello del 1920. :lazy:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non posso che concordare con te, favaldar..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?