Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
antoninoc.

IDENTIFICAZIONE MONETA

buon giorno ho bisogno di aiuto per identificare una moneta, però al momento non dispongo delle dimensioni precise(11-12 mm modulo e poco meno di 1 g il peso), il metallo è rame.

assomiglia tanto ai bagattini veneziani del XVI sec.

D: figura inpiedi, forse un santo, a destra mi sembra di leggere T R I

R: mi sembra il leone di Venezia che sta sopra uno scudo, ai lati del quadro a sinistra si legge una S.

allego le foto in due files. vi ringrazio in anticipo per la vostra collaborazione.

post-14394-0-37654200-1326455903_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ecco il rovescio della moneta

post-14394-0-24658700-1326456107_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Zecca di Cattaro, follaro con il leone in quadro, il santo al D/ E' S. Trifone,sigle Z-S (Zaccaria Salomon),Conte e Provveditore dal 1567 al 1569., Paolucci,774- ciao Borgho.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Buona serata

è un peccato per le condizioni in cui versa la tua monetina...povera :sorry:

In ogni caso sappi che già al momento della loro coniazione, non erano un gran che.....Cattaro (e forse anche Scutari) erano gli unici possedimenti di Venezia che avevano licenza di coniare monete nella loro zecca. Privilegio unico, perchè tutte le monete degli altri possedimenti venivano coniate a Venezia e poi inviate alle città ne ne avevano richiesto il facimento.

Malauguratamente gli zecchieri di Cattaro non erano particolarmente esperti e scrupolosi, tant'è che venivano coniate monete con una iconografia abbastanza raffazzonata e rozza; non parliamo poi del peso....queste monete di rame avevano scarto di peso tra un esemplare e l'altro, impensabili a Venezia; in alcuni casi la differenza era di oltre il 50%.

Per correre ai ripari Venezia pensò di aiutare la zecca nella preparazione delle paste, controllando il titolo delle monete in mistura, facendo i saggi ed inviando a Cattaro dei campioni ai quali adattarsi.....fu tutto inutile.. :fool: ..poi arrivò il turco :shok:

Saluti

Luciano

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grazie gentilissimi e professionali

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?