Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
dalmo

moneta costanzo

ciao,ho preso due monete per iniziare a fare qualche prova di identificazione e dopo qalche giorno in cui sono stato sul fronte della prima posto i risultati per capire di quanto ci sono andato lontano...premetto che è la prima romana che provo ad identificare e che essendo la prima è una molto comune ovveroun nummus?di costanzo della serie "fel temp preparatio"

se ho beccato la moneta vorrei comunque leggere la didascalia solo che ho letto il fronte sinistro che dovrebbe dire "DN CONSTHN" anche se non ne sono sicurissimo mentre il lato opposto è incerto...o meglio sono sicuro di avrer sbagliato solo che non ho più soluzioni e ogni sigla mi sembrainsensata

dallo stile ho ipotizzato possa essere della zecca di sirmium ma non ho trovato riscontro sulla moneta

il rovescio invece non l'ho ancora approfondito molto ma la didascalia è consumata(come del resto pure il disegno)

quindi in particolare vorrei chiedervi innanzitutto se come ragionamento puo avere un senso, dove trovo la zecca e dove posso trovare un'immagine di moneta simile a questa con le didascalie leggibili così da fare qualche confronto...

vi posto le foto ma non sono riuscito a fare un capolavoro...appena riesco a ridimensionarle visto che sono 200k

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dovresti postare una foto

comunque la parte importante di qualsiasi moneta costantiniana e` l esergo , cioe la parte sotto che riporta l indicazione della zecca

la tua moneta dovrebbe essere costanzo II oppure costanzo gallo

ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

e` costanzo II

l esergo si vede sulla moneta ma non riesco a capire cosa sia

ti proporrei

ALE?

ANT

oppure SMH?

prova a vedere se con la moneta in mano lo capisci

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

adesso così ti direi che finisce con una i e la penultima sembra o una t o roba simile ma quella parte la devo ancora analizzare per bene quindi direi cagate

per quanto riguarda la datazione in che parte delle moneta c'è scritto?perchè ho letto delle cose in cui ne parla ma non ho capito dove devo leggerla...o meglio io ho capito attorno alla testa a destrama ne sono tutt'altro che sicuro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

giusto la datazione !

queste monete son state emesse dal 350 al 361 , dipende da peso e diametro

l esergo potrebbe essere ANTI , zecca di antiochia 8 o 9 officina

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Credo che in esergo ci possa stare ANAI, Antiochia undicesima officina, anche se mi rimane un dubbio su quell'ultimo carattere che, secondo la mia ipotesi, non dovrebbe esserci, è una concrezione?

In campo al verso a sx si intravede un carattere, le possibilità sono A, S, :Greek_Gamma:, :Greek_epsilon:

post-18735-0-50537400-1326965939_thumb.j

Come ti ha detto Rick, sono fondamentali peso e diametro, esistono più di 2.200 tipi diversi per l'emissione FELTEMP "falling horseman"...

Qui trovi numerosi esempi da confrontare: Helvetica Fel Temps

Ti consiglio vivamente di dare un'occhiata a questo bel lavoro di Illyricum65: La serie FEL TEMP REPARATIO

E a quest'altro, sulle tipologie più comuni del tardo impero: Le monete più comuni del IV secolo

Ciao, buon lavoro, Exergus :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

premetto che quei link l avevo gia visti e mi sono stati utilissimi

riguardo al numero di monete di questo tipo posso dire di averne due uguali ma che di fatto non si assomigliano molto...come spessore una è doppia dell'altra e tante alòtre cose che guarderò meglio quando mi metterò dietro a quell'altra

riguardo a questa moneta posso dire di aver guardato meglio ieri sera e non riesco a capire come leggi quella A, io leggo ANTI mentre nella parte bassa a destra leggo :Greek_Gamma:

anche se lo dovrei leggere nella parte sx in campo...ma potrebbe essere un'altra lettera incompleta visto che in basso potrebbe "continuare"la lettera ma è rovinata e un po' anche a destra nella parte bassa

mentre in campo non sono riuscito a leggere una lettera in quel punto abbastanza chiara da chiamarsi lettero,ovvero ho visto una cosa che sembra una A ma secondo me è solo un segno.

per quanto riguarda il peso...pensavo di avere una bilacia adattama è rotta quindi per ora non riesco a pesarla mentre lo spessore è 0,1(abbastanza precisi tendenti al 0,11)mentre il diametro ella parte più stretta è 1,6 e quella meno rovinata quindi più larga 1,8

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Con ANT... più segno di zecca, non trovo corrispondenze per queste emissioni, prima ci dovrebbe essere SM, ma non mi sembra proprio.

Ai segni in campo a sx devo aggiungere M.

Secondo il RIC, AN... può essere seguito da:

post-18735-0-68771400-1326974468_thumb.j

le 15 officine attive in quel periodo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

che stupido...stavo leggendo una cosa inesistente...ho trovato,è una A quella in basso a destra sull'esergo...quindi era la prima officina giusto?mentre l'altra lettera in alto ci devo ancora riguardare...faccio oggi pomeriggio appena ho tempo...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ANA prima

ANB seconda

ecc.ecc.

A me sembra ANAI, undicesima, come ho evidenziato sulla foto, ma tu con la moneta in mano vedi sicuramente meglio di me :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

quando dicevi che vicino ad anai c'è una concrezione...è a forma di lettera A piccolina ma forse non è nnt mentre sul fatto dell'officina non avevo capito una mazza...adesso è tutto più chiaro...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sono arrivato a leggere il davanti ovvero

oltre a dn costhn sul lato sx leggo sul lato dx TIVSP_AVG al posto della_ una D o una O o un'altra cosa ancora...ma propenderei per una di queste due mentre la A la leggerei più facilmente come H ma non significherebbe nulla.

io per decifrare ho sotto mano questo

http://www.lamoneta.it/topic/2574-come-si-identifica-una-moneta-antica/page__p__25281#entry25281

ma non riesco a decifrare TIVSP_

mentre per la lettera in alto a sx sul retro mi sa che sia proprio scomparsa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

lascia perdere la legenda e concentrati sull esergo

e` costanzo II su quello non ci piove

ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

be sì,la legenda era solo una curiosità...mentre per la datazione è cosa impossibile stabilirla con precisione giusto?posso solo dedurre che essendo leggera e molto sottile sia della fine del periodo di produzione quindi intorno al 360 o poco prima..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

hai fornito peso e diametro ?

poi fai una foto migliore dell esergo e cerca di capire se ci sono lettere in campo al diritto e al rovescio.

come dice exergus di queste ce ne sono 2200 tipi , ma con i vari dati a volte le dati nell arco di 1 o 2 anni visto che si sono evolute abbastanza

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ne sono pienamente consapevole,sul peso non ho la possibilità per ora di pesarla(appena riesco la peso ma mi si è rotta la bilancia...) quindi ho scritto solo il diametro e lo spessore mentre di lettere in campo non ne ho proprio viste...mi sa che se c'era qualcosa è andato perso...vada per quell'altra che è rimasto quasi solo una s nel campo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Intanto ti sciolgo i dubbi sulla legenda al dritto:

DNCONSTAN - TIVSPFAVG

Dominus Noster CONSTANTIVS Pius Felix AVGustus

Tenendo per buono l'esergo ANAI, l'unico dubbio rimane quel carattere in campo al verso ad ore 10 circa.

"...vada per quell'altra che è rimasto quasi solo una s nel campo"

Non capisco di quale S stai parlando :unknw:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

una moneta uguale...se nn oggi domani la posto...ma con le spiegazioni di questa moneta sono praticamente a posto anche per l'altra...grazie ancora poi magari più avanti con un po' più esperienza riuscirò a decifrarla meglio...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

metto un po' di foro...

http://i1076.photobucket.com/albums/w450/dalmo89/monete/esergo1.jpg

questo è l'esergo non è venuto come volevo io...se riesco a fare di meglio riposto

http://i1076.photobucket.com/albums/w450/dalmo89/monete/centro1.jpg

questo è il campo ad ore 10 io non sono riuscito a trovare niente...

http://i1076.photobucket.com/albums/w450/dalmo89/monete/confmon12.jpg

questo è il confronto con l'altra moneta per notare la differenza di dimensioni e stile

http://i1076.photobucket.com/albums/w450/dalmo89/monete/mon2b.jpg

questo è il fornte dell'altra moneta

http://i1076.photobucket.com/albums/w450/dalmo89/monete/mon2a.jpg

mentre questo è il retro...

diametro sull'1,9/2 spessore 0,2 precisi

la S sul campo non so cosa voglia dire...ma adesso cercherò meglio mentre sull'esergo io leggo solo ANA ma poteva esserci altro dopo solo che la moneta è scheggiata(anche se non credo...)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Costanzo Gallo,

dovrebbe essere questa:

RIC VIII Heraclea 89, 13 marzo 351 - 6 novembre 355

D: DNCONSTAN - TIVSNOBC, busto a testa nuda con drappeggio e corazza rivolto a destra, delta dietro il busto.

V: FEL TEMP RE - PARATIO, S in campo a sx

Esergo: SMHA (in alternativa al posto della A potrebbe essere una B o una epsilon, a me sembra una A)

Rarità: C

[edit]

post-18735-0-80419700-1327059937_thumb.j

qui l'esergo è SMH delta

Modificato da Exergus

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ciao,ho postato in realtà senza considerare la tua velocità di risposta,ovvero che sul diritto non mi spiegavo tale differenza nell'imperatore e non capivo se fosse appunto gallo o costantino(che esculdevo..ma non mi convinceva nemmeno gallo...)sull'esergo invece ero fuori strada anche se non riesco a leggere niente oltre una H abbastanza sicura e una lettera"grande" appunto possibile M o A

la S sul campo cosa significa?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

La S e altri caratteri simili dovrebbero distinguere le varie emissioni, suppongo per tener conto più facilmente degli esemplari prodotti, anche se esistono altre teorie in merito, ad esempio che potesse significare un valore diverso. La questione è ancora incerta, personalmente, ritengo più valida la prima ipotesi, per il fatto che un carattere così piccolo è poco distinguibile, e su monete di peso e diametro simili avrebbe generato confusione, ripeto, è solo la mia opinione :)

Modificato da Exergus

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?