Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
picchio

Testone anno I Innocenzo XI

Risposte migliori

picchio

Pensavo che questa moneta fosse già stata oggetto di discussione nel forum; a mio giudizio una delle rappresentazioni più gradevoli della B.V. e del Bambin Gesù del XVII secolo.

Stato Pontificio Innocenzo XI (Benedetto Odescalchi di Como) 1676-1689

Testone Anno I Roma

Argento gr. 9,555 diametro 32,52mm

D/ INNOCEN • XI • PONT • MAX • AN • I stemma sormontato da chiavi decussate con cordoni semplici, fiocchi, e triregno.

Rv: SVB • TVVM • - PRAESIDIVM (sotto la Tua protezione) la Beata Vergine nimbata e velata in trono con il Bambin Gesù, benedicente con la destra e con globo crucifero nella sinistra, sulle ginocchia; in alto sulle colenne del trono due vasi con tre rose ciascuno, sull aspalla destra della B.V. una stella asei punte; in basso armetta Imperiali

T/ liscio ↑

Muntoni 60, Serafini 197 e 198, CNI 14, Berman 2101

Numismatica Picena Listino 3 n. 581

Il dettaglio che maggiormente mi ha colpito ed al quale non riesco dare un significato è la stella a sei punte "buttata li" sulla spalla della B.V.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giov60

Pensavo che questa moneta fosse già stata oggetto di discussione nel forum; a mio giudizio una delle rappresentazioni più gradevoli della B.V. e del Bambin Gesù del XVII secolo.

[...]

Sì, moneta molto "armoniosa".

Se ne era effettivamente parlato di recente con riferimento ad un numero considerevole di esemplari comparsi in varie aste (in particolare spagnole, se non ricordo male) e tutti in alta conservazione (SPL). Sembra che i testoni di Innocenzo XI non siano nel complesso troppo rari; ciononostante i prezzi della presente tipologia superano di molto quelli del tipo "Melivs est" probabilmente per la gradevolezza della rappresentazione del rovescio.

L'esemplare postato presenta inoltre una magnifica patina e non può che essere definito "Prachtexemplar".

Modificato da Giov60

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ZuoloNomisma

Testone straordinario per conservazione. Al rovescio, uno dei temi classici dell'iconografia Cristiana, già illustrato sotto varie rappresentazioni sui testoni (ma non solo) di diversi pontefici antecedenti a Innocenzo XI, quali Gregorio XIII, Sisto V, Gregorio XV e Urbano VIII.

Relativamente alla stella presente sulla spalla della Madonna, ho trovato questo interessante articolo che spiega il significato di questo particolare simbolo Mariano. Sul fatto che qui la stella sia rappresentata con sei punte e non otto (come descritto), può essere dovuto a motivi di incisione del conio, o a semplice "ignoranza" dell'incisore che si è limitato a riproporre un simbolo già noto dell'iconografia della B.V. senza dar peso alla forma della stella.

https://sites.google...onnadellastella

Alla Madonna della Stella sono dedicati numerosi santuari mariani in Italia. Di seguito riporto alcuni esempi:

1): Madonna della Stella. Lago di Canterno (Porciano - FR -), immagine del 1570 ca.

post-2042-0-43406700-1327845206_thumb.jp

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ZuoloNomisma

2) Madonna della Salute, Chiesa di Sant'Ignazio all'Olivella (PA)

post-2042-0-29912300-1327846367_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ZuoloNomisma

Madonna di Porto, Giminiano (Catanzaro), immagine del 1600 ca

post-2042-0-89800700-1327846660_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

picchio

Grazie mille, è quindi un simbolo attribuito alla B.V. e già riconosciuto i tempi precedenti all'incisione del conio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ZuoloNomisma

Pensavo che questa moneta fosse già stata oggetto di discussione nel forum; a mio giudizio una delle rappresentazioni più gradevoli della B.V. e del Bambin Gesù del XVII secolo.

[...]

Sì, moneta molto "armoniosa".

Se ne era effettivamente parlato di recente con riferimento ad un numero considerevole di esemplari comparsi in varie aste (in particolare spagnole, se non ricordo male) e tutti in alta conservazione (SPL). Sembra che i testoni di Innocenzo XI non siano nel complesso troppo rari; ciononostante i prezzi della presente tipologia superano di molto quelli del tipo "Melivs est" probabilmente per la gradevolezza della rappresentazione del rovescio.

L'esemplare postato presenta inoltre una magnifica patina e non può che essere definito "Prachtexemplar".

Sono d'accordo solo in parte sulla scarsa rarità dei testoni di Papa Odescalchi. Per quanto riguarda i coni incisi a Roma, possiamo identificare 6 tipologie, riferendoci specificatemente ai rovesci:

1) "Noli anxius esse", Munt 54 e 55

2) "Nolite con apponere", Munt 56

3) "Nolite thesaurizare", Munt 57

4) "Quod habeo tibi do", Munt 58 e 59

5) "Sub tuum praesidium", Munt 60

6) "Melius est dare quam accipere", Munt dal 61 al 150.

I testoni delle prime quattro tipologie sono in genere considerati "rari", quello presentato da picchio è ritenuto "molto raro" (anche se è vero che in questo ultimo periodo ne sono comparsi sul mercato più di qualcuno).

Diverso è invece il discorso per la sconfinata serie dei "testoni del castello", che è senza ombra di dubbio tipologia estremamente comune, ma sulla quale è necessario fare dei doverosi distinguo. Infatti vicino a varianti molto frequenti, ce ne sono altre (e non sono poche) che vantano passaggi in asta assai sparuti, tanto da poter essere considerati tipi estremamente rari. Spesso succede dunque che nel calderone di questa tipologia, varianti assai rare si affianchino a tipi molto comuni, senza che questi di fatto vengano distinti. Questo potrebbe spiegare anche il fatto che i testoni "Melius est" spuntino realizzi in genere inferiori rispetto ai "cugini più nobili", che fanno tipologia. I "Melius est" sono invece troppi e "tutti uguali": il loro interesse e quindi il loro prezzo rimane modesto.

Michele

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giov60

[...]

I testoni delle prime quattro tipologie sono in genere considerati "rari", quello presentato da picchio è ritenuto "molto raro" (anche se è vero che in questo ultimo periodo ne sono comparsi sul mercato più di qualcuno).

[...]

La mia osservazione pecca di genericità. Volevo solo brevemente rilevare che i testoni "sub tuum praesidium " sono molto meno rari di quanto ritenuto. In aste italiane recenti ricordo a memoria Varesi (coll. Milani, bell'esemplare) e l'ultima Nomisma (44). Qui addirittura l'esemplare, anch'esso in bella conservazione, è andato invenduto: d'altra parte riportava un tradizionale RR e una base "altina" - € 2000. Ancora nel corso del 2011 ricordo un'asta CNG e forse una Kuenker ...

Chissà se c'è stato un qualche ritrovamento ... ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ZuoloNomisma

[...]

I testoni delle prime quattro tipologie sono in genere considerati "rari", quello presentato da picchio è ritenuto "molto raro" (anche se è vero che in questo ultimo periodo ne sono comparsi sul mercato più di qualcuno).

[...]

... i testoni "sub tuum praesidium " sono molto meno rari di quanto ritenuto.

Su questo sono assolutamente d'accordo con te. Ritengo che il grado di rarità "R" sia quello più corretto. Altri passaggi recenti, oltre quelli da te già citati, sono quelli di Christie's (due esemplari), e quello della Nomisma 43.

Ciao

M.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rcamil

Bellissimo esemplare di una moneta in effetti non troppo "pubblicizzata" per Innocenzo XI.

In effetti della stella sulla spalla mi ero posto anche io il dubbio tempo addietro, senza avere poi la "voglia" di approfondire il tema, ottimamente esposto da ZuoloNomisma.

Quanto alla rarità, è vero che ultimamente ne sono comparsi diversi (come ricorda Giov60 abbiamo trattato sul forum dei 4 esemplari in alta conservazione in altrettante aste Aureo&Calicò, Spagna, che a quanto affermato dai responsabili della casa d'aste avevano un unico conferente, erano i primi mesi del 2010) ma comunque non è moneta presente in ogni asta, pertanto penso che almeno una "R" sia doverosa ;)

Ciao, RCAMIL.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

picchio

Accade sovente che per monete rare via siano delle "ventate" di qualche pezzo in tempi ravvicinati e poi poco o nulla per qualche anno. E' un fenomeno strano che non ha nulla a che vedere con statistica, ripostigli, richiesta del mercato etc. etc., lo definisco umilmente il fattore "C..." (quello di Sacchi per intenderci). Ricordo un vendita NAC con due esemplari del 3 carantani di Mantova 1848, subito dopo che ne era stato venduto un altro esemplare da Negrini e poi ... basta. In questo caso gli esemplari di Christie's erano li da una 30 d'anni, quello venduto da Nomisma risaliva alla metà degli anni '60, di Aureo non so, il mio esemplare ha origini ben più recenti ed il venditore non mi ha detto nulla più. Potrei anche trnare alla carica, ma conosco già la risposta: "Comprata da un privato" e li finisce il tutto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

picchio

Fuori nevica, il cielo è non neppure cupo o plumbeo, chissà da dove arrivano questi fiocchi ... da Roma eheh ehe, ho un buon bicchiere di vermentino sul tavolo che aspetta solo di far comunella con la mia gola, un concerto di fine anno di chissà quando chi mi mette di buon umore ... ed allora NOLITE COR APPONERE, non è nel denaro che il cuor si rallegra !

D/ ›INNOCEN › XI › - PONT›M›A›III› stemma a vaso tra due rami di palma, con testa di cherubino in cimasa e mascherone in basso, sormontato da chiavi decussate con cordoni e fiocchi, triregno.

Rv: NOLITE / COR / APPONERE in corona di due rami di palma, in basso stemma destrorso Corsini.

Taglio liscio ↑

Asta Christie's n. 312 - 30/11/2011,

Muntoni 56, CNI 26, Berman 2098 ;

Asta Munzen und Medaillen settembre 1960, n. 1327

SPL, rara

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Liutprand
Supporter

Al tuo vermentino io rispondo con delle pappardelle al ragù e una bottiglia di Brunello, in modo da dimenticare la neve, il ghiaccio e la mancanza d'acqua da 36 ore!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

picchio

O.T.

Il Brunello di che Azienda ? Alla prima occasione te ne porto uno buono, ma buono che ti farà dimenticare la mancanza d'acqua anche per 48 ore (che non ti auguro). E' uscito un pallidissimo solicchio (cose da Vermentino).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sixtus78

appena vista l'ottima conservazione del "nolite cor" di Picchio sono andato a vedermi la relativa aggiudicazione di qualche mese fa. davvero 1 buonissimo prezzo, saluti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

picchio

In buona parte delle aste che alienano una collezione è possibile fare qualche acquisto fortunato. Da Christie's c'era poca "sala" ed è stato possibile, anche se erano presenti tre o quattro commericianti che l'hanno fatta da padroni. Di ciò che ho comprato sono rimasto soddisfatto, per qualità e prezzo pagato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rcamil

Bella moneta, probabilmente un rilancio l'ho fatto anche io da casa... come per altre decine e decine di lotti :rolleyes:

Il tuo testone ed il lotto successivo ("NOLITE THESAVRIZARE") non sono saliti poi troppo, fai bene ad esserne soddisfatto.

Ciao, RCAMIL.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×