Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
picchio

Lira da 20 Soldi - Mocenigo di Leonardo Loredan

Risposte migliori

picchio

Recente, ex ultima asta Varesi acquisto ancora da classificare.

D/ LEONAR.LAVREDAN.S.M.VENET. lungo l’asta, DVX. San Marco stante a sinistra, porge il vessillo al doge inginocchiato che lo riceve con entrambe le mani.

Rv: .TIBI. SOLI - .GLORIɅ. ll Redentore, stante di prospetto su piedestallo, benedicente, tiene il globo crucifero; sul piedistallo le iniziali del massaro .Z.F. .D.L..

Paolucci p. 55, n. 3.

Devo identificare il Massaro, pesarla ed inventariarla. Conservazione mi pare buona, Alberto mi pare l'abbia messa SPL o poco meno. Il metallo è fresco e lucente, i rilievi buoni anche se il conio mi pare eccezionale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giov60

Successiva di qualche anno, la lira di Andrea Gritti (passata al valore inflazionato di 24 soldi, dai 21 precedenti).

Nonostante si tratti di monete relativamente "povere", e abbastanza comuni, questo esemplare e l'esemplare di picchio emanano un fascino particolare, anche per la ragguardevole conservazione.

Ex NAC 43, lotto 162. FDC. Andrea Gritti doge LXXVII, (1523-1532) 6,49 g. ANDREAS GRITI - S M VENET S. Marco, stante a s., porge il vessillo al Doge genuflesso; lungo l'asta, D/V/X. Rv. TIBI SOLI - GLORIA Il Redentore con grande nimbo crociato, in piedi di fronte, benedice con la d. e tiene il globo crucigero nella s.; sul piedistallo, G Z (Zuan Grimani, massaro). Splendida patina e magnifico metallo. Ex Lanz asta 23, Graz 1982, collezione Marquis Alb. von Hohenkubin.

P.S. ignoro se la collezione di provenienza (Marquis Alb. von Hohenkubin) vantasse particolari meriti.

post-14514-0-95449000-1328886654_thumb.j

Modificato da Giov60

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

picchio

La collezione Von Hoehnkubin era una eccellente collezione, e credo sia stata venduta da Lanz, la caratteristica di questa collezione sta nelle patine, tutte tendenti allo "iodio" quindi bluastre; la collezione era infatti in un luogo di mare, almeno così si diceva.

Le sigle del massaro ZF DL non compaiono spesso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giov60

[...]

Le sigle del massaro ZF DL non compaiono spesso.

Comune è la tipologia (per doge), ma non ho l'esperienza per definire con quale frequenza appaiano le sigle dei vari massari, che certamente impartiscono alla tipologia stessa un valore ed un significato particolari. A questo proposito non ricordo di avere mai incontrato prima ZF (ZuanFrancesco ?) DL (??)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Arka

L'ultima collezione che io ricordi che seguiva il criterio di collezionare anche i massari fu quella dispersa da Finarte nel 1992...

Due belle monete, sia il Loredan che il Gritti.

Arka

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

417sonia
Supporter

Buona serata

complimenti! A me piacciono particolarmente.

luciano

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

picchio

L'ultima collezione che io ricordi che seguiva il criterio di collezionare anche i massari fu quella dispersa da Finarte nel 1992...

Arka

Non sistematicamente, collezionava monete di gusto, e non rinunciava ad avere più esemplari pe rlo stesso nominale. La collezione non è stata dispersa, quella del 1992 era una parte.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sgtred

(da ignorante su questa monetizzazione, leggo in silenzio, così imparo qualcosa)

scusate il disturbo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

picchio

Trattasi del Massaro per l'argento Zuan Francesco da Lezze (ZFDL) eletto il 14 novembre 1513. CNI riporta tre conii per la lira mocenigo e questo è l'ultimo dei tre a pag. 218, n. 126 presente nella collezione Papadopoli cui la trae il CNI, anzi è un massaro che manca nella collezione reale, i tre esemplari sono British, Bottacin e Papadoli, ed infatti avevo sentore fosse un massaro raro.

Modificato da picchio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×