Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Segnalazioni sul CALENDARIO NUMISMATICO   14/10/2016

      Per dare maggiore risalto all'evento segnalato in questa sezione vi chiediamo di creare contestualmente un evento sul nostro  CALENDARIO NUMISMATICO. In questo modo la vostra segnalazione sarà più visibile ed efficace. Grazie per la collaborazione.
    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
piergi00

Monete a Torino 27/02/2012 Conferenza

Risposte migliori

piergi00

Monete a Torino Un patrimonio da riscoprire dal 27/02/2012 al 27/02/2012

Conferenza in Sala Senato

Palazzo Madama - Sala del Senato

Lunedì 27 febbraio 2012, ore 17.30

Un incontro per raccontare la storia dei Medaglieri torinesi e le loro prospettive future e per presentare il Medagliere on line di Palazzo Madama

Intervengono:

Simonetta Castronovo

Palazzo Madama

Alessandra Guerrini

Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici del Piemonte

Federico Barello

Soprintendenza per i Beni Archeologici del Piemonte e del Museo Antichità Egizie

Fabiola Cerminara

Master dei Talenti Fondazione Giovanni Goria-Fondazione CRT

Palazzo Madama propone lunedì 27 febbraio alle ore 17.30 una conferenza per presentare il Medagliere on line, una nuova banca dati grazie alla quale sarà disponibile sul sito web del museo una prima selezione di cento monete, dall’antichità all’Ottocento, provenienti dalle collezioni di Palazzo Madama. Nei prossimi anni questa prima raccolta di immagini verrà costantemente arricchita rendendo così accessibile a tutti il ricco patrimonio numismatico del museo.

Tra il 2010 ed oggi Palazzo Madama ha potuto incrementare in modo significativo il lavoro di schedatura sulla propria collezione di monete grazie alla borsa di studi “Master dei Talenti” messa a disposizione da Fondazione Giovanni Goria - Fondazione CRT: questo importante contributo ha permesso infatti la schedatura di 4.500 monete sabaude nel 2010 e di 3.000 monete (2.000 delle zecche piemontesi e 1.000 della zecca di Milano) nel 2011. L’incontro sarà inoltre occasione per un confronto sulle collezioni numismatiche torinesi: un patrimonio consistente, oggi conservato tra il Medagliere Reale, il Museo di Antichità e Palazzo Madama, ma fino a dieci anni fa riunito in un’unica sede, il Museo Civico di Numismatica, in forza di una convenzione stipulata nel 1958 tra il Comune di Torino e le Soprintendenze. L’incontro approfondirà la storia delle rispettive collezioni e aprirà il tema della difficile gestione ed esposizione al pubblico di questi materiali. Tutti significativi i nuclei rappresentati in queste raccolte: nel Medagliere di Palazzo Madama troviamo le monete greco-romane e quelle dell’impero seleucide rinvenute in Irak; le monete bizantine e quelle medievali, fino al ricco fondo di monete sabaude dal XII al XIX secolo. Il Medagliere Reale contiene la collezione di Carlo Alberto di Savoia di monete antiche ed italiane, collocate in un ambiente che il sovrano volle particolarmente prezioso nell'arredo e nella decorazione. Il Medagliere del Museo di Antichità conserva esemplari greci e romani e dei popoli che hanno emesso moneta nell’antichità, Fenici e Cartaginesi, Ispanici, Celti, Etruschi e altri popoli italici, fino alla monetazione gota, longobarda e bizantina; il museo raccoglie inoltre reperti numismatici di rinvenimento piemontese.

Ingresso libero alla conferenza

Informazioni per il pubblico: 011 4433501

www.palazzomadamatorino.it

post-116-0-97529500-1330276608_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rorey36

Non so se a voi va meglio , ma se clicco su una moneta mi viene tutta sfocata.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

incuso
Supporter

No, a me vengono a fuoco.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rorey36

Ho capito !!! devo cliccare su una moneta, che viene sfocata.

Poi clicco su un'altra moneta, sfocata pure lei.

Ma se ritorno sulla precedente ecco che adesso la vedo bene.

:yahoo:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

odjob

Ma ne vogliamo parlare del 10 Scudi di Carlo Emanuele II?E del 5 Doppie di Vittorio Amedeo II 1678?

--odjob

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rorey36

Io invece vorrei parlare dello scudo di Michele Antonio di Saluzzo , zecca di Carmagnola.

Moneta bellissima che mai avevo visto prima.

Quello che mi domando:

Chi ha scritto il commento ?

La moneta venne coniata a Carmagnola, sede della zecca, durante il dominio di Ludovico II di Saluzzo e Monferrato (1475-1504). La zecca presso Carmagnola funzionò sino al 1548 quando Saluzzo fu annessa alla Francia. Il sistema monetario di Carmagnola era basato sulla lira astese. Ludovico II coniò Ducati, Testoni, Grossi, Cornuti e monete minori. Nella leggenda compare la menzione del Santo Costanzo ascritto alla Legione Tebea dalla devozione popolare e dal cronista Gioffredo Della Chiesa sul finire del XV secolo. Ludovico II aveva promosso Santo Costanzo a patrono del marchesato, rispondendo in qualche modo al Santo Maurizio dei duchi di Savoia. Il Santo compare anche sullo Scudo d'oro del sole coniato dal primogenito di Ludovico, Michele Antonio (1504-1528). La presente moneta risulta battuta durante il regno del primogenito di Ludovico, Michele Antonio (1504-1528).

Un incompetente!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rorey36

Grosso Matapane di Filippo d'Acaja......................

derivando il nome dal Capo Matapan in Grecia, luogo noto nell'antichità per le miniere d'argento.

da Moneymuseum-Zurich

commonly known as "grossi" or "matapani," the latter term being of Muslim derivation and meaning a seated figure.

Chi ha ragione ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paleologo

Probabilmente il secondo, visto quale era la destinazione privilegiata di queste moente. Ma la prima versione ha avuto molta diffusione e si trova ancora spesso citata nei testi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piergi00

Qualcuno degli utenti piemontesi del forum sara' presente alla conferenza ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Liutprand
Supporter

Grazie a Pier per la segnalazione, fammi sapere se è previsto un catalogo della mostra.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eligio

Qualcuno degli utenti piemontesi del forum sara' presente alla conferenza ?

Mi associo alla domanda di Piergi. All'ultimo minuto non mi è possibile partecipare, ci sarà qualcuno presente? Sarebbe interessante sapere se verrà annunciata finalmente la realizzazione di una sede espositiva permanente (so che ci stavano lavorando da almeno tre anni).

Per il catalogo sono più scettico: le raccolte sono enormi e ci vorrebbe una sylloge. Spero comunque che tra i curatori non ci siano le persone che hanno collaborato alle schede proposte dal sito.

E.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piergi00

Grazie a Pier per la segnalazione, fammi sapere se è previsto un catalogo della mostra.

Temo proprio di no.

Comunque se riesco ad essere presente provo ad informarmi se e' previsto in futuro

Per ora bisogna accontentarsi , a quanto letto ,solo delle immagini delle cento monete poste nel sito di riferimento

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piergi00

Qualcuno degli utenti piemontesi del forum sara' presente alla conferenza ?

Spero comunque che tra i curatori non ci siano le persone che hanno collaborato alle schede proposte dal sito.

E.

Purtroppo non conosco i nomi di chi ha partecipato direttamente alla stesura delle schede

A quanto mi risulta non e' stata chiesta la collaborazione delle Associazioni Numismatiche torinesi , del Forum Lamoneta e neppure dei numismatici professionisti locali

Modificato da piergi00

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eligio

Qualcuno degli utenti piemontesi del forum sara' presente alla conferenza ?

Spero comunque che tra i curatori non ci siano le persone che hanno collaborato alle schede proposte dal sito.

E.

Purtroppo non conosco i nomi di chi ha partecipato direttamente alla stesura delle schede

A quanto mi risulta non e' stata chiesta la collaborazione delle Associazioni Numismatiche torinesi , del Forum Lamoneta e neppure dei numismatici professionisti locali

Conosco le due collaboratrici per la parte numismatica "classica", ma in effetti non mi risulta che sia anche una figura per la parte medioevale e moderna.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

angelonidaniele

io non ho potuto avevo il babbo all'ospedale ma forse Piergi00 vi è andato :unknw:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

savoiardo
Supporter

io non sono riuscito....

è stato un peccato, ma c'è la fortuna di vedere comunque online le monete

peccato per la conferenza....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piergi00

Ieri alle 17:30 insieme ad alcuni amici del nostro forum e soci dei due circoli numismatici torinesi ho partecipato alla conferenza svoltasi all' interno di Palazza Madama nella sala del primo senato

La prima parte e' stata dedicata dai tre relatori : Castronovo , Guerrini e Barello alla evoluzione storica dei tre medaglieri : quello di Palazzo Madama ,poi quello Reale iniziato da Carlo Alberto ed infine il medagliere del Museo di Antichita'

Una bella ricostruzione delle vicende : da un ricco passato di acquisizioni grazie a mecenati come M.Pozzi si e' giunti purtroppo all' attuale stagnazione delle raccolte numismatiche torinesi con la chiusura del gabinetto numismatico

Solo l' ultima parte dell' incontro e' stata dedicata al futuro e le notizie non sono proprio confortanti.

Lo sforzo maggiore sara' dedicato alla continuazione della schedatura delle monete in collezione , iniziata nel 2010 grazie alla borsa di studio "master dei talenti" assegnata dalla Fondazione G.Goria e dalla Fondazione CRT alla dottoressa F.Cerminara

Lavoro che sara' molto lungo portato avanti da una unica persona e solo finche' dureranno i fondi ricevuti

Queste risorse economiche attualmente non permettono neppure di sostenere i costi per fotografare tutte le monete presenti nel medagliere, per il momento bisogna accontentarsi delle cento immagini inserite nel portale di Palazzo Madama , nei prossimi anni ci si augura di incrementare lentamente questo numero

Sulla carta esistono dei progetti per esporre le collezioni al pubblico creando una sala opportuna ma considerato i costi a detta della Guerrini e' per il momento un sogno

Infine solo una minima parte delle monete verra' resa visibile in una futura mostra a Palazzo Madama prevista per quest' anno .

La pubblicazione di un catalogo del medagliere non e' per ora ipotizzabile poiche' i costi non sono sostenibili con le poche risorse attuali ed i tagli previsti nei futuri finanziamenti tanto che si e' rinunciato a fotografare le monete preferendo una piu' economica scansione

Modificato da piergi00
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eligio

Grazie della relazione. Rispetto a quello che mi immaginavo leggo che le persone che si occupano della schedatura sono scese da due a una...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piergi00

Purtroppo la Guerrini e la Castronovo hanno ben poco tempo per occuparsene dovendo svolgere diverse altre funzioni

Si spera in qualche laureando durante l' anno di tirocinio.............

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

savoiardo
Supporter

e dire che anche solo su questo forum ci sarebbero dei volontari che a tempo perso si dedicherebbero volentieri a questo lavoro....

certo sarebbe solo una questione di tempo.... ma tra finire il lavoro senza fretta e non farlo penso che non ci siano dubbi su cosa sarebbe meglio fare....

... poi sono sempre convinto che non si voglia fare nulla, uno scrigno vuoto come la reggia di venaria sarebbe un'ottima dimora per una mostra permanente del monetiere magari in due piccole sale e legate magari a qualche altra mostra di carattere culturale... tipo stampe e libri... siamo pieni di ricchezze culturali chiuse nelle cantine!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paleologo

e dire che anche solo su questo forum ci sarebbero dei volontari che a tempo perso si dedicherebbero volentieri a questo lavoro....

Potrei sbagliarmi, ma nominare la parola "volontari" (per non parlare di "collezionisti") di fronte a qualcuno degli organizzatori di questo convegno sarebbe l'equivalente di bestemmiare in chiesa... il fatto che non sia stato cercato nessun contatto con le associazioni di appassionati è un segnale chiaro ed evidente...

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

centurioneamico

Nella giornata di ieri ero presente anche io.

Il lavoro fatto sul materiale conservato a Palazzo Madama è da considerarsi meritevole se confrontato con quanto fatto altrove.

Ad ogni modo ho riscontrato tantissime difficoltà, il portale non è un portale e le schede non sono state concepite come "carta d'identità" ma come semplici "vetrine".

Su 4000 monete solo 100 sono state fotografate (scansionate per l'esattezza) e caricate, senza alcuna protezione delle immagini (ricordo che a Firenze abbiamo affrontato il problema inserendo la filigrana).

I dati delle monete non sono utilizzabili dagli studiosi.

Al termine della conferenza ho proposto il nostro aiuto alla Dott.sa Castronovo, vi terrò aggiornati su eventuali sviluppi.

Riguardo invece tutto il materiale conservato presso la soprintendenza, come ha anche sottolineato Barello, sono in alto mare. Non esistono foto e non esiste un portale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rapax

Ottimo Centurione :), speriamo che anche in Piemonte si riesca a dar vita ad un progetto alla "Lorenzo il Magnifico".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×