Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
altrove2000

Corretta identificazione moneta Mirandola

Risposte migliori

altrove2000

Ciao a tutti, chiedo l'aiuto degli esperti per identificare e catalogare correttamente questa moneta.

Secondo la mia opinione, potrebbe trattarsi di un mezzo denaro di Pico I Alessandro, ma aspetto conferme.

Chiedo inoltre se mi potete indicare anche il grado di rarità ed un eventuale valutazione sul valore. Grazie

peso 0,6 grammi circa

diametro 16 mm circa

prima foto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

borghobaffo

Dovrebbe,almeno per quanto riguarda la forma dello stemma,appartenere ad Alessandro II Pico(1637-1691) (si leggono le lettere AL),M:I.R.603 o var.,moneta considerata R2-R3.Ciao Borgho.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

altrove2000

Grazie Borghobaffo per la tua indicazione, ti posto pero' il link rhinocoins dove secondo me l'ultima moneta del II tipo (mezo denaro) è quella che piu' si avvicina alla mia e piu' precisamente quellaq coniata sotto ALESSANDRO I PICO PRINCE THEN DUKE 1602-1637. Attendo conferme, ciao.

http://www.rhinocoin...SEC1/MIRA3.HTML

Modificato da altrove2000

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

borghobaffo

Grazie Borghobaffo per la tua indicazione, ti posto pero' il link rhinocoins dove secondo me l'ultima moneta del II tipo (mezo denaro) è quella che piu' si avvicina alla mia e piu' precisamente quellaq coniata sotto ALESSANDRO I PICO PRINCE THEN DUKE 1602-1637. Attendo conferme, ciao.

http://www.rhinocoin...SEC1/MIRA3.HTML

IL mezzo denaro che dici, nel C.N.I. era attribuito ad Alessandro Pico I°,successivamente e stato attribuito ad Alessandro II°,quello che appunto è descritto nel M.I.R.603.Almeno per quanto mi risulta dalla bibliografia consultata!Ciao Borgho.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

altrove2000

Ti ringrazio per la precisazione; indicativamente sapresti anche cosa potrebbe essere valutata questa moneta? ciao.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

borghobaffo

Ti ringrazio per la precisazione; indicativamente sapresti anche cosa potrebbe essere valutata questa moneta? ciao.

In conservazione MB è stimata 200 euro,la tua penso data la bassissima conservazione del R/, 25 - 50 euro,ma senti anche altri pareri!Ciao Borgho.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

altrove2000

Cercando in rete non ho trovato molto su questa tipologia di moneta, e quel poco che ho potuto sapere è che come hai comunque precisato tu è una moneta estremamente rara. Senza mettere in dubbio quello che hai scritto tu, è di difficile attribuzione tra Pico I e II.

Poiche' se fosse Alessandro Pico I mi sembra di aver letto ma uso il condizionale, pocihe' non riesco a ritrovare il testo, sul Varesi delle monete regionali Emilia la rarità oscilla tra R4 ed R3 in caso di Pico II.

Per questo dico che sebbene non di certo bella, vista l'elevata rarita', la forbice di prezzo 20 50 euro mi sembra un po bassa, ma come hai giustamente precistato, aspettiamo anche altri pareri, sopratutto , da parte di quelli che abbiamo il testo che ho citato.

Grazie e un saluto a tutti.

Modificato da altrove2000

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paolino67

Borghobaffo ha correttamente identificato la moneta, che sul MIR Emilia (prima edizione) viene attribuita ad Alessandro II Pico, mentre il CNI la assegna a Alessandro I. Non ho capito la tua considerazione sul fatto che cambierebbe la rarità se fosse di Alex I (?? la rarità non si basa certo sul duca che l'ha emessa), fatto sta che il MIR la indica R2, e mette R3 la variante con legenda MEGGIO DENARO (603/1). La tua moneta è purtroppo in condizioni pessime soprattutto al rovescio, è a malapena identificabile, e nonostante sia una moneta davvero rara (secondo me anche più dell'R2 affibbiato dal MIR) parlare di valore economico è davvero fuori luogo. Penso che nessuno la pagherebbe più di 30 o 40 Euro in una trattiva privata, io stesso ho in collezione alcune monete di Mirandola, ho una parpagliola con Santa Caterina (R2), ben leggibile e ben migliore di questa, pagata 35 Euro, un quattrino 1617 imitazione Bologna ( R ) poco meglio di questa pagato 10 Euro, la tua è più rara ma la conservazione è preponderante rispetto alla rarità, anche perchè parliamo di una monetina in rame di piccolo modulo.

Poi per carità, magari la metti su ebay e con un pò di fortuna ci fai 100 Euro, ma personalmente la vedo moooolto dura.....

P.S.

Lascia perdere Rhinocoins, buon sito ma con rarità sparate a casaccio, mette R3 persino il comunissimo soldo/bolognino con la scritta MIRANDVLAE, che è la moneta più comune di tutta la monetazione mirandolese.... un giorno forse mi verrà voglia e farò qualcosa su questa zecca sul nostro catalogo (ma passerà parecchio tempo, purtroppo ho altre zecche nella lista delle cose da fare).

Modificato da Paolino67

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

altrove2000

Grazie Paolino67 per la tua considerazione.

Quando parlavo di Pico I o II, come avevo scritto, ma evidentemente mi sono espresso male, su quel testo che ho indicato di Varesi , la stessa moneta veniva catalogata come R4 , mentre Pico II R3.

Assodata la scarsa conservazione della moneta stessa, se fosse un R4 o al limite un R3, mi sono permesso di dire che la forbice di prezzo indicata dall'ottimo Borghobaffo mi sembrava un po' bassa. Per il resto concordo con voi.

Ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paolino67

Ah cavoli, adesso ho capito, tu ti riferisci alla MIR 573, che ha il rovescio completamente diverso, con raffigurata Santa Caterina, e che effettivamente il MIR giudica R4. Onestamente mi sono fidato dell'identificazione di Borgho, ma anche riguardando la moneta non saprei proprio dirti di quale delle due tipologie si tratta, visto che il rovescio a me risulta illeggibile. Fosse questa sarebbe ancor più rara, ma personalmente io non riesco a sbilanciarmi, leggo solo un paio di lettere (forse una D e una G?) che tra l'altro non mi si ritroverebbero col mezzo denaro con Santa Caterina.

in ogni caso il discorso economico non cambia, le monete per avere un valore commerciale di rilievo come minimo devono essere perfettamente classificabili.

Modificato da Paolino67

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

altrove2000

Infatti è quella a cui mi riferivo. Appena posso provo ad inserire una foto piu' dettagliata, sperando cosi' che qualcuno riesca "nell' impresa".

Saluti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

borghobaffo

Infatti è quella a cui mi riferivo. Appena posso provo ad inserire una foto piu' dettagliata, sperando cosi' che qualcuno riesca "nell' impresa".

Saluti.

Ti confermo la mia identificazione,si tratta del mezzo denaro con al R/ La sfera armillare,si vede abbastanza bene parte del contorno della sfera armillare e questo esclude automaticamente li mezzo denaro con S.Caterina(R4)!!! Ciao Borgho.

Modificato da borghobaffo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

altrove2000

Perfetto Borghobaffo , grazie ancora allora. Per completezza come dicevo posto un altra foto dove spero si possa vedere meglio, ciao.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×