Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
picchio

Pio VI Madonnina 1707

Risposte migliori

picchio

Nelle stranezze, errori di conio, ed altre amenità varie un posto in prima fila lo merita sicuramente questa madonnina di Pio VI per Roma ringiovanita di circa 100 anni. E' un conio conosciuto dal CNI

Stato Pontificio Pio VI (Giovanni Angelo Braschi di Cesena) 1775-1799

Madonnina da 5 Baiocchi 1707 (sic!) Roma, Rame grammi 18,097 33,27mm

D/ PIVS PAPA SEXTVS ANNO XXIII nel campo ✶/ BAIOC / CHI / CINQVE sotto, nel giro, =1707=.

Rv: SANCTA DEI – GENETRIX busto nimbato e velato della Madonna, a sinistra; sotto, T.M (Tommaso Mercandetti, incisore)

Taglio liscio ↑

Conservazione : modesta (quasi BB) - Rarità: rarissima

Rifermenti : Muntoni 94 var (manca), CNI 365 ( SM C3 gr. 16,57) Serafini manca, Berman 2987.

Asta Negrini 34 n. 1108 del 16.12.2012

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

favaldar

Chissà come sara accaduto?!?! Non mi sembra un punzone rotto. Molto probabile una distrazione o in mancanza del 9 magari per le ultime monete è stato usato uno 0.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giuseppe

Direi che è senz'altro uno zero e non la parte superiore di un 9 (ho visto esemplari "fatti passare" come variante con lo zero ma che in realtà avevano solo un 9 consumato in basso....).

Complimenti picchio, non sarà in conservazione eccezionale ma molto ben leggibile.

Ho dato un'occhiata a quello che avevo come immagini in archivio sul computer ed ho trovato un esemplare simile in asta Centauro 11/2006 lotto 384; direi che il D/ con l'anno è dello stesso esatto conio della Sua, il R/ è però diverso.

Immagino però che non Le sia sfuggita :pardon:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

picchio

Direi che è senz'altro uno zero e non la parte superiore di un 9 (ho visto esemplari "fatti passare" come variante con lo zero ma che in realtà avevano solo un 9 consumato in basso....).

Complimenti picchio, non sarà in conservazione eccezionale ma molto ben leggibile.

Ho dato un'occhiata a quello che avevo come immagini in archivio sul computer ed ho trovato un esemplare simile in asta Centauro 11/2006 lotto 384; direi che il D/ con l'anno è dello stesso esatto conio della Sua, il R/ è però diverso.

Immagino però che non Le sia sfuggita :pardon:

La Vendita Centauro fu una serie abbastanza completa di monete di Pio VI, credo la più completa del dopoguerra.

Diedi le commissioni non potendo partecipare di persona e mi aggiudicai poco o nulla; così quando ne è ricomparso un secondo esemplare l'ho preso "bene".

Errori di conio in questo periodo ce ne sono numerosi e per tutte le zecche, da Napoli a Milano e Roma sta proprio nel mezzo !. Quando capitano, e sono genuine, credo meritino di essere prese in considerazione.

Certo ogni tanto si prende qualche cantonata con le date "strane"; ricordo che nel 2001 acquistai una moneta svizzera di poco conto, un Batzen della Repubblica Elvetica, con la data invertita 1081 invece di 1801, non molto tempo fa la presi nuovamente in mano per uno studio e mi accorsi ... che era un falso d'epoca.

Succede, fortunatamente la pagai poco.

Se ho la foto la posto per un vostro commento.

Modificato da picchio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rcamil

Negli anni questo è il 6° esemplare di madonnina "1707" che mi capiti di vedere, un paio sono passate online e ne ho conservato solo le immagini, una è la già citata in asta Centauro 1, la mia (foto seguente), la primissima che passò all'asta Alma Roma (Varesi 2000) e questa di Picchio.

Nel complesso direi che un R2 è forse più consono di un R3; R2 era anche la classificazione sia dell'Alma Roma che della Centauro 1.

Purtroppo la conservazione dei vari esemplari, oltre alle tecniche di coniazione "imperfette" del momento, non permettono un'analisi semplicissima dei coni, ma assai probabile che tutti i diritti appartengano al medesimo conio, in cui l'incisore usò uno "zero" dimenticandosi poi di punzonare la "gambetta".

Al contrario i rovesci sono almeno un paio differenti, con le iniziali dell'incisore più piccole e ravvicinate (mio esemplare + Centauro 1) o più marcate e distanziate tra loro (Varesi Alma Roma + Picchio).

post-35-0-24412900-1332181639_thumb.jpg

Ciao, RCAMIL.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sadomenico

salve a tutti

non potrebbe essere la o di anno ?

magari si era perso il 9 e poi si dimentico la gambetta :D

pero la o di anno sembra della stessa fattura ...

per curiosita quanto e' quotata in queste conservazioni ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Liutprand

Non c'è alcuna traccia della "gambetta" del 9, un conio stanco avrebbe lasciato almeno un'impronta, davvero interessante!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

picchio

concodo con quanto notato da Sadomenico, si tratta, con ogni probabilità di una O in questo caso rovesciata (con la parte piena a sinistra).

Mi pare di averla presa alla base o poco di più; ultima asta Negrini.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sadomenico

interessante , nella stessa asta erano proposte per roma 4 madonnine ; una 1707 , due con 1797 con la gambetta del 9 aggiunta e una 1797 con il 9 fatto da un punzone solo .

prendendo in esame le due con la gambetta del 9 messa dopo direi che una sposa la tesi della " o " e l'altra dello zero .

fantasticando si potrebbe dare un ordine cronologico partendo da inizio anno con il 9 che ha il suo punzone , poi il punzone con lo zero e la gambetta , dopo la " o " con la gambetta e finendo con la coniazione senza gambetta verso la fine anno quando i soldi per materiali saranno scarseggiati, tutto questo supponendo le rotture dei vari punzoni per i coni .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gennydbmoney

ciao a tutti,leggendo questa discussione ho dato un'occhiata alla mia madonnina,e ho scoperto con sorpresa che ha lo stesso errore della data come quella postata per la discussione,l'unica differenza è che la mia è della zecca di Perugia e non della zecca Roma,quindi vi pongo la domanda:l'errore nella data è catalogato solo per Roma o anche per Perugia?il mio esemplare è in condizioni precarie ma ve lo posto lo stesso,dritto:

post-4931-0-32893300-1337962482_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gennydbmoney

in più mi sono accorto che la A di BAIOC è una V rovesciata....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rcamil

Peccato per le condizioni che definisci "precarie" e che lasciano spazio a qualche dubbio (almeno in foto) sul "1707".

Al momento non mi è mai capitato di vederne o leggerne di questa variante, sul Serafini non è presente e nemmeno sul CNI che censisce però diverse particolarità per il "9" della data, incluse alcune con una sorta di "9 specchiato" con la gambetta verso destra (CNI 26 e 29), che potrebbe annoverare il tuo esemplare; mancano però immagini nelle tavole per poter fare un confronto.

Ciao, RCAMIL.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gennydbmoney

Peccato per le condizioni che definisci "precarie" e che lasciano spazio a qualche dubbio (almeno in foto) sul "1707".

Al momento non mi è mai capitato di vederne o leggerne di questa variante, sul Serafini non è presente e nemmeno sul CNI che censisce però diverse particolarità per il "9" della data, incluse alcune con una sorta di "9 specchiato" con la gambetta verso destra (CNI 26 e 29), che potrebbe annoverare il tuo esemplare; mancano però immagini nelle tavole per poter fare un confronto.

Ciao, RCAMIL.

grazie rcamil per il tuo intervento,comunque guardando bene la data della moneta il cerchietto è troppo grande per essere la testa del 9,a me sembra proprio uno 0,poi è ovvio che potrei sbagliarmi...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

uragano

Riprendo questa discussione per mostrarvi l'esemplare che mi accingo a mettere in collezione

Il Conio sia al dritto che al rovescio sembra molto simile al lotto 1575 della Varesi "Alma Roma" del 2000

Questo il dritto

post-4511-0-27696600-1364068945_thumb.jp

e questo il rovescio

post-4511-0-15882200-1364069000_thumb.jp

Riguardo questa variante quanti incroci di conii a vostra memoria risultano apparsi ?

Pareri e considerazioni sono ben accette!!

Ciao

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rcamil

Riguardo questa variante quanti incroci di conii a vostra memoria risultano apparsi ?

Come scrivevo l'anno scorso, vedi post #5, i rovesci sono almeno due (il tuo è accumunabile all'Alma Roma, con busto quasi "di tre quarti"), mentre il diritto pare sempre il medesimo, riconoscibile confrontando la posizione delle singole lettere sul conio.

Se noti, il tuo esemplare così come quello dell'Alma Roma, presenta un conio del diritto ancora ben delineato nelle incisioni, mentre per il mio esemplare (allegato al post #5) e per quello presente nell'asta Centauro 1 del 2006, il diritto appare coniato con un conio ormai logoro che ha generato superfici porose e incisioni "annebbiate".

Probabile quindi che tale conio (a questo punto l'unico con l'errore dello "0" nella data), sia stato accoppiato prima con il rovescio "di tre quarti" (e con iniziali distanziate), ed in seguito con l'altro diritto, fino al logoramento che risulta dai tondelli coniati.

Ciao, RCAMIL.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

uragano

Per quanto riguarda il mio esemplare e contestualmente quello di Alma Roma e visto l'esiguo numero degli esemplari apparsi sul mercato, probabilmente, una volta individuato l'errore la coniazione delle monete potrebbe essere stata velocemente interrotta(visto lo scarso logoramento delle monete in questione).

A questo punto il conio avrebbe dovuto essere accantonato ma come vediamo dall'esemplare postato da Rcamil è stato in seguito(a giudicare dall'usura) accoppiato con altri rovesci, tutto questo potrebbe essere successo sotto la repubblica romana in cui si badava meno allo stile e più al risultato

Che ne pensate?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rcamil

In mancanza di dati certi ogni ipotesi può essere plausibile, quel che è certo è l'utilizzo prolungato del conio e la sequenza di accoppiamento di questo diritto ai due rovesci, credo che il tutto sia da "addebitare" al periodo di Pio VI piuttosto che alla Repubblica Romana.

Anche durante la fase di restaurazione pontificia, non sono molti i coni di Pio VI ripresi per la coniazione di nuove monete in rame; in particolare il Bruni cataloga il diritto un "ibrido" da 2 baiocchi (Bruni 69), ed i soli rovesci delle madonnine (busto vergine), ripresi per essere accoppiati a nuovi diritti "anonimi" con il solo valore; sono le cosiddette "nuove madonnine" (Bruni 43-52).

Ciao, RCAMIL.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

nonnarosy

Ciao a tutti, nella mia collezioncina di monete ne ho due simili, una è in stato migliore e l'altra un po' meno, come potrei dargli un valore ? erano del nonno di mio marito e le ho aggiunte alle mie. Grazie a chi vorrà darmi indicazioni

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rcamil

Ciao, apri una nuova discussione in questa sezione ed inserisci le immagini, ti aiuteremo a valutarle  ;)

 

Ciao, RCAMIL.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×