Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal

Sono iniziati i lavori di aggiornamento della piattaforma, potrebbero verificarsi problemi sia sul forum che nei cataloghi.

Accedi per seguire questo  
ray-ban

100 Dinari 01-05-1941 Occupazione Tedesca

Risposte migliori

ray-ban

Tempo fa ci fu una discussione sui 100 Dinari Verificati per l'Italia.

Questa sera voglio mostrarvi la stessa banconota, però si tratta della banconota con sovrastampe dell'occupazione tedesca.

Mentre gli italiani vi misero sopra un paio di timbri, qui invece pensarono di modificare la banconota inserendo delle date nuove che riguardano l'occupazione nazista e alcune zone vennero oscurate con disegni neri, ad esempio per cancellare o coprire i simboli della Banca Nazionale Serba.

Ho in collezione anche il pezzo da 1000 Dinari, molto bello, stupendi colori e disegni, peccato per le sovrastampe che nascondono alcuni particolari, in conservazione molto superiore al 100 Dinari.

A voi:

scansione0011cl.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

petronius arbiter

Ho in collezione anche il pezzo da 1000 Dinari, molto bello, stupendi colori e disegni....in conservazione molto superiore al 100 Dinari.

E' in effetti piuttosto facile trovare i 1.000 dinari sovrastampati in alta conservazione. Questo è dovuto al fatto che furono sovrastampate banconote da 500 dinari non emesse (e quindi tutte FDS) e che gli stessi biglietti sovrastampati circolarono per pochi mesi. Trattandosi di un'emissione provvisoria, furono presto sostituiti da nuove banconote della Banca Nazionale Serba, sotto controllo dei tedeschi.

Il nuovo biglietto da 1.000 dinari fu emesso il 1° maggio 1942 e lo si può vedere negli allegati, dal sito di Ron Wise

http://aes.iupui.edu...ia/ser032_f.jpg

http://aes.iupui.edu...ia/ser032_b.jpg

petronius :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apulian

Per il 500 dinari stampato dalla Banca di Serbia, invece, riciclarono la carta già approntata con la filigrana del defunto Re Alessandro I.

Successivamente usarono l'immagine di una testa femminie.

Il biglietto da 500 del 1941 quindi esiste con 2 filigrane

...dalla mia collezione

35i7pd4.jpg

Modificato da apulian

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apulian

Ho in collezione anche il pezzo da 1000 Dinari, molto bello, stupendi colori e disegni, peccato per le sovrastampe che nascondono alcuni particolari, in conservazione molto superiore al 100 Dinari.

ce l'ho anch'io... wonderful!

55hvrp.jpg

Modificato da apulian

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ray-ban

Bella anche quella da 500, che a me manca per ora :)

Posto anche io il mio pezzo da 1000 Dinari, molto ben conservato!

Banconote stupende, come quelle francesi, molto colorate e ben caratterizzate.

scansione0012c.jpg

Modificato da ray-ban

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Only 75 emoji are allowed.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato..   Cancella editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Crea Nuovo...

Avviso Importante

Il presente sito fa uso di cookie. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie, dei Terms of Use e della Privacy Policy.