Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
ART

Il programma F-35

Risposte migliori

ART

Per chi vuole informazioni il punto della situazione sinteticamente e al netto della montagna di xxxxxxxxx che ci sono state raccontate e ci raccontano tutt'ora sopra politici e giornalisti.

Allora, la situazione in Italia è questa: dopo i tagli al bilancio della difesa il futuro fulcro dell'Aeronautica sarà composto da 90 Typhoon e 90 F-35 (70 F-35A per l'aeronautica e 20 F-35B per la marina), che andranno gradualmente a sostituire i Tornado e AMX dell'aeronautica e gli Harrier della marina, il tutto da qui al 2020 - 2025.

Stato del programma F-35:

- I problemi principali di messa a punto sono stati risolti, l'aereo sarà pronto definitivamente per il 2013.

- La produzione italiana avverrà in una grossa linea di assemblaggio (la FACO, in costruzione a Cameri), con 1.500 dipendenti dei 10.000 impegnati in generale in tutto il progetto, che poi sarà utilizzata per manutenzione, riparazioni e aggiornamenti.

Qui non si costruiranno solo gli aerei italiani ma probabilmente anche quelli olandesi.

- L'industria italiana è coinvolta nella produzione di circa 1.200 componenti dell'aereo, e in totale ne costruirà anche per altri paesi.

- I costi degli aerei variano nella versione e nel tempo, perchè dipendono anche da quanti se ne sono già prodotti in un dato periodo: a produzione (per tutti i paesi) a pieno regime un F-35 costerà circa 80 milioni di dollari.

Produzione totale dell'F-35: (aerei ordinati fino ad ora)

USA: 2443

UK: 138

Italia: 90 (in origine dovevano essere 131)

Paesi Bassi: 85

Danimarca: 30

(totale stati UE: 343)

Turchia: 100

Canada: 65

Norvegia: 48

Giappone: 42, in futuro circa 200 in totale

Australia: 14, in futuro circa 100 in totale

Israele: 19, in futuro circa 75 in totale

Singapore: sta per ordinarne circa 30

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

collezionistabari

Grazie per le informazioni :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

luke_idk
Supporter

Posso pendare che si tratti di soldi spesi male? Dopo i famigerati bombardamenti su Belgrado, quando sono stati impiegati aerei italiani? Per quello bastano ed avanzano britannici e francesi (ed anche le nostre basi servono relativamente, dato che la RAF ha dato prova di potere intervenire nel mediterraneo, direttamente da casa propria). L'Italia, invece, offre sempre un valido contributo alle missioni di pace (non entro nel merito dell'opportunità o meno di tali missioni e di quando si tratti di questo o di altro). Allora, se proprio si vuole spendere per gli armamenti, non sarebbe più opportuno intervenire per incrementare la sicurezza di tali missioni (ricordiamo che i tedeschi venivano presi in giro per le loro tute protettive nei Balcani...).

A proposito di "se si vuole spendere", ma qualcuno ce l'ha mai chiesto? Mi hanno detto che è pericoloso mettere in dubbio il fatto che lo stato siamo noi, però...

PS. Una cosa che proprio non tollero, poi, è leggere i resoconti sulle spese militari greche. Tutti sanno che sono europeista, ma potrebbero iniziare ad aiutarsi anche da soli (e noi idem).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

MEDUSA51

Presumo che gli ultimi investimenti in forniture miltari da parte della Grecia siano una sorta di contropartita agli aiuti finanziari ricevuti da B.C.E. per evitare il default del paese, non lo so di preciso ma immagino che le commesse siano andate ad aziende tedesche..............

Modificato da MEDUSA51

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

luke_idk
Supporter

Io parlavo di quelle precedenti alla crisi (o, meglio, a quando si è iniziato a parlare della crisi)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ART

In questo caso non c'entra niente il discorso missioni di pace: quegli aerei si comprano per sostituire i vecchi che saranno radiati gradualmente. Servono in primo luogo a mantenere le forze aeree in sè a livelli decenti per la difesa nostra e degli altri stati UE e NATO.

Quanto alla Grecia sai benissimo che con la situazione dell'area le spese militari non hanno mai potuto essere basse. E' assurdo, ma allo stesso tempo comprensibile.

Modificato da ART

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×