Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
gpittini

Conferenza sulla monetazione "PROVINCIA DACIA"

Inviato (modificato)

Martedì 17 aprile nella nostra sede di via Terraggio 1 in Milano il dott. Alessandro Cavagna ha tenuto una conferenza sulla monetazione PROVINCIA DACIA. Il dottor Cavagna collabora stabilmente col Prof. Adriano Savio, che è titolare dell'insegnamento di Numismatica Antica all'Università degli Studi di Milano, oltre che direttore della Rivista Italiana di Numismatica e Scienze affini. L'incontro è iniziato con una descrizione dei vari settori di monetazione romana "non imperiale e non senatoria": monete dei Municipia e delle Colonie, monete "imperiali greche" (cioè col nome e/o l'effigie dell'imperatore, in lingua greca), monete cosiddette provinciali semi-autonome, ecc. Non tutto l'uditorio, ovviamente, era composto da collezionisti o appassionati di monetazione antica. Successivamente l'oratore ha illustrato con discreto dettaglio la zecca di Viminacium, che è in un certo senso la progenitrice della serie PROVINCIA DACIA; le due monetazioni hanno molto in comune: la datazione a partire dal primo anno di funzionamento della zecca, il riferimento alle legioni stanziate nel territorio ed agli animali che le simbolizzano (toro e leone a Viminacium, aquila e leone in Dacia). Viminacium coniò da Gordiano 3° (239 d.C.) a Gallieno (254/5) per 16 anni complessivi. Le monete Provincia Dacia iniziano con Filippo 1° (246 d.C.) e si concludono dopo 10 anni con Gallieno (255 d.C.) Il dott. Cavagna ha svolto per diversi anni uno studio sistematico sulle monete PROVINCIA DACIA conservate nei principali musei e collezioni pubbliche e private, per un complesso di 1003 monete: si trattava in particolare dei musei romeni, di altri musei balcanici, della collezione di Vienna, della collezione di Milano, ecc. Si pensi che negli USA la collezione della ANS comprende solo 23 pezzi. Lo studio è stato svolto sui conii, ed è stato integralmente pubblicato (Collana di Numismatica e Scienze Affini, Milano 2012, pp. 286 con XLIX tavole). Delle 1003 monete studiate, 876 sono sesterzi, 96 dupondi e solo 29 assi; questi ultimi sono quindi decisamente più rari. Nel VII anno non risulta alcuna coniazione. In realtà, le monete un po' più comuni sono soltanto quelle dei primi 2-3 anni; quelle degli ultimi anni sono estremamente rare, oltre che molto peggiori quanto ad incisione ed esecuzione, come se la zecca fosse già in profonda crisi. Le tipologie di rovescio sono almeno 5, con differenze evidenti anche se non rilevantissime (ad es. la Dacia in piedi oppure seduta, con o senza la falce dacica, ecc.) Il motivo che sembra aver portato alla produzione di queste monete è proprio la presenza delle legioni, oltre che dei veterani: si trattava cioè di fornire a questa popolazione un numerario di basso valore, per le spese correnti. Il pagamento delle truppe avveniva ovviamente in denari imperiali. Si è discusso molto sulla localizzazione della zecca: Viminacium (vista la somiglianza con le monete COL VIM), Sarmizeghetusa (la capitale della Dacia) o Apulum, dove è stato ritrovato il massimo numero di queste monete? Oggi si pensa ad Apulum, anche per la vicinanza degli insediamenti legionari. Per concludere questo breve riassunto, allego una foto: è un dupondio PROVINCIA DACIA di Filippo Padre, anno 1°.

post-4948-0-99867600-1334949534_thumb.jp

Modificato da gpittini
Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Ciao,

ero presente alla conferenza, e pur non essendo un conoscitore della materia, devo dire che la spiegazione del dott.Cavagna è stata veramente didattica e alla portata anche di chi non mastica l'argomento,direi che allla fine sono rimasto entusiasta e poi ogni monetazione, se spiegata in modo comprensibile e divulgativo, è bella e interessante.

Bella serata, dove ho ritrovato tra l'altro vecchi e nuovi amici,

Mario

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

e` stata affrontata la problematica della svalutazione di qeusto periodo ?

e del fatto che queste emissioni della dacia e di viminacium sono a meta` tra imperiali e provinciali ?

e quella del loro volume ? visto che a me sembrano molto comuni addirittura piu` comuni delle imperiali corrispondenti (ma a pittini per esempio no) (mi riferisco a viminacium piu` che alla dacia in questo caso)

se volete vi posto la mia di collezione che e` di ben 5 pezzi ! (1/4 del ANS :blum: ) con pezzi di Etruscilla , Hostiliano , Treb Gallo x2 , e Volusiano

allego anche il link del volumetto scritto da Dane Kurth l amministratrice di wildwinds che e` liberamente scaricabile

http://archive.org/details/HistoryAndCoinageOfDacia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Buona serata

condivido quanto detto da Mario, è stata una conferenza molto interessante e personalmente, pur essendo a digiuno di questa monetazione, l'ho trovata istruttiva.

Non so se sono monete difficili a trovarsi....il dr. Cavagna ci ha messo anni per racimolarne un migliaio e studiarle; buona parte site in musei di mezza europa (specialmente Romania è ovvio); però talune - e non poche - venivano da collezioni private.

In questi casi vanno bene anche quelle dei collezionisti :)

Se poi ce ne sono tante - come dice rick - magari in mano ai privati e custodite gelosamente, oppure messe male e come tali misconosciute e vendute nei mercatini, non lo so proprio :(

Forza Circolo.....avanti così!!!

saluti

luciano

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?