Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  

Risposte migliori

cipa

Finalmente ne ho presa una. Cosa ne pensate?

Ludovico II di Teck

Denaro - Diam. 1,6 mm - Peso 0,6 grammi

Diritto: "+LODOVICUS ° DUX ° D ° TECH"

Rovescio: "PAThA AQUILE"

post-8548-0-99956600-1338237174_thumb.jp

Modificato da cipa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cipa

Rovescio

post-8548-0-22673500-1338237279_thumb.jp

p.s.: scusate, ma si è bloccato il pc. Chiedo al curatore di eliminare gli altri messaggi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Complimenti, bella moneta e affascinante monetazione ; a livello iconografico Aquileia se non la migliore è sicuramente tra le più belle ; bella la scena di impronta religiosa con i visi dai tratti ben definiti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cipa

Avendo visto lo scorso anno il museo di Aquileia, mi ero riproposto di mettere in collezione almeno una

di queste monete.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Arka

La legenda del rovescio è PAThA. La T gotica ha delle bande laterali.

Arka

P.S. Ovviamente sul dritto si legge TECh per lo stesso motivo.

Modificato da Arka

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cipa

Corretto. Grazie per la precisazione

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ottone

complimenti per la moneta. Di questo tipo esiste anche con la S rovesciata, catalogata al Bernardi 69b ed è rara.

Comunque ottima scelta, anche per la zecca. Ti riporto la nota, che il Bernardi mette a fondo pagina "fino al 1414 questa moneta valeva 14 piccoli e si chiamava denaro. poi le venne attribuito il valore di 12 piccoli e si chiamò soldo.Questa moneta è stata imitata da parte di Nicolò Ujlak, re di Bosnia ( 1471-1477)".

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cipa

Grazie per la citazione di Bernardi.

Massimo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

chievolan

La tua moneta è un bel esemplare.

Assieme a quella di Antonio II, il patriarca precedente, è la moneta assolutamente più comune della monetazione di Aquileia.

Oltre la variante con la S di LODOVICVS rovesciata presenta delle rarissime varianti di leggenda.

Al D/ la tua monetina presenta le lettere della prima parte della leggenda ben definite, anche se purtroppo non si vede nella sua completezza la lettera X che è la più elaborata delle lettere gotiche qui presenti.

Si può ben vedere quali e come siano stati usati i punzoni: guarda le due O, identiche, create con un diverso punzone per la parte sinistra e la destra; guarda poi le lettere V in cui puoi notare la stessa cosa.

Per ciò che riguarda lo scudo puoi notare come sia stato (ovviamente) realizzato prima il contorno e poi i rombi, che in alcuni punti lo "cancellano". A destra in basso ci puoi vedere un segno di riscontro che qui è una virgola rovesciata (vi può essere un punto).

Al R/ la tua moneta ci mostra una curiosità molto interessante: il cerchio perlinato interno, interrotto in alto ed in basso dalla figura, in questo esemplare è stato realizzato nella sua interezza, e poi la figura si è sovrapposta ad esso, ed infatti se si guarda bene lo si vede. Questo ci dice che prima era stato realizzata la perlinatura, seguendo l'usuale linea data dal compasso, da un distratto incisore che non aveva lasciato spazio per la figura.

Per quanto riguarda la figura si vedono bene il baccio destro del Bambino e la mano sinistra della Madonna sotto l'ascella del Bambino; spesso questi particolari sono poco visibili.

Ciao. Chievolan.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Arka

Questa moneta fu anche ispiratrice dei successivi denari ungheresi e, ultima curiosità, un esemplare è stato trovato in un ripostiglio nascosto nella prima metà del cinquecento in America centrale...

Arka

Modificato da Arka
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

chievolan

Questa moneta fu anche ispiratrice dei successivi denari ungheresi e, ultima curiosità, un esemplare è stato trovato in un ripostiglio nascosto nella prima metà del cinquecento in America centrale...

Arka

Tempo fa avevo chiesto qui nel Forum se qualcuno ne sapeva qualcosa di questo ritrovamento.

Io non sono mai riuscito a trovare una documentazione in proposito. Tu ne sai qualcosa?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Arka

Sono sicuro di averlo letto, ma non ho tirato giù i dati, perchè più che una notizia scientifica è una semplice curiosità. Si tratta di rileggere lo stesso passo. Se dovesse capitare ne informerò immediatamente.

Arka

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×