Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
min_ver

Ma povero Napoleone!

Risposte migliori

min_ver

Da tempo mi chiedo per quale ragione le monete in oro italiane di Napoleone non siano ricercate e quindi non raggiungano valutazioni ragguardevoli anche per le emissioni di grande rarità, con qualche rara eccezione. Anche nelle aste primaverili c'era proprio pochino, più 40 che 20 lire per parlare della monetazione del regno d'Italia, e praticamente nulla come Impero Francese in Italia. Posso capire che il solito 40 lire 1814 possa annoiare vista l'ampia offerta, ma in generale mi sembra un settore proprio negletto.

Modificato da min_ver

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

favaldar

Forse è per la mancanza di FDC,ultimamente ho visto una richiesta e ricerca spasmodica di FDC.Molti pensano che solo in FDC riusciranno a rifare i soldi della loro collezione,non pensando che anche i più grandi collezionisti , l'ultima cosa a cui guardano in una moneta, è la conservazione,anche se ha la sua importanza.

E' un mercato giovane,molti come prevedevo,si stanno spostando dagli Euro a Vittorio Emanuele III,piano piano arriveranno anche al "povero" e per me molto amato Napoleone! :hi:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

1) la crisi , non ci son soldi da andare a spendere in stupidate come le monete , anzi molta gente e` costretta a vendere l oro di famiglia

2) l aumento del prezzo dell oro , queste monete si prendevano con 120.000 o 240.000 lire qualche anno fa , adesso son piu` che triplicate , quindi visto l esborso che serve e` aumentato il volume trattato scende.

per quanto riguarda l FDC , chi colleziona solo FDC per napoleone per me non capisce molto di numismatica.......

o ha troppi soldi e poco senso.....

le monete di napoleone son quasi impossibili da trovare in FDC perche` han comunque circolato fino al 1860 e oltre

con questa ossessione per l FDC poi rischi di conservare solo le date comuni e magari tralasciare le varie rarita` delle zecche secondarie

Modificato da rick2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

picchio

@MinVer

Le monete di Napoleone in oro del Regno d'Italia non raggiungono grandi cifre perchè ad eccezione del 40 lire 1807 cifre ravvicinate le altre si trovano con una certa frequenza. Come hanno conservazione elevata raggiungono cifre interessanti, idem per i 20 lire se in fior di conio superano facilmente i 3.500 euro. Certo non fanno prezzo se in conservazione modesta o "aiutata" (uno splendido offerto come fdc ad esempio).

Napoleone ha coniato dal 1807 al 1814 tre tipologie di 40 lire, bordo incuso, in rilievo e senza segno di zecca, quindi il collezionista tipologico con tre monete ha coperto il periodo, e con due i 20 lire (il tipo 1808 con bordo "cadente" riscuote ben poco interesse sul mercato).

Sempre per Napoleone, ma territori annessi all'impero francese la situazione è decisamente differente, le monete sono assai più rare e rarissime di bella conservazione, ed ogni qualvolta sono offerte la richiesta è sempre dinamica. Recentemente è stato venduto un 20 franchi anno 14 Torino in BB+ a 8.000 euro che non mi pare essere una cifra trascurabile. Per l'argento basta dare un'occhiata all'ultima vendita Cronos 6, tutto venduto ed in alcuni casi con eccellenti realizzi.

@@rick2

"per quanto riguarda l FDC , chi colleziona solo FDC per napoleone per me non capisce molto di numismatica.......

o ha troppi soldi e poco senso....."

Come ha scritto Lei sono valutazioni personali, lasciano il tempo che trovano, Lei è un talebano dell'MB, chi ha investito sulla qualità, dimostrando il poco buonsenso ha ottenuto una considerevole rivalutazione commerciale delle proprie monete, evidentemente il mercato è fatto da chi ha poco buonsenso e preferisce una moneta di eccellente conservazione ad un MB, e non è una questione di denaro, ma di criterio collezionistico.

"le monete di napoleone son quasi impossibili da trovare in FDC perche` han comunque circolato fino al 1860 e oltre

con questa ossessione per l FDC poi rischi di conservare solo le date comuni e magari tralasciare le varie rarita` delle zecche secondarie"

Il regno d'Italia ha battuto una tale quantità di monete in argento e rame che è tutt'altro che improbo trovarle in FDC o presunto tale. Ce ne sono in tutti i cataloghi d'asta in Italia ed all'estero. L'oro la tiratura è minore e quindi costano parecchio quando offerte.

Quali sono le zecche secondarie ? Venezia e Bologna ? Non mi pare siano secondarie, la prima ha circa 800 anni di storia, e la seconda poco di meno.

Che non ci si debba limitare alla spasmodica ricerca del FDC concordo pienamente, ma esprimere giudizi draconiani sulle facoltà intellettivo-numismatiche di chi le acquista mi pare opinione del tutto personale che sarebbe meglio tenere per se. Trovo corretto che ognuno abbia piena libertà di disporre del proprio denaro, Lei è Duca del Rottame e Principe della Ciotola, ma non critichi chi non ha la Sua stessa venerazione solo perchè non ha tanta nobiltà alle spalle.

  • Mi piace 4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tuttonero

Mi pare che Picchio se la sia un po' presa (ancorché simpaticamente.) Ed in effetti, io non riesco a dargli torto. Una moneta in FDC è un'altra cosa rispetto ad una in MB. Perché negarlo? Poi è ovvio che non c'è nulla di male a collezionare monete non in FDC, ci mancherebbe ancora. Ognuno è libero di acquistare ciò che vuole e nella conservazione che più gli aggrada; però un FDC è un FDC!

Venendo a Napoleone. Concordo con l'amico Min-Ver sul fatto che le monete in oro di Napoleone coniate a Milano non siano particolarmente ricercate (ovviamente salvo eccezioni, specie se con riferimento ai FDC). Alle aste ci sono spesso degli invenduti. E non credo che sia per la crisi. I marenghi dei Savoia continuano ad essere ricercati, anche quando non sono in altissima conservazione (e comunque, in proporzione, gli invenduti sono molti di meno).

Diverso è il discorso per i 20 franchi coniati in Italia. Questi, specie se coniati con le date più rare, sono assai ricercati. Inoltre per questa tipologia il criterio dell'alta conservazione non vale neppure, posto che è pressoché impossibile trovarli oltre lo SPL.

Ultimamente poi si stanno anche apprezzando, anche se non quanto meriterebbero, visto che, a mio avviso, in alcuni casi (ad esempio, il 1807 Torino) sono ancora più rari di quanto non dicano i cataloghi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

picchio

Me la sono presa ? Assolutmente no; credo sia lecito esporre il proprio punto di vista, più o meno condivisibile; triste sarebbe se si fosse tutti sempre d'accordo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

magdi

Scusate ma io non capisco questa contrarietà al FDC... Può essere una realizzazione trovare in una ciotola monete di valore, ma non credo che, oltre all'età e al senso di "possesso di un pezzo di storia" che si prova, quelle monete offrano un quadro artisticamente piacevole... Le monete sono belle per i dettagli, per la minuzia con cui un incisore è riuscito ad inciderle e a rendere un'immagine sublime sul tondello... Indubbiamente mi piacerebbe possedere un Giotto tutto rigato e strappato (sempre un Giotto è)... Ma mi piacerebbe ancor di più (e credo a tutti) possederne uno perfetto in cui poter realmente ammirare la bravura di chi lo ha dipinto.

Personalmente non ho grandi budget a causa anche dell'età, di conseguenza non posso permettermi grandi raritá... Compro poco ma compro solo monete almeno SPL (faccio medioevo e lo SPL in una medioevale è un livello credo notevole, ne ho solo poche al di sotto e le tengo solo per affezione).... Se una moneta si trova sul mercato in uno stato di conservazione che permetta di renderne maggiormente la bellezza e appagare il collezionista, non capisco perchè alcuni pensano sia illogico prediligerla ad una consunta e sciupata... Personalmente trovo illogico il contrario!

Se poi credete che collezionare sia solo raggruppare oggetti di una serie per averli tutti indipendentemente dalla loro bellezza e pregio, possiamo fare la serie delle 10 lire spiga della Repubblica e risparmiare qualche soldo, credo....

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

favaldar

Io non sono contrario al FDC,magari potessi permettermi solo FDC non c'è miglior conservazione per studiare bene nei dettagli una moneta. Con un MB non si può,con un BB sia ha la totalità ma non lo stesso effetto nei particolari,in SPL è un ottimo grado per studiare,costa meno del FDC ma è molto simile e poco più di un BB ma molto meglio.

Il problema è che con alcune monetazioni non esistono propio il FDC e anche in BB o SPL sono rarissime e costosisseme.Tutto qui.

Sarebbe assurdo preferire una monete che "non si vede" con una che riesci a vedere anche.....il più piccolo dettaglio.

Come dire meglio una Panda che un Ferrari....... come macchina non si puo assolutamente dire ma come parere personale o per quel che interessa personalmente, si.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vathek1984

Dipende anche dal tipo di collezione che uno affronta, se si colleziona per data e zecca ci si deve per forza di cose accontentare nei millesimi più rari, di esemplari anche estremamente consunti a meno che non si abbiano disponibilità economiche infinite, per chi fa la tipologica è diverso, poichè si mira maggiormente a trovare l'esemplare perfetto......personalmente ho monete in tutti i gradi di conservazione........tuttavia certe volte leggo di esemplari sbertucciati o definiti "privi di qualunque valore" o "non collezionabili", e poi magari sono dei discreti BB......ecco questo a mio avviso è sbagliato, il FDC deve essere un punto di arrivo non un punto di partenza, ed inoltre le monete sono tutte collezionabili anche in B......

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×