Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
lucadesign85

Tallero o scudo delle corone (kronenthaler) 1793

Salve a tutti, vi chiedo un parere sull'autenticità della moneta in questione:

post-3533-0-23964200-1344169235_thumb.jp

il dato che mi crea molti dubbi è il peso di 28,16 g, ben distante dagli usuali 29,44 g., calo di peso non giustificato dall'eccessiva usura dovuta alla circolazione, visto che si presenta in alta conservazione.

Mentre il diametro di 40,6 mm sostanzialmente corrisponde ai 40-41 dichiarati.

Saluti,

Luca

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

salve, fai bene ad avere dubbi che sia un falso. La differenza di peso è sospetta, sarebbe interessante vedere una foto del taglio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A me sembra buona,il peso credo che in queste monete non fosse sempre cosi preciso per tutte,come d'altronde il diametro,certo un grammo non è poco.

Forse con le varie fratture di conio o forse qualche volontario o meno errore della "Zecca". Un grammo ogni 30 monete è un tallero gratis.

Essendo in alta conservazione bisognerebbe vedere se si conosco altre monete dello stesso anno con un calo di peso........

Se buona.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Lo scudo delle corone o crocione o scudo di Fiandra delle tre corone, era moneta emessa al peso di gr. 29,54 circa e alla bontà di 871,527 0/00, aveva corso a lire 7 soldi 10.

Come anche per la moneta d’argento da 30 soldi di Francesco II, anche questo tipo di moneta continuò a essere coniato durante i primi anni di governo francese, succeduto a quello austriaco, per sopperire alla mancanza di denaro circolante e per venire incontro alle esigenze del commercio, in attesa che venissero approntati i conii della nuova monetazione.

Si sono riscontrate lievi differenze nei pesi e nei diametri, secondo le varie emissioni.

Esistono dei falsi d’epoca in bronzo.

Alla luce di quanto riportato e del suo stato di conservazione, potrebbe essere una di quelle coniazioni postume, cali di peso nel 700 ci potevano anche stare, basti pensare alla zecca di Napoli fra le più innovative e attrezate, taluni tondelli presentano differenze sostanziali di peso..

Ovviamente è solo una ipotesi..

La visione diretta consentirebbe di essere più precisi.

Eros

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La moneta non mi sembra falsa

qualora fosse autentica è in conservazione spl+/qfdc.

--Salutoni

-odjob

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

buona anche per me.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?