Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
dareios it

Civitas Fani Sisto IIII

Risposte migliori

dareios it

Chi mi classifica correttamente questo quattrino di Fano con Santo aureolato? Metallo rame, circa 13 mm di diametro e grammi 0.36 di peso. Mi interessa sapere il numero di Muntoni, chi è il Santo raffigurato e il grado di rarità.

post-21682-0-49181600-1344335017_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dareios it

Altra foto a colori.

post-21682-0-07209300-1344335082_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dareios it

Altro lato.

post-21682-0-52821800-1344335123_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dareios it

Altro lato a colori.

post-21682-0-34942400-1344335166_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

borghobaffo

Zecca di Fano,Non è un quattrino ma un picciolo,il santo raffigurato è S.Paterniano,Muntoni,55 var.,battuto sotto papa Sisto IV (1471-1484). Il Biaggi la mette R2, ma credo che sia solo rara,Ciao Borgho.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dareios it

Ciao Borgo e grazie per la classificazione. Tuttavia avrei bisogno di una precisazione. Io posseggo il Biaggi e San Paterniano (che Biaggi omette nella descrizione) è privo di aureola. Quindi questo picciolo se ho capito bene è una variante che il Muntoni riporta al n.55. E' così?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fedafa

Il Muntoni classifica solo due tipi di questo picciolo non facendo però riferimento alla presenza del nimbo, ma differenziandoli per il tipo di legenda.

Al n°54 descrive il picciolo:

D/ Stemma 27 (Della Rovere) senza scudo. (Chiavi decussate) * SIXTVS * PAPA * IIII

R/ Figura di S. Paterniano. CIVITA S . FANI .

CNI, 1

Al n°55:

D/ Stemma c.s. (chiavi decussate) SIXTVS . FANI .

R/ Come al n°54

CNI, 4

Quindi il tuo esemplare come ha giustamente detto borghobaffo rientra nel Muntoni 55.

Andando ad osservare gli esemplari in tavola del Muntoni, si nota che nell'unico R/ rappresentato il santo è mitrato, ma privo di nimbo (stesso dicasi per il CNI).

A questo punto concordo per la variante della tipologia per la presenza del nimbo. Per altre informazioni attendi i pareri degli esperti del settore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

borghobaffo

Ciao Borgo e grazie per la classificazione. Tuttavia avrei bisogno di una precisazione. Io posseggo il Biaggi e San Paterniano (che Biaggi omette nella descrizione) è privo di aureola. Quindi questo picciolo se ho capito bene è una variante che il Muntoni riporta al n.55. E' così?

Per me sì,sono d'accordo con quanto detto da fedafa,,sulla rarità della variante,lascio ad altri il compito. Ciao Borgho.

Modificato da borghobaffo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dareios it

Grazie a Fedafa e Borgo. Quindi il mio esemplare rientra nel Muntoni 55, anche se la legenda del diritto corrisponde a quella del Muntoni 54.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fedafa

Nella legenda del 54 al D/ come interpunzione ci sono le rosette.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dareios it

Scusa Davide, io intendevo del n.54, la scritta "SIXTVS PAPA IIII". Mentre la scritta del diritto della n.55 recita "SIXTVS FANI". Naturalmente senza tener conto delle interpunzioni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fedafa

Scusa Davide, io intendevo del n.54, la scritta "SIXTVS PAPA IIII". Mentre la scritta del diritto della n.55 recita "SIXTVS FANI". Naturalmente senza tener conto delle interpunzioni.

Sorry :P. Avevo frainteso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

miroita

Qui di seguito ti segnalo le schede che riguardano questi piccioli di Fano:

http://numismatica-i...neta/W-FASIIV/1

http://numismatica-i...neta/W-FASIIV/2

La tua moneta è sicuramente una variante inedita che non è classificata nè dal CNI nè dal Muntoni, nè dal Ciavaglia.

Se non leggo male le legende sono:

D/ chiavette dec. SIXTVS.PAPA IIII.

R/. CIVITA__S.FANI. (con la S rovesciata)

La particolarità di questa moneta sarebbe appunto, come già rilevato, la presenza del nimbo attorno al capo di S. Paterniano.

La ritengo molto interessante e sicuramente di altissima rarità.

Sembrerebbe infatti che lo stesso incisore abbia coniato piccioli per SISTO IV, ALESSANDRO VI e GIULIO II, pur in presenza di diversi concessionari. I piccioli coniati sono tutti di bassa qualità, e tutti abbastanza simili, ma nessuno presenta il "nimbo" .

Il nimbo è presente nei piccioli di INNOCENZO VIII (Papa subito dopo Sisto IV e prima degli altri due).

Ipotesi che si può fare è che sia stato coniato alla fine del pontificato dove un diverso incisore che poi avrebbe lavorato sotto Innocenzo VIII abbia aggiunto il nimbo.

Modificato da miroita
  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dareios it

Grazie Miroita per l'ottima analisi fatta su questa moneta e monetazione, che non ho mai avuto, sfortunatamente la possibilità di approfondire. Ho sempre pensato che in numismatica c'è sempre da imparare e da scoprire. Anche da quelle monete snobbate un pò da tanti collezionisti, solo perchè piccole e nere.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

bella e interessante

i conii venivan rifatti a mano e eran diversi ogni volta per cui mi sa che ci son ancora una marea di varianti inedite da scoprire

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

miroita

bella e interessante

i conii venivan rifatti a mano e eran diversi ogni volta per cui mi sa che ci son ancora una marea di varianti inedite da scoprire

Ne sono convintissimo anch'io! E la realtà me lo conferma con una certa frequenza.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

miroita

Grazie Miroita per l'ottima analisi fatta su questa moneta e monetazione, che non ho mai avuto, sfortunatamente la possibilità di approfondire. Ho sempre pensato che in numismatica c'è sempre da imparare e da scoprire. Anche da quelle monete snobbate un pò da tanti collezionisti, solo perchè piccole e nere.

Se mi autorizzi, appena ho un attimo aggiorno la scheda del picciolo con la nuova variante e ci aggiungo le tue immagini.

OK?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dareios it

Sei autorizzato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

il problema è che i conii di queste monete non dovevano essere uguali , ma solo contenere le stesse informazioni , quindi una volta che hai fano e il nome del papa il resto rimane nella fantasia dell incisore

secondo me invece sarebbe più utile uno studio di tutte le varianti di conio per determinare cosi la tiratura di queste monete

l avevam fatto per una moneta di castiglione e i risultati ottenuti eran stati molto strani , avevam ottenuto una tiratura di sopra 300.000 pezzi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×