Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
monetefrancobolli80

come aprire un negozio di numismatica e filatelia

Risposte migliori

monetefrancobolli80

Oggi è sempre più difficile per i giovani assecondare i propri sogni, spesso si ci deve accontentare. Avvolte però la caparbietà aiuta noi stessi e chi ci sta accanto.

Scusate la mia breve premessa, ma da un anno sto cercando di aprire un mio negozio e sto trovando molte difficoltà, soprattutto nella ricerca di fornitori autorizzati che emettono regolare fattura. Se avete un negozio o se solamente siete più informati di me, vi chiedo cortesemente di condividere le vostre conoscenze.

un saluto luca

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

geodes

perchè non provi con le aste estere ,c'èilsito danese di brun rasmussen che vende grossi lotti di monete a peso ed anche oggetti e gioielli,calcola che per iniziare avrai sempre bisogno di materiale da vendere a pochi euro al pezzo,cerca di usare un locale di proprietà

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

monetefrancobolli80

Salve, la ringrazio per l'aiuto. cordiali saluti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gianattila

benvenuto sul forum, da quello che so io per aprire un negozio di numismatica bisogna studiare, a meno che non ti concentri solo su cose recenti; cmq se vuoi un consiglio mio trovo più comodo e economico aprire avendo solo un tuo magazzino e vendendo solo online ( ecommerce).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guest utente3487

Dovresti trovare un commerciante che magari ti dà un po' di materiale in conto vendita per aiutarti a partire...cose economiche, giusto per farsi le ossa...però attenzione, le spese sono tantissime e le incombenze burocratiche anche. Come già ti hanno detto, se i locali sono tuoi sei a buon punto, altrimenti rischi grosso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
thoria70

Tante cose da valutare,personalmente nn mi butterei in imprese senza una valutazione precisa del rischio che si corre...Siamo in un periodo di forte crisi quindi la torta da spartire è sempre quella e dubito che senza gavetta e qualche anno di esperienza e di conoscenza profonda anche dell'ambiente(inteso nel senso di essere almeno un poco conosciuto,sia per partecipazione e sia per assiduità in convegni o fiere) si riesca a cavar fuori la pagnotta a fine mese..Altro punto di dissenso è proprio quello del partire con materiale economico o di massa;al giorno d'oggi c'è internet che ne sforna quantità nauseanti e quindi a mio avviso si è già tagliati fuori in partenza.Ci vuole specializzazione,conoscenza generale della materia e questo è prioritario,parlo per esperienza poichè avendo un'attività sto tastando il polso alla situazione attuale;c'è stato un cambiamento molto radicale da parte della clientela(cosi come il collezionista),una decina di anni fa veniva e si lasciava consigliare;ora arriva e sa già cosa vuole ed è molto preparato le farà domande precise alle quali purtroppo deve saper rispondere o per lo meno una capacità da politico nel mascherare quello che nn sa perfettamente..il mio vecchio titolare mi diceva spesso:per realizzare un sogno devi metterci tanto sacrificio,gavetta e umiltà,dovrai necessariamente rinunciare ad una buona parte delle cose che più ti sono care per far si che il tuo sogno non si trasformi nel tuo incubo!

in bocca al lupo!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

monetefrancobolli80

Tante cose da valutare,personalmente nn mi butterei in imprese senza una valutazione precisa del rischio che si corre...Siamo in un periodo di forte crisi quindi la torta da spartire è sempre quella e dubito che senza gavetta e qualche anno di esperienza e di conoscenza profonda anche dell'ambiente(inteso nel senso di essere almeno un poco conosciuto,sia per partecipazione e sia per assiduità in convegni o fiere) si riesca a cavar fuori la pagnotta a fine mese..Altro punto di dissenso è proprio quello del partire con materiale economico o di massa;al giorno d'oggi c'è internet che ne sforna quantità nauseanti e quindi a mio avviso si è già tagliati fuori in partenza.Ci vuole specializzazione,conoscenza generale della materia e questo è prioritario,parlo per esperienza poichè avendo un'attività sto tastando il polso alla situazione attuale;c'è stato un cambiamento molto radicale da parte della clientela(cosi come il collezionista),una decina di anni fa veniva e si lasciava consigliare;ora arriva e sa già cosa vuole ed è molto preparato le farà domande precise alle quali purtroppo deve saper rispondere o per lo meno una capacità da politico nel mascherare quello che nn sa perfettamente..il mio vecchio titolare mi diceva spesso:per realizzare un sogno devi metterci tanto sacrificio,gavetta e umiltà,dovrai necessariamente rinunciare ad una buona parte delle cose che più ti sono care per far si che il tuo sogno non si trasformi nel tuo incubo!

in bocca al lupo!

Salve, la ringrazio per la risposta, ne farò tesoro. Colleziono monete e francobolli da 18 ho una piccola esperienza come venditore privato, acquisita su siti internet e ho una laurea in conservazione dei beni culturali.

Purtroppo non ho mai lavorato in un negozio di numismatica e filatelia.ho cercato lavoro in questo campo ma fin ora non sono riuscito a trovarlo, sarei ben disposto a fare gavetta, in quanto perseguo tenacamente il mio sogno

cordiali saluti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numismaticadott

Dovresti trovare un commerciante

che soddisfi i tuoi bisogni!

Dario :good:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Gianivy

Tante cose da valutare,personalmente nn mi butterei in imprese senza una valutazione precisa del rischio che si corre...Siamo in un periodo di forte crisi quindi la torta da spartire è sempre quella e dubito che senza gavetta e qualche anno di esperienza e di conoscenza profonda anche dell'ambiente(inteso nel senso di essere almeno un poco conosciuto,sia per partecipazione e sia per assiduità in convegni o fiere) si riesca a cavar fuori la pagnotta a fine mese..Altro punto di dissenso è proprio quello del partire con materiale economico o di massa;al giorno d'oggi c'è internet che ne sforna quantità nauseanti e quindi a mio avviso si è già tagliati fuori in partenza.Ci vuole specializzazione,conoscenza generale della materia e questo è prioritario,parlo per esperienza poichè avendo un'attività sto tastando il polso alla situazione attuale;c'è stato un cambiamento molto radicale da parte della clientela(cosi come il collezionista),una decina di anni fa veniva e si lasciava consigliare;ora arriva e sa già cosa vuole ed è molto preparato le farà domande precise alle quali purtroppo deve saper rispondere o per lo meno una capacità da politico nel mascherare quello che nn sa perfettamente..il mio vecchio titolare mi diceva spesso:per realizzare un sogno devi metterci tanto sacrificio,gavetta e umiltà,dovrai necessariamente rinunciare ad una buona parte delle cose che più ti sono care per far si che il tuo sogno non si trasformi nel tuo incubo!

in bocca al lupo!

Sono d'accordo. Inutile confrontarsi nel campo delle monete economiche o altamente comuni dove dovresti comepetere sul prezzo ( e i margini sono già bassi) con molteplici altri soggetti.

Cercati un'area di mercato un pò più elevata dove i ricavi sono posono essere un pò più alti. Partire poi con un negozio fisico partendo da zero (clientela) è un suicidio secondo me visti i tempi. Meglio impostar etutto sull'ecommerce e vedere come va.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

BRIK

Tutti validi consigli, un'altra difficoltà di non poco conto sono gli "studi di settore" che una attività deve sostenere ogni anno, per essere "congruo e coerente"...Ti consiglio di farti un pò di chiarezza in merito con un valido commercialista.Saluti e in bocca al lupo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

pietromoney

Se posso dire la mia........

Meglio rinunciare a mettere su un negozio....e spiego perchè.

Lavoreresti solamente per lo STATO, il quale prenderebbe da te il 60% e forse anche + di quanto tu produrresti. Se poi non produci peggio per te, tanto lo STATO i soldi li vuole lo stesso.

Meglio a questo punto essere disoccupato, in quanto hai gli stessi diritti (praticamente nulli) di un lavoratore autonomo ma almeno non vieni "spremuto" dalle tasse.

Dimmi tu qual'è la differenza tra un disoccupato (o anche lavoratore in nero) ed un commerciante che ha lavorato per oltre 30 anni pagando regolamente le tasse?

NESSUNA. Stessa assistenza sanitaria, stessi benefici sociali, stessa pensione (assurdo: un commerciante che paga 30 anni di contributi, percepisce quasi la stessa identica pensione di chi non ha fatto mai nulla nella vita o di chi meglio ancora non ha mai pagato un Euro di contributi) insomma gli stessi diritti e magari in taluni casi chi è disoccupato e pure privilegiato rispetto ai "poveri" commercianti.

Forse nel caso della numismatica le cose vanno un pochino meglio rispetto all'informatica (campo nel quale lavoro e nel quale c'è una concorrenza spietata........

Vorrei vedere se un noto numismatico che ha un negozio, si vede costretto per vendere ad applicare un ricarico del 5% su un prodotto che ha pagato un bel pò......

Scusate per lo sfogo, e se ho fatto una piccola digressione sull'argomento, ma dopo 10 anni di attività, le ho già piene........ :girl_devil:

Faccio i miei migliori in bocca al lupo a monetefrancobolli80

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

SPARTAS

Chi non risica non rosica, proprio quando tutti si fermano è il momento di partire !!!!!

Ci sono incentivi e sgravi fiscali per i primi tre anni rivolti a chi inizia una nuova attività. Provaci Luca. Ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

nibanny

Sono d'accordo con PIetromoney, (da quello che sento) la tassazione è incredibili di questi tempi e devi macinare parecchio per coprire affitto, commercialista, luce e gas, etc... Tuttavia, come ha detto Spartas, chi non risica non rosica!

Se hai un inventario di partenza, con i tempi che corrono, essendo in una posizione con un buon traffico, i clienti ti aiuteranno con la rotazione, vendentoti oro, argento e tutto quello che hanno in casa per poter andare avanti.

Ci vuole pelo sullo stomaco perché non potrai sempre aiutare tutti ma dovrai pensare al tuo lavoro. Detto questo, avere un'etica paga sempre sul lungo termine.

Ci penso spesso anche io ad entrare nel business, ma i metalli preziosi richiedono un investimento importante, mentre la numismatica pura, richiede tanta (ma tanta) esperienza e accortezza.

Comunque tu decida, buona fortuna!! ...e tienici aggiornati!

MM

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×