Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal

Sono iniziati i lavori di aggiornamento della piattaforma, potrebbero verificarsi problemi sia sul forum che nei cataloghi.

Accedi per seguire questo  
rorey36

Joachimsthaler

Risposte migliori

numa numa

diritto

quindi la data per il primo guldiner è da anticiparsi al 1484

post-4253-0-59672100-1348656557_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rorey36

diritto

quindi la data per il primo guldiner è da anticiparsi al 1484

E' un mezzo guldiner .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numa numa

Non mi pare..

i dati della scheda al moneymuseum dove la moneta è conservata parlano specificamente di gr. 31.54

che è il peso del guldiner (a mneo che non sia sbagliata la scheda nel loro database - ma di solito sono piuttosto bravini).

Inoltre , applicando la logica, che senso avrebbe avuto iniziare una nuova monetazione coniando la mezza unità prima dell'unità ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numa numa

a scanso di equivoci riporto la scheda della moneta che ho postato sopra :

Denomination: Guldiner Mint Authority: Archduke Sigismund Mint: Hall in Tyrol Year of Issue: 1484 A.D. Weight (g): 31.54 Diameter (mm): 35 Material: Silver Owner: Schweizerisches Landesmuseum Dep. ZB

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rorey36

Allora c'è qualcosa che non quadra.

Il mezzo(?) che ho postato , da una asta Hess Divo di molti anni fà, è elencato come tale qui:

http://www.medievalcoinage.com/earlydated/1480s.htm

l'esattezza delle schede del Moneymuseum lascia alquanto a desiderare.

La moneta non è loro ma dello Schweiz.Landesm.

Ho riscontrato già una mezza dozzina di errori nelle loro schede. Errori che ho segnalato via e-mail alla direzione. Non ho mai avuto risposta e le schede, una esclusa, sono rimaste le stesse.

Non saprei cosa dire...

Il fatto che ,come scrivi giustamente, non avrebbe avuto senso partire con un mezzo, anzichè con il guldiner resta inspiegabile.

Ma chissà quale potrebbe essere stato il ragionamento di Sigismondo? Forse la prima intenzione era di fare una moneta da 30 kr., più grande, ma non troppo, di quanto circolava all'epoca, per un controvalore di mezzo goldgulden.

Due per un goldgulden ?

( mi viene in mente che le coloniali spagnole d'oro da un escudo valevano come due 8 reales)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rorey36

Scusami ma mi vien da ridere.

Stanno magnificando il fatto che ci sono sul forum 25000 utenti :yahoo:

Stiamo io e te discutendo di un argomento basilare nella storia della monetazione: l'uscita dal medioevo e il nuovo modo di concepire la moneta.

Nessuno degli altri 24998 se la sente di partecipare?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numa numa

credo non ci siano dubbi: è sbagliata la scheda del moneymuseum

ecco la sequenza cronologica delle monete d'argento emesse da Sigismondo e il loro valore :

secheser = 6 kreuzer emessa nel 1479

pfundener = 12 kreuzer emessa nel 1482

halb guldiner = 30 kreuzer emessa nel 1484

guldiner o guldengroschen = 60 kreuzer emessa nel 1486

quindi Sigismondo ha iniziato effettivamente con nominali piu' piccoli ed è arrivato alla moneta piu grossa solo alla fine, nel 1486. Il valore del nominale piu' grande equivaleva al goldgulden, un ducato d'oro emesso nel 1477, da qui il nome di gulden groschen per il nominale argenteo piü elevato.

Risolto il mistero :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Fratelupo

Bravi, bella discussione su un periodo storico decisivo dal punto di vista numismatico.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

luke_idk

Grazie per tutte le informazioni, io ho un paio di Lowenthaler ...ma solo perchè mi piacevano e perchè Genova ne ha fatto una rara contraffazione.

Se ricordo bene, presente nella collezione carige. Giusto?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

luke_idk

Scusami ma mi vien da ridere.

Stanno magnificando il fatto che ci sono sul forum 25000 utenti :yahoo:

Stiamo io e te discutendo di un argomento basilare nella storia della monetazione: l'uscita dal medioevo e il nuovo modo di concepire la moneta.

Nessuno degli altri 24998 se la sente di partecipare?

Io no. Leggo con interesse, ma piuttosto che affermare cavolate, preferisco domandare ed ascoltare.

Non mi sembra strano. La maggioranza degli utenti segue VEIII o Euro. Fra i collezionisti italiani, ben pochi seguono le monetazioni estere e se le ggi la sezione contemporanea, vedrai che pochi intervengono, se la discussione sale di tono (in senso positivo). 25.000 utenti significa che questo è ritenuto il forum di numismatica in lingua italiana più importante grazie, soprattutto, alla presenza di alcuni esperti (molti? pochi? sempre più che altrove, comunque). La cosa non mi sembra da denigrare, nonostante il periodo...

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numa numa

confermo che Sigismondo fu il primo in Europa ad emettere nominali argentei di taglia superiore al testone (ca. 9gr.).

Una vera rivoluzione che influenzera' moltissimo la produzione monetale tedesca che nei secoli successivi arriverà ad emettere multipli di 6 talleri di quasi 300gr. !

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

incuso
Supporter

Ti ringrazio per aver apprezzato il mio lavoro.

Purtoppo mi accorgo che queste mie lezioni di numismatica trovano ben pochi allievi.

D'ora in poi mi asterrò, non ne vale la pena.

Ciao.

Spero proprio di no! Gli allievi ci sono ma magari sono silenziosi. Io sono tra questi...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dizzeta

Se ricordo bene, presente nella collezione carige. Giusto?

Forse ti confondi con il Tallero per il Levante, che è un'altra cosa. Io intendevo questo:

http://numismatica-italiana.lamoneta.it/moneta/W-GE2P/8

che mi risultava in un solo esemplare nella Collezione di Vittorio Emanuele III, poi ne è uscito un altro su InAsta ma non so di più

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paleologo

Ti ringrazio per aver apprezzato il mio lavoro.

Purtoppo mi accorgo che queste mie lezioni di numismatica trovano ben pochi allievi.

D'ora in poi mi asterrò, non ne vale la pena.

Ciao.

Spero proprio di no! Gli allievi ci sono ma magari sono silenziosi. Io sono tra questi...

Mi associo...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sesino974

Ti ringrazio per aver apprezzato il mio lavoro.

Purtoppo mi accorgo che queste mie lezioni di numismatica trovano ben pochi allievi.

D'ora in poi mi asterrò, non ne vale la pena.

Ciao.

Spero proprio di no! Gli allievi ci sono ma magari sono silenziosi. Io sono tra questi...

Mi associo...

io pure

Sergio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

luke_idk

Se ricordo bene, presente nella collezione carige. Giusto?

Forse ti confondi con il Tallero per il Levante, che è un'altra cosa. Io intendevo questo:

http://numismatica-i...moneta/W-GE2P/8

che mi risultava in un solo esemplare nella Collezione di Vittorio Emanuele III, poi ne è uscito un altro su InAsta ma non so di più

No, mi riferivo proprio a quello, che hai indicato. Ricordavo male la presenza nella collezione carige.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rorey36

Ti ringrazio per aver apprezzato il mio lavoro.

Purtoppo mi accorgo che queste mie lezioni di numismatica trovano ben pochi allievi.

D'ora in poi mi asterrò, non ne vale la pena.

Ciao.

Spero proprio di no! Gli allievi ci sono ma magari sono silenziosi. Io sono tra questi...

Mi associo...

io pure

Sergio

Allora visto che gli allievi ci sono questa sera vi proporrò un'altra breve lezione.

Buone monete a tutti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ray-ban

Anche io, sebbene non partecipi mai, leggo spesso questa sezione per mia cultura generale. Non si tratta della mia monetazione, ma conoscere questi argomenti aiutano anche per i periodi più recenti della numismatica.

Tutti argomenti interessati e importanti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fourree
Il 26/9/2012 alle 11:00, rorey36 dice:

Quello di cui non mi ero accorto è che due anni prima Sigismondo fece coniare un mezzo guldiner:

The 36mm diameter, 15.5g half guldiner was a revolutionary coin. No silver coin of its weight had been seen since ancient times and it is in some ways the coin that marks the end of the traditional medieval coin era. While medieval-styled coins would persist for another 40-50 years, they gradually gave way to Renaissance-styled designs and became measured in value against the new guldiners and thalers. Sigismund himself, who was a rather miserable politician and ruler, was diligent if not entirely visionary in implementing his coinage reforms.

Eccolo:

post-8209-0-08661800-1348649991_thumb.jp

Complimenti per l' approfondita conoscenza e per la condivisione con tutti gli appassionati .Grazie , spero che tu possa ripensarci e non abbandonare.

Non conosco monete medioevali con date precedenti a questa , forse potete confermarmi?     

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

brutuss
Il 26. September 2012 alle 13:30, rorey36 dice:

E' un mezzo guldiner .

Salve!

Esistono dei mezzi Guldiner del 1484 di doppio peso.Non penso per la circolazione ma più per ostentazione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

carpathian

Ciao,mi intrometto in questa discussione sperando che mi possiate aiutare,io ho trovato questo che da un lato ha le sembianze della moneta del 1486 e dall'altro sembra un bottone,le misure sono 23mm il diametro e 2 g il peso,volevo sapere se può essere realmente di quegli anni,oppure patacca dei giorni nostri?

P_20190314_230509_1.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Only 75 emoji are allowed.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato..   Cancella editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Crea Nuovo...

Avviso Importante

Il presente sito fa uso di cookie. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie, dei Terms of Use e della Privacy Policy.