Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
dabbene

GLI INCISORI DELLE MONETE DI MILANO

Risposte migliori

dabbene
Supporter

Apro una nuova discussione onde rendere il forun sempre più vivo,dinamico,ricco di notizie e informazioni.

Parlerò di uomini oscuri, poco conosciuti, eppure gli incisori furono importanti e fondamentali nella coniazione delle monete mianesi ; ci vorrà qualche post ovviamente, integrerò quando avrò un pò di tempo, però l'importante è iniziare.

Sarà una lista di incisori che seguirà la cronologia temporale a partire dal 1700 in avanti, tra questi troverete nomi poco noti, altri molto importanti e decisamente conosciuti e che hanno lasciato un segno nella zecca di Milano,

buona lettura a tutti,

Mario

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Johann Martin Krafft ( o Kraft ) - 1770 - 1777

Nato nel 1738, morì a Monaco nel 1781 ancora giovane ; fu allievo incisore alla zecca di Vienna.

Nel 1770 viene nominato medagliere per l'Italia e per i Paesi Bassi.

Nel periodo dal 1770 al 1777 diviene incisore capo della zecca di Milano.

Successivamente lo diventa anche di quella di Monaco.

Krafft si ritiene essere stato uno degli incisori più qualificati del suo periodo.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Anton Guillemard - 1779 - 1796

Nato nel 1745 in Francia muore a Praga nel 1812.

Lavorò agli inizi come incisore alla zecca di Parigi sotto il re Luigi XIV ; come collaboratore lavorò sucessivamente nelle zecche di Gunzburg, e poi di Vienna.

Nel 1779 diviene incisore a Milano e nel 1792 è nominato " medagliere della Lombardia Austriaca "prendendo di fatto il posto del Krafft.

Nel 1793 tra l'altro riceve l'incarico di preparare i conii delle monete d'oro e d'argento della zecca di Genova.

In seguito all'evoluzione degli avvenimenti politici Guillemard dovette trasferirsi a Vienna portandosi dietro tra l'altro i conii preparati a Milano.

Successivamente si trasferì a Praga dove divenne capo incisore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Cristoforo Wocher ( o Wucher ) - 1779 - 1819

Zio e maestro di Joseph Salwirch, nel 1779 fu assistente di Guillemard e veniva citato nel 1786 avente la funzione di " cisellatore ".

Nel 1796 ha la carica di " aggiunto all'incisore "che sarebbe poi il Guillemard, carica che ricopre insieme al Salwirch .

Muore nel 1820.

Prossimamente arriveranno grandi nomi di incisori, uno è stato appena citato....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Joseph Salvirch - 1782 - 1820

Nato nel 1762 in Germania muore l'11 dicembre 1820.

Allievo giovanissimo delle zio Wocher e di Guillemard ; lavorò poi con Manfredini e Vassallo.

Partecipa nel 1780 alla preparazione dei conii e punzoni dei talleri di Maria Teresa imperatrice d'Austria, che finirono poi nei mercati del levante.

Fu apprendista incisore dal 1781 al 1789 ; successivamente diviene terzo incisore, poi primo incisore, e infine capo incisore.

Nel 1819 ottiene la crica di primo capo incisore della zecca d Milano.

Salvirch è l'autore delle monete battute durante la Repubblica Cisalpina e dei progetti della Repubblica Italiana coniati nel 1803 e 1804.

Esegue anche i rovesci dei progetti di Napoleone con le iniziali SG che poi saranno anche utilizzati per la monetazione napoleonica senza la sgla SG.

I diritti di questi progetti furono opera del Manfredini.

Ma altri grandi incisori arriveranno......

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Girolamo Vassallo - 1808 - 1819

Nato a Genova nel 1773,morì suicida a Milano nel 1819 ; fu allievo di Guillemard e di Salvirch.

Fu capo incisore della zecca di Genova dal 1779 al 1807 dove fece i conii delle monete della Repubblica Ligure.

Nel 1808 viene trasferito dal Governo francese a Milano dove venne nominato quasi subito capo incisore.

Collaborò nella zecca milanese sia col Salvirch che con Manfredini.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Luigi Manfredini - 1798 - 1830

Nasce a Bologna nel 1771 e muore a Milano nel 1840.

Manfredini insegnò tra l'altro l'arte della medaglia all'Accademia delle Belle Arti di Milano.

Nel 1798 diventa assistente alla zecca, nel 1808 è già capo incisore ; lavorò con Salvirch e Vassallo durante il regno napoleonico prima e con gli austriaci dopo.

E' un uomo che visse momenti epocali e storici per Milano e la sua zecca ; dal 1810 al 1815 fu allontanato da Milano e sostituito da Vassallo.

A lui si devono i conii delle monete e dei progetti del Regno d'Italia napoleonico, quelli della monetazione lombarda sotto Francesco I d'Austria, e quelli molto interessanti sotto Maria Luigia duchessa di Parma emesse dalla zecca di Milano.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Luigi Schieppati - prima metà del del sec. XIX

Incisore e medaglista alla zecca di Milano dopo la restaurazione austriaca del 1815.

Collaborò tra gli altri con Cossa, Broggi, Canzani ed altri.

Francesco Putinati - prima metà del sec. XIX

Nato nel 1775, mori nel 1853 circa ; secondo incisore della zecca di Milano per molti anni, si occupò sia di monete che di medaglie.

Luigi Cossa - 1820 - 1841

Nato nel 1879 muore nel 1841 ; fu allievo del Manfredini e ne prese il posto come capo-incisore dal 1820 al 1841.

Francesco Broggi - 1831 - 1857

Nato a Milano nel 1811 muore nel 1857 ; allievo del Putinati nel 1841 diventa secondo incisore della zecca milanese.

Diviene assistente incisore nel 1848.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Demetrio Canzani - 1841 - 1859

Nasce a Milano nel 1813, è figlio del maestro di zecca Pietro Canziani, figlio d'arte.

Dal 1841 al 1857 fu incisore per gli austriaci e in seguito lavorò per il nuovo Regno D'Italia.

Vive un momento storico di transizione politica e monetaria molto significativa.

Giuseppe Ferraris - 1828 - 1869

Nato a Torino nel 1794 , muore nel 1869 ; Medaglista ed incisore fin dal 1828 .

Diviene capo-incisore e opera anche nella zecca di Torino sino alla morte.

Prepara i conii di ben tre re di Casa Savoia : Carlo Felice, Carlo Alberto, e Vittorio Emanuele II, sia come re di Sardegna che re d'Italia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Filippo Speranza - 1863 - 1903

Nasce nel 1848 a S. Martino al Cimino nel Viterbese, muore a Roma nel 1903.

Fu allievo da giovane di Paolo Mercuri, incisore famoso e importante, lavora alla zecca di Roma nel 1863 sotto Pio IX ; rimase poi a Roma come capo-incisore e medaglista con l'annessione al Regno d'Italia e con la soppressione di tutte le zecche .

La zecca romana rimase l'unica del nuovo Stato.

Tanti personaggi, tanti artisti, alcuni oscuri, altri famosi e più conosciuti, la storia della zecca di Milano,delle sue monete, delle sue medaglie, delle sue coniazioni passa anche attraverso questi nomi,la monetazione di Milano è anche merito loro !

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ciosky68
Supporter

non li conoscevo....

bella discussione

ciao R.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

temujin79

Molto interessante!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

beppe61

...grazie Mario

beppe

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti


Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×