Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Rossonaka

Come definire valore di una moneta commemorativa?

Risposte migliori

Rossonaka

Ciao a tutti, ho un dubbio su come si definisce il valore di una moneta commemorativa: di norma mi vien da pensare alla quantità emessa, dunque alla rarità.

Ho visto però che il 2 euro tedesco del 2006 della serie dei lander, ha un valore di circa 10 euro per pezzo, con una emissione pari a quelle degli altri anni, ossia 30 milioni divisi per le 5 zecche locali.

Un 2 euro lussemburgo commemorativo 2007 o 2009, della tiratura di un milione ciascuno ha un valore di circa 4 euro.

Mi baso sulle vendite ebay per le cifre.

Qualcuno può spiegarmi il motivo?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

4mori

Ciao Rossonaka, vedi a determinare il prezzo di una moneta sono diversi fattori non solo la sua tiratura che puo essere elevata o meno ma anche lo stato di conservazione (se FDC, SPL o BB) e anche se la moneta è stata messa in circolazione per la maggior parte del suo contingente o se sia stata tenuta da parte per il collezionismo, oltre a non dimenticare il fatto della richiesta da parte del mercato dove una moneta puo essere richiesta molto più di un altra.

Posso suggerirti di comperare un catalogo dei vari che ci sono in vendita (Gigante o Unificato) che possono aiutarti ad avere un idea sui prezzi medi delle monete in Euro, poi sul noto sito magari puoi fare anche qualche affare, MA TI ESORTO A FARE ATTENZIONE E DIFFIDARE DALLE OCCASIONI TROPPO ALLETTANTI, MOLTE VOLTE NASCONDONO SOLO DELLE TRUFFE.

Spero di esserti stato utile e se avessi altri dubbi non farti problemi ad esporre le tue domande su questo forum ci sono molte persone che potranno risponderti ed aiutarti a dissipare i tuoi dubbi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rossonaka

Ciao Rossonaka, vedi a determinare il prezzo di una moneta sono diversi fattori non solo la sua tiratura che puo essere elevata o meno ma anche lo stato di conservazione (se FDC, SPL o BB) e anche se la moneta è stata messa in circolazione per la maggior parte del suo contingente o se sia stata tenuta da parte per il collezionismo, oltre a non dimenticare il fatto della richiesta da parte del mercato dove una moneta puo essere richiesta molto più di un altra.

Posso suggerirti di comperare un catalogo dei vari che ci sono in vendita (Gigante o Unificato) che possono aiutarti ad avere un idea sui prezzi medi delle monete in Euro, poi sul noto sito magari puoi fare anche qualche affare, MA TI ESORTO A FARE ATTENZIONE E DIFFIDARE DALLE OCCASIONI TROPPO ALLETTANTI, MOLTE VOLTE NASCONDONO SOLO DELLE TRUFFE.

Spero di esserti stato utile e se avessi altri dubbi non farti problemi ad esporre le tue domande su questo forum ci sono molte persone che potranno risponderti ed aiutarti a dissipare i tuoi dubbi.

Grazie per la risposta precisa. Nel caso specifico a cui ho accennato, cosa rende la moneta tedesca così costosa rispetto alle altre?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

4mori

Innanzi tutto devi vedere da quale delle 5 zecche della Germania sia stata coniata la moneta, Ogni moneta Tedesca ha una lettera di riferimento che indica la zecca, in questa moneta si trova alla destra della porta di Lubecca rappresentata come soggetto centrale, le zecche sono:

A) Berlino

D) Monaco

F) Stoccarda

G) Karlsruhe

J ) Amburgo

Ogni zecca ha un diverso contingente di emissione e quindi già questo inficia sul prezzo, poi di sicuro la maggior parte delle monete emesse dalla Germania sono state messe in circolazione visto che il loro ammontare totale è di 30.000.000 di pezzi e quindi a distanza di anni si fa difficolta a reperire la tipologia di moneta in FDC ecco il perche dell'elevato prezzo di tale moneta a differenza di una moneta come dici tu che magari è stata coniata in un numero minore di esemplari ma che è stata tenuta più per il collezionismo che per la circolazione cosi si anno differenze di prezzo molto sensibili su ogni tipologia di moneta, poi tieni presente che in Germania magari ci sono più collezionisti di tali monete ed ecco che il mercato crea le differenze che tu hai sottolineato.

Ricorda la tiratura da sola non fa il prezzo, ma ci sono tante variabili che inficiano sul prezzo di una moneta.

Spero di esserti stato utile, ciao.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rossonaka

Innanzi tutto devi vedere da quale delle 5 zecche della Germania sia stata coniata la moneta, Ogni moneta Tedesca ha una lettera di riferimento che indica la zecca, in questa moneta si trova alla destra della porta di Lubecca rappresentata come soggetto centrale, le zecche sono:

A) Berlino

D) Monaco

F) Stoccarda

G) Karlsruhe

J ) Amburgo

Ogni zecca ha un diverso contingente di emissione e quindi già questo inficia sul prezzo, poi di sicuro la maggior parte delle monete emesse dalla Germania sono state messe in circolazione visto che il loro ammontare totale è di 30.000.000 di pezzi e quindi a distanza di anni si fa difficolta a reperire la tipologia di moneta in FDC ecco il perche dell'elevato prezzo di tale moneta a differenza di una moneta come dici tu che magari è stata coniata in un numero minore di esemplari ma che è stata tenuta più per il collezionismo che per la circolazione cosi si anno differenze di prezzo molto sensibili su ogni tipologia di moneta, poi tieni presente che in Germania magari ci sono più collezionisti di tali monete ed ecco che il mercato crea le differenze che tu hai sottolineato.

Ricorda la tiratura da sola non fa il prezzo, ma ci sono tante variabili che inficiano sul prezzo di una moneta.

Spero di esserti stato utile, ciao.

Grazie, davvero gentile e utile!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gerry74
....oltre a non dimenticare il fatto della richiesta da parte del mercato dove una moneta puo essere richiesta molto più di un altra. .

In tal caso cosa rende una moneta più "appetibile" sul mercato rispetto ad altre? mi riferisco a monete comemmorative fdc (non fondo specchio o altro)

Modificato da gerry74

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

4mori

Ritengo a mio parere che l'appetibiltà di una moneta commemorativa FDC, sia dovuta in primo al numero di collezionisti che richiedono quella moneta e in secondo motivo alla abilita dei grossi commercianti nel rendere reperibile più o meno facilmente sul mercato tale moneta.

Quindi non solo un rapporto domanda offerta ma anche un abilita nella distribuzione delle monete stesse.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nebbiolino

Salve ragazzi.

Di numismatica non so davvero nulla; scrivo qui perché da tempo riempio un salvadanaio di monete da due euro, cercando di mettere da parte una sommetta per acquisti straordinari (bici nuova e calcetto balilla in cima alla lista). Ovviamente, tante monete sono commemorative, le ho già separate dalle altre e le ho cercate su wikipedia. Se le mostrassi qui (anche se non so se sarei capace di postare un'immagine), qualcuno saprebbe dirmi se alcune di quelle monete valgono più di due euro?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mirko8710

Benvenuto nel Forum.

Un salvadanaio preclude già la possibilità che tu abbia qualche moneta FDC, quindi, nessun valore aggiunto ai tuoi 2€. :(

Monete che possono avere anche un valore collezionistico, circolate, esistono, ma sono estremamente rare ed è proprio difficile trovarle in circolazione.

Se poi hai già visto nei cataloghi ti sarai già fatto un'idea tu stesso.

Mi dispiace...però, la bici e il calcetto balilla sono assicurati... :good:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Euripe

Io sono sempre stato del parere che il parametro che rende una moneta più o meno rara è la tiratura, e sono convinto che il tempo mi darà ragione.

Adesso il valore invece è determinato solo da questo parametro " Speculazione" che è legato alla domanda.

Ecco perchè monete con tirature di 30.000.000 arrivano ad avere questi prezzi, maggiore è la domanda, maggiore sarà la speculazione.

L'esempio più classico è la G.k.

Modificato da Euripe

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Isacco

Salve ragazzi.

Di numismatica non so davvero nulla; scrivo qui perché da tempo riempio un salvadanaio di monete da due euro, cercando di mettere da parte una sommetta per acquisti straordinari (bici nuova e calcetto balilla in cima alla lista). Ovviamente, tante monete sono commemorative, le ho già separate dalle altre e le ho cercate su wikipedia. Se le mostrassi qui (anche se non so se sarei capace di postare un'immagine), qualcuno saprebbe dirmi se alcune di quelle monete valgono più di due euro?

Se non riesci a postare immagini guarda la figura nelle monete. C'è sempre scritto (bene o male) cosa commemorano, e comunque basta che posti anno e nazione (nel caso breve descrizione..) e qua sicuramente capiremo di che moneta si tratta.

Per postare immagini devi usare l''editor completo' in basso a destra e cliccare su 'Clicca per allegare dei file'. Un metodo utilizzabile sarebbe quello di scannerizzare le monete..

Modificato da Isacco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Diabolik73

Se non riesci a postare immagini guarda la figura nelle monete. C'è sempre scritto (bene o male) cosa commemorano, e comunque basta che posti anno e nazione (nel caso breve descrizione..) e qua sicuramente capiremo di che moneta si tratta.

Per postare immagini devi usare l''editor completo' in basso a destra e cliccare su 'Clicca per allegare dei file'. Un metodo utilizzabile sarebbe quello di scannerizzare le monete..

Consiglio altresì a Nebbiolino di consultare il ns catalogo euro per ulteriori info relative ai 2 euro commemorativi.

http://catalogo-euro.lamoneta.it/

Modificato da Diabolik73

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Diabolik73

AAAAARRRRRRGGGGGGHHHHHHH!!!!!!!!

:confused: :confused: :confused:

sinceramente non ho capito il tuo messaggio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

Salve ragazzi.

Di numismatica non so davvero nulla; scrivo qui perché da tempo riempio un salvadanaio di monete da due euro, cercando di mettere da parte una sommetta per acquisti straordinari (bici nuova e calcetto balilla in cima alla lista). Ovviamente, tante monete sono commemorative, le ho già separate dalle altre e le ho cercate su wikipedia. Se le mostrassi qui (anche se non so se sarei capace di postare un'immagine), qualcuno saprebbe dirmi se alcune di quelle monete valgono più di due euro?

bravo !

questo e` lo spirito giusto per avvicinarsi al mondo bello della numismatica.

il mio consiglio e` quello di cercare di imparare qualcosa sui paesi che han emesso le monete e degli avvenimenti che han ispirato queste commemorative.

inoltre magari guarda anche le valute locali che questi paesi usavano prima dell euro, magari ti capitano o ne trovi qualcuna in giro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

Io sono sempre stato del parere che il parametro che rende una moneta più o meno rara è la tiratura, e sono convinto che il tempo mi darà ragione.

Adesso il valore invece è determinato solo da questo parametro " Speculazione" che è legato alla domanda.

Ecco perchè monete con tirature di 30.000.000 arrivano ad avere questi prezzi, maggiore è la domanda, maggiore sarà la speculazione.

L'esempio più classico è la G.k.

anche qui son completamente d accordo

l unico problema e` la storia che ci da contro,

per esempio al tempo dei romani un denario aveva un potere d acquisto di circa 30 euro , e oggi i denarii romani li trovi senza problemi a questa cifra.

pensate che nel mondo delle romane una moneta descritta e censita in 20 pezzi e` considerata comune :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nebbiolino

Mirko: grazie mille per la risposta. Effettivamente, nonostante molte delle monete in questione appaiano nuove di zecca, credo che nessuna possa essere categorizzata come FDC. Quindi tu dici che posso anche mischiare i 2 euro commemorativi con quelli ordinari, che tanto il loro valore non va oltre i due euri. Peccato, speravo di tirarci fuori qualche euro in più... :nea:

Quanto alla rarità, ho visto che le tirature delle monete che ho variano dai 2.500.000 ai 40.000.000, ma qui leggo che la tiratura non è l'unico dato da considerare per determinare la rarità di una moneta, quindi non so...

Isacco: ti ringrazio per la dritta su come postare le immagini, ma alla fine mi è più comodo inserire qui i link delle pagine del vostro catalogo, co suggeriva Diabolik (grazie anche a te).

Allora vi incollo qui di seguito tutti i link (ordinati per anno di emissione) delle pagine del vostro catalogo corrispondenti ai due euro commemorativi che ho, così se qualcuno di voi pensa ce ne sia qualcuna che vale la pena di conservare o di cercare di vendere a più di due euro può dirmi cosa ne pensa.

2004

http://catalogo-euro.lamoneta.it/moneta/E-EUR/8

2005

http://catalogo-euro.lamoneta.it/moneta/E-EUR/9

http://catalogo-euro.lamoneta.it/moneta/E-ESA/9

2006

http://catalogo-euro.lamoneta.it/moneta/E-EUR/10

Queste (olimpiadi invernali nella mia magnifica città) hanno una super tiratura da 40.000.000, solo io ne ho una sessantina, di sicuro non varranno una cippa...

2007

http://catalogo-euro.lamoneta.it/moneta/E-EUR/11

http://catalogo-euro.lamoneta.it/moneta/E-ATS/10

http://catalogo-euro.lamoneta.it/moneta/E-FRF/9

http://catalogo-euro.lamoneta.it/moneta/E-GRD/10

queste quattro sono in realtà tutte uguali (50° anniversario trattati di Roma), ma ne ho di quattro paesi diversi

2008

http://catalogo-euro.lamoneta.it/moneta/E-FRF/10

http://catalogo-euro.lamoneta.it/moneta/E-EUR/12

2009

http://catalogo-euro.lamoneta.it/moneta/E-BEC/16

http://catalogo-euro.lamoneta.it/moneta/E-EUR/13

http://catalogo-euro.lamoneta.it/moneta/E-FRF/11

http://catalogo-euro.lamoneta.it/moneta/E-DEM/15

Anche queste ultime tre sono tutte uguali ma di paesi diversi

2010

http://catalogo-euro.lamoneta.it/moneta/E-EUR/15

http://catalogo-euro.lamoneta.it/moneta/E-FRF/13

2011

http://catalogo-euro.lamoneta.it/moneta/E-FRF/14

http://catalogo-euro.lamoneta.it/moneta/E-DEM/17

http://catalogo-euro.lamoneta.it/moneta/E-EUR/16

2012

http://it.wikipedia.org/wiki/File:2_%E2%82%AC_commemorativo_Austria_10%C2%B0%E2%82%AC_2012.jpg

http://it.wikipedia.org/wiki/File:2euro2012moneta.jpg

Anche queste ultime due sono uguali, ma ne ho una austriaca e due italiane (il link è di wikipedia perché la pagina del 2012 del vostro catalogo è ancora in costruzione)

Ringrazio anticipatamente quanti avranno voglia di spendere del tempo per fornirmi qualsiasi delucidazione che possa in qualche modo rimediare alla mia bieca ignoranza in materia.

Rick: ti chiedo scusa, so che il fascino della numismatica va molto oltre il mero valore di mercato delle monete, leggendo questo forum ho visto un sacco di monete rarissime e/o molto antiche, e gli aneddoti che gli utenti postano per raccontare da dove vengono, o come ne sono venuti in possesso, farebbero ritornare chiunque un bambino. In effetti, dopo che mi sono letto qui un po' di storielle, mi è venuta voglia di andare al mercatino delle pulci (qui a Torino ce n'è uno molto carino che si chiama balôn) a ravanare in quelle ceste piene di cianfrusaglie per vedere se anch'io scoprivo qualche tesoro.

Mi dispiace di aver ridotto tutto ad una questione di vile mercato, ma è che negli ultimi tre anni ho raccolto davvero un sacco di monete da 2 euro, e siccome tantissime hanno disegni particolari, volevo chiedere il parere di qualcuno meno ignorante di me (e devo ammettere che non credevo di trovare un luogo di discussione tanto specializzato).

Ringrazio fin da ora tutti gli utenti che vorranno mettere a mia disposizione le proprie conoscenze.

Nebbiolino

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Luca Tecnorete

Ciao, allora le tue monete non sono rarissime, e non hanno un grandissimo valore, però è sempre una bella cosa trovare qualcosa di "strano". Io per esempio il trattato di roma della Grecia non ce l'ho, e tu l'hai trovato. Magari spendi solo le più comuni, e qualcuna tienila, per esempio Torino 2006 non te lo consiglio proprio di conservarlo. Aiutati con le tirature che trovi qui. http://eurocollezione.altervista.org/_Tiratura_Euromonete.htm

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

ma perche` ?

il mercato e` una grossa parte della collezione

io per esempio cerco sempre monete che son prezzate male , e che credo valgano di piu` di quello a cui le compro

non e` una cosa di cui vergognarsi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Isacco

@@Nebbiolino

Sono tutte monete commemorative comuni che valgono 2 Euro.

Se non hai la passione del collezionismo spendile tranquillamente! :D

Oppure usale come base per iniziare, non è mai troppo tardi! :good:

Modificato da Isacco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

MEDUSA51

@@rick2

Pensare al valore delle monete che prendi non è assolutamente una cosa di cui vegognarsi, fa piacere avere in collezione monete ricercate e che sul mercato, nel caso volessi venderle possono valere qualcosa, quello che conta però è solo la passione e tu ne hai davvero tanta, guardo spesso la sezione identificazioni e rimango sempre allibito da come tu ed altri riusciate a identificare una moneta in un tondello arrugginito. @@Nebbiolino

parti col piede sbagliato, non guardare al valore che può avere questa o quella moneta da 2 euro, se ti piacciono collezionale e basta, soprattutto con l'€uro questa è l'ultima cosa a cui pensare..................

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

koguja

le uniche commemorative circolate che possono avere un valore di poco sopra il facciale possono essere:

- finlandia 2004 / slovenia tdr 2007

- san marino / vaticano / monaco ( ma è molto improbabile riuscirle a trovare )

quindi per quanto riguarda le commemorative circolate oltre a spenderle puoi collezionarle o scambiarle con qualcosa che ti interessa maggiormente

( http://www.lamoneta.it/forum/44-lamoneta-piazza-affari/ )

Modificato da koguja

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nebbiolino

Grazie mille ragazzi, siete stati davvero gentili.

all'inizio, quando mi avete detto che nessuna delle monete che ho vale più di due euro, ero stato tentato di ributtarle nel mischione con tutte le altre, poi invece ho deciso che finché non avrò stabilito cosa fare di questo gruzzolo le terrò separate. Non solo per la curiosità di vedere cosa mi capita, ma anche perché, mettendo i commemorativi da un'altra parte, il salvadanaio (ormai pieno fino quasi all'orlo) si svuota un pochino, allontanando il momento in cui non ci entrerà più nulla e dovrò cambiare 'sta montagna di due euri (e giassò che quando li cambio li sperpero tutti in men che non si dica). Tutto questo ovviamente significa che tornerò a scocciarvi nel momento in cui non riuscirò a riconoscere qualcuna delle monete che mi capitano.

Luca tecnorete (lavorerai mica nell'immobiliare!? :pardon: ): tu collezioni i due euro commemorativi? Se vuoi i trattati di Roma della Grecia sarei ben contento di farteli avere, ovviamente nei limiti degli sbattimenti possibili... Vivi molto lontano da Torino?

Medusa: hai ragione, è che questa ossessiva raccolta (che dura dall'estate del 2009) di monete da due euro è cominciata con l'esclusivo intento di riuscire a mettere da parte dei risparmi. Per questo, quando ho visto che molte monete erano diverse dalle altre, ho pensato che se il loro valore avesse superato i due euro anche di pochi centesimi, sul numero avrebbe comunque rappresentato una differenza significativa. Trattandosi di una raccolta intrapresa per fini economici e non collezionistici, il mio approccio agli aspetti numismatici non è probabilmente stato sorretto dalle giuste motivazioni... Ad ogni modo, non credevo di rimediare tanto facilmente informazioni così tempestive, sicure e particolareggiate; peccato solo che la realtà dei fatti avvantaggi esclusivamente la mia curiosità, ma non il potere d'acquisto dei miei dobloni.

Ancora un saluto e un ringraziamento a tutti quelli che mi hanno risposto, e un augurio di buona giornata a tutti quanti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Isacco

Sono dell'idea che approcciare alla numismatica per fini commerciali non sia del tutto sbagliato. O meglio mischiare il collezionismo con l'aspetto economico è legito!

Certo con gli euro canonici si fa un po fatica, ma salendo di livello acquistando ori ed argenti, con tutti i rischi del caso, ci si puo investire pensando che in futuro possa fruttare qualcosa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

Certo con gli euro canonici si fa un po fatica, ma salendo di livello acquistando ori ed argenti, con tutti i rischi del caso, ci si puo investire pensando che in futuro possa fruttare qualcosa.

salendo di livello gli ori ed argenti degli euro sono il peggiore investimento possibile !

son tutti a premio

per quei soldi ti convien prendere monete di borsa di 200 anni che almeno hai solo il rischo della variazione del metallo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×