Jump to content
IGNORED

vietate le aste on line?


legioprimigenia
 Share

Recommended Posts

il sunto sarebbe questo: ", e' punito con la sanzione amministrativa pecuniaria fino a 10.000 euro l'acquisto o l'accettazione, senza averne prima accertata la legittima provenienza, a qualsiasi titolo di cose che, per la loro qualità o per la condizione di chi le offre o per l'entità del prezzo, inducano a ritenere che siano state violate le norme in materia di origine e provenienza dei prodotti ed in materia di proprietà intellettuale. La sanzione di cui al presente comma si applica anche a coloro che si adoperano per fare acquistare o ricevere a qualsiasi titolo alcuna delle cose suindicate, senza averne prima accertata la legittima provenienza "

Legio, tu che sei avvocato, fa qualcosa !! :blink:

Link to comment
Share on other sites


non so che dire se arrabbiarmi o pensare che fra poco le cose cambieranno e qualcuno saprà fare delle leggi più intelligenti e meno repressive,alla faccia delle libertà tanto sbandierate :angry:

Link to comment
Share on other sites


C'è solo da sperare che questo D.L. non sia convertito in legge. Penso che, nel dubbio, sia meglio evitare aste su ebay nei prossimi 60 giorni.

Restano poi le domande: ma se a uno danno 10.000 euro di multa come acquirente cosa fanno al venditore? Quali sono gli oggetti di cui bisogna stabilire la provenienza e quali no? In base a quali criteri? E poi la domanda più importante: ma è possibile che questo governo in 5 anni non abbia imparato a scrivere le leggi?! :angry:

Link to comment
Share on other sites


mi sembra che non sia applicabile alle aste online in quanto chi vende dichiara tacitamente il possesso , quindi , chi compera , sa la provenienza , esempio : vado a comperare un auto dal concessonario , se dopo un controllo l'auto risulta rubata , a me l'auto viene sequestrata , e il concessonario indagato dovra dimostrare lui la provenienza . ma questo succedeva anche prima .

sado

Link to comment
Share on other sites


Ecco il testo del decreto, per chi desidera saperne di più.

DecretoLegge

Da una mia prima sommaria lettura sembra che il decreto si applichi alle merci in entrata e in uscita dal territorio della UE attraverso i porti italiani, non dovrebbe applicarsi ai beni venduti entro i confini nazionali. Ma qui la mia "cultura" giuridica si ferma...

Edited by Newton
Link to comment
Share on other sites


Siamo alle solite.

Quando sul lavoro ci sono,bravissime persone,incensurate e laureate con 100 e lode,che sanno scrivere le parole con le giuste doppie ma con inteligenza al 10%, per dare gli esami di laurea quì in Italia basta sapere le cose a memoria,le cose non andranno mai a rigor di logica.

Bè,così finiranno anche tutti o la maggior parte, degli acquisti tra privati.

Ma forse vogliono controllare tutto e tutti e quì cadiamo nella psiche,nelle paure più incoscie o conscie e nel dovere avere tutto sotto controllo.

Speriamo che fra 100 ci siano sempre quei 50 che riescono a sistemare le cose.

By

Link to comment
Share on other sites


Non diciamo sciocchezze!

Provocazione:

Denunciamo Christie's (e gli acquirenti o meglio CHIUNQUE FACCIA UN'OFFERTA ANCHE SE NON SI AGGIUDICA L'OGGETTO per incauto acquisto) perché nelle sue aste le monete partono da prezzi ridicoli?

df

Link to comment
Share on other sites


Sarebbe piuttosto interessante conoscere il parere dell'avvocato Massimo Pasquinelli, che ha più volte trattato il tema del commercio elettronico su sito di Artemide. :unsure:

Link to comment
Share on other sites


Che vergogna.

Ma non mi stancherò mai di dirlo: la colpa è anche nostra che non abbiamo saputo emarginare i comportamenti disonesti e qualche volta abbiamo strizzato l'occhio alle piccole furberie.

Poi succede che oltre ai furbetti vengono fuori (pochi) farabutti matricolati e per ultimo che ci ritroviamo un Legislatore che non è capace di legiferare.

Dobbiamo ricostruire una legalità diffusa ripartendo dalla nostra dimensione quotidiana.

Link to comment
Share on other sites


non ho letto il file... vorra dire che orami le aste in corso le tengo e poi si vedrà.. ma se io quello che vendo lo vendo con tanto di scontrino del posto dove ho acquistato? o nel caso di monete se io dovessi trovare per caso un due euro e lo volessi mettere in asta non si può? o di frnacobolli presi regolarmente alla posta? ... mah...

apetteremo e vedremo...

Link to comment
Share on other sites


  • 6 months later...
Guest prier1980

:huh: State un pò a vedere che si dovrà andare in giro con il libro delle leggi in mano tra un pò...!!!!!!!!

Un mio CONSIGLIO??????Da chiunque rivenditore esso sia,,,FATEVI RILASCIARE LO SCONTRINO FISCALE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Oppure qualcosa di simile se non si può,,,

.....in brutti casi...può sempre tornarci molto utile... :m249:

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.