Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
PONGOCOINS

Fascione e Vetta: difetti di conio

Risposte migliori

PONGOCOINS

Salve a tutti,

potrà essere una domanda banale, ma io ancora non ho capito quale siano i difetti di conio che si volevano coprire con la sabbiatura su queste 2 monete,

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paolino67

La sabbiatura è una lavorazione che serve per eliminare i difetti superficiali del materiale, logico quindi supporre che queste monete fossero uscite dal ciclo di coniazione piene di microsegnetti....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

PONGOCOINS

Il mio riferimento, era rivolto in particolare al 100 lire del 1923. Ho avuto modo di osservarne diversi, anche sul web, e quello che ho notato che in praticamente tutti (ad esclusione di quelli prova) sono presenti sul fascio dei piccoli segni che potremmo definire di contatto. Essi sono presenti anche in conservazioni alte che vanno dallo Spl al Fdc, e compaiono sempre sotto la sabbiatura. Paradossalmente la sabbiatura si è più deteriorata in prossimità nel bordo-moneta o nella parte del fascio dove non compaiono segnetti che li dove essi sono. Possono quindi questi essere definiti difetti di conio?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paolino67

La sabbiatura si usura dove la moneta viene maggiormente maneggiata, ed è un problema postumo, che interviene cioè nel tempo a froza di maneggiamenti della moneta. All'epoca della coniazione la storia narra che il Re non fosse soddisfatto del risultato ottenuto con queste nuove monete, presumibilmente proprio per la presenza di un eccessivo numero di microsegnetti, e per questo abbia ordinato di sabbiare/satinare le monete per attenuare queste difettosità. Se questi segni possono essere definiti difetti di conio? Tecnicamente un difetto di conio è una cosa diversa essendo una difettosità che interviene durante la coniazione vera e propria (conio stanco, fratture, ecc.), allargando il concetto però anche un ciclo di lavorazione imperfetto, che porta le monete ad essere trattate con poca cura e quindi a subìre diversi microsegnetti durante il processo produttivo, può essere definibile un "difetto di conio", anche se non direttamente imputabile alla coniazione vera e propria.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

PONGOCOINS

Per esempio, anche nel Fascione sigillato FDC passato nell'ultima asta a San Marino, i segnetti nel fascio si vedono.

Modificato da PONGOCOINS

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×