Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal

Risposte migliori

ART

Ecco una bella soddisfazione, ogni tanto ci vuole. Non posso che sperare che le perdite dei fondi speculativi dell'egregio Mr. Paulson e tutti quelli che gli hanno dato consapevolmente retta siano più alte possibile. Che ci abbia investito così tanto da finire sul lastrico mi sembra improbabile, ma pazienza, perchè comunque il gran guru mago della speculazione si è rivelato un ciucciarello azzardato che non è stato in grado di capire un paio di cose molto semplici:

1) La crisi (sia in senso generale di crisi mondiale che di difficoltà interne europee) non è cominciata certo quest'anno: in tutto questo tempo l'euro non ha mai sofferto perdendo in modo anomalo, nel senso di eccessivo e/o troppo rapido, valore contro dollaro. E' uno dei segni che suggeriva cautela a scommetterci contro, perchè questo non è il comportamento tipico di una valuta in procinto di finire a gambe all'aria.

2) D'accordo che in questo campo nulla si può dare per scontato, ma in ogni caso, per quante difficoltà possano esserci in Europa, era difficile credere che si sarebbe lasciato crollare come niente il sistema unione monetaria con le conseguenze catastrofiche che questo avrebbe avuto per tutti.

Ora che a un crollo dell'euro non crede praticamente più nessuno (ammesso che qualcuno ci abbia mai creduto sul serio) il nostro John "the goof" Paulson avrà un bel da fare a giustificarsi coi suoi clienti. Bye bye, John, buon lavoro!

http://www.wallstree...tro-l-euro.aspx

John Paulson perde la scommessa contro l'euro

Il gestore aveva illustrato ad aprile la sua strategia, affermando di scommettere contro i bond dei debiti sovrani europei, acquistando credit default swap per tutelarsi dal rischio di default. Gli è andata male.

John Paulson, numero uno del fondo Paulson's Advantage Plus, che ha scommesso sulla rottura dell'euro e ha fatto -17% in primi 10 mesi 2012.

John Paulson, il noto gestore di hedge fund per un valore di $20 miliardi, ammette di aver perso (per ora) la propria scommessa contro l'euro. Le forti perdite sofferte dai suoi fondi sono state provocate, infatti, proprio dalla sua decisione di scommettere su una rottura inevitabile dell'Eurozona.

Il suo "mea culpa" non è certo ufficiale, ma viene riportato da fonti sentite da Bloomberg dopo un incontro che il gestore ha tenuto in via privata con i suoi clienti, in occasione del meeting annuale che si è svolto a New York.

I numeri parlano chiaro: il suo fondo Advantage Plus ha perso -17% nei primi dieci mesi del 2012, segnando un calo -3% soltanto nel mese di ottobre. Nel 2011, il gestore aveva assistito a un crollo di circa -51% nel suo fondo, dopo aver scommesso sulla ripresa dell'economia. Si può ben dire che quello che fino a poco tempo fa veniva considerato alla stregua di un guru degli investimenti, non ne sta azzeccando una.

Agli inizi di aprile, Paulson aveva illustrato la sua strategia ai clienti, affermando di scommettere contro i bond dei debiti sovrani europei, acquistando credit default swap per tutelarsi dal rischio di default.

Modificato da ART
  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ART

E mentre John e altri fessi come lui scommettevano sulla caduta in disgrazia dell'euro c'era qualcuno che invece faceva l'opposto, con i seguenti opposti risultati icon_mrgreen.gif

http://www.dagospia.com/rubrica-4/business/che-speculo-third-point-lhedge-fund-dellamericano-dan-loeb-ha-guadagnato-500-milioni-in-48333.htm

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×