Jump to content
IGNORED

Caracalla denario 215 d.C.


visroboris
 Share

Recommended Posts

Buon pomeriggio a tutti. Mi è appena arrivato un regalo che mi hanno fatto per Pasqua. Lo porgo alla vostra gentile attenzione per sapere le vostre opinioni su stato, valore storico e un possibile valore di mercato (anche se per me quest'ultimo è di minore importanza ed è solo per semplice curiosità). Vi ringrazio fin d'ora per la vostra partecipazione alla discussione :)

post-46329-0-82846700-1429109364.jpg

post-46329-0-65493000-1429109371_thumb.j

Link to comment
Share on other sites


Ciao,

sulla base delle immagini mi pare un bel denario e non ci ravvederei grosse incognite sull'autenticità. E’ attribuito al periodo 213-217 (presentando il titolo GERM(anicus) è successivo al 213 d.C.) e da taluni viene indicato come “uno degli ultimi denari” di Caracalla (non saprei però su che base).

 

Questa la classificazione:

RIC 312 d, Cohen 613.

Obv: ANTONINVS PIVS AVG GERM.  Testa laureata a destra.
Rev: VENVS VICTRIX. Venere stante verso sinistra, reggente elmo e scettro, appoggiata su uno scudo posto dietro di lei; a terra due nemici seduti ai sui fianchi.

 

Se osservi la monetazione severiana noterai che nel periodo di co-reggenza con il padre Settimio Severo si hanno denari riportanti l’immagine di Minerva Guerriera; nel suo regno da solo invece compare quello di Venere Guerriera (e/o Vincitrice). La sua presenza va ricollegata non all’ambito “amoroso” bensì, al pari di Minerva, alle sue caratteristiche di combattente. Ne faceva spesso appello anche lo stesso Giulio Cesare…

 

In pratica è una sorta di omaggio alle milizie romane che Caracalla, seguendo il consiglio di suo padre, cercava di mantenere in buoni rapporti.

Ne trovi uno qui, noterai che l’elmo rappresentato in mano è leggermente diverso.

https://www.numisbids.com/n.php?p=lot&sid=791&lot=713

 

Ciao

Illyricum

:)

Edited by Illyricum65
  • Like 2
Link to comment
Share on other sites


Ciao @@visroboris, un ottimo denario di Caracalla, ben centrato e legenda bel leggibile, classificato al RIC 312, Raro..

 

Ciao,

sulla base delle immagini mi pare un bel denario e non ci ravvederei grosse incognite sull'autenticità. E’ attribuito al periodo 213-217 (presentando il titolo GERM(anicus) è successivo al 213 d.C.) e da taluni viene indicato come “uno degli ultimi denari” di Caracalla (non saprei però su che base).

 

Questa la classificazione:

RIC 312 d, Cohen 613.

Obv: ANTONINVS PIVS AVG GERM.  Testa laureata a destra.
Rev: VENVS VICTRIX. Venere stante verso sinistra, reggente elmo e scettro, appoggiata su uno scudo posto dietro di lei; a terra due nemici seduti ai sui fianchi.

 

Se osservi la monetazione severiana noterai che nel periodo di co-reggenza con il padre Settimio Severo si hanno denari riportanti l’immagine di Minerva Guerriera; nel suo regno da solo invece compare quello di Venere Guerriera (e/o Vincitrice). La sua presenza va ricollegata non all’ambito “amoroso” bensì, al pari di Minerva, alle sue caratteristiche di combattente. Ne faceva spesso appello anche lo stesso Giulio Cesare…

 

In pratica è una sorta di omaggio alle milizie romane che Caracalla, seguendo il consiglio di suo padre, cercava di mantenere in buoni rapporti.

Ne trovi uno qui, noterai che l’elmo rappresentato in mano è leggermente diverso.

https://www.numisbids.com/n.php?p=lot&sid=791&lot=713

 

Ciao

Illyricum

J

Concordo, è classificato Raro, il prezzo intorno ai 120 - 150 euro...

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Ciao @@eliodoro ,

Ciao @@visroboris, un ottimo denario di Caracalla, ben centrato e legenda bel leggibile, classificato al RIC 312, Raro..

 

Concordo, è classificato Raro, il prezzo intorno ai 120 - 150 euro...

in effetti il RIC, IV a pagina 259 lo dà scarce ma nella realtà pratica (seguo comunque i passaggi relativi alle monete di Caracalla per i miei interessi verso le monete legate alla spedizione britannica) è tutt'altro che frequente, al contrario di altri tipi quali ad esempio i MARS PROPVGNATORI che sono comuni. Comune è dato il VENVS VICTRIX con la Vittoria in mano. E dai passaggi anche gli antoniniani non sono troppi infrequenti con questa iconografia.

Il "solito" problema delle rarità espresse nel testo, insomma.

 

Il prezzo... di solito preferisco non parlarne. A me piace, ma magari un collezionista di altri periodi o imperatori non se lo filerebbe e quindi il prezzo sarebbe più basso. Caracalla comunque ha discrete valutazioni tra i regnanti non rari...

 

Ciao

Illyricum

:)

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.