Jump to content
IGNORED

Patina deserto.... o quasi....


Poemenius
 Share

Recommended Posts

Visto che si parlava altrove di "patina deserto", cito una nota di Lars Ramskold che riporta come questa moneta dia passata dal 1500 $ a 5900 $ grazie a una patina deserto applicata con i metodi a colla...che citavo

che bella patina deserto.... chissà da dove viene la moneta??? :D

Scrive Lars:

Imagine that a poorly preserved coin is sold for USD 1,500. The buyer then applies a thick artificial patina to hide the corroded surface and made to mimic sandy patina (aka Syrian patina). Imagine that the artificial patina is made of sandy patina scraped off from genuine coins and then made into a glue which is painted on the corroded coin. Imagine that the price is now raised from USD 1,500 to USD 5,900.

Do collectors still want the coin with the fake patina if they know what the coin really looks like?

The coin posted here is now for sale. The upper photos are from the Heritage auction 21-22 Jan this year. The lower photos show the same coin as it is being offered now by a well-known seller. The seller does state “earthen patina applied”, which is true. The quality is given as “Choice VF” which is in any case very subjective.

 

DA NOTARE che nella medesima discussione, un utente dice "I don't think the "enhanced" patina is terrible or criminal" ... e io qua dico :o !!!!!!!!!!!!!!!!!

un altro: "I agree with previous posters here that nothing criminal or fraudulent occurred in this situation. The dealer did disclose that a desert patina was applied in modern times"

senza calcolare che alla seconda vendita questa nota già si perderà....

SPES PVBLIC Heritage and Athena.jpg

  • Like 4
  • Thanks 2
Link to comment
Share on other sites


Scusa @Poemenius , bel reportage , ma la patina di questa moneta e' sfacciatamente artefatta , puo' ingannare i pivelli ma non un collezionista che abbia una minima base di cultura numismatica ; come si puo' notare la patina ha un aspetto rugoso , pare una polvere appiccicata sopra "a velo" , l' unica "abilita'" che ha avuto il "falsario" di patina e' quella di aver lascito scoperte le legende e parte del volto , tale da farla sembrare autentica . E' ben diversa da quella patina del post a cui ci riferiamo , in quel sesterzio di Volusiano la patina ha un aspetto quasi "smaltato" tipico della vera patina del deserto . Naturalmente tutto questo discorso si basa su delle foto e non da originali .

Link to comment
Share on other sites

25 minuti fa, Agricola dice:

puo' ingannare i pivelli ma non un collezionista che abbia una minima base di cultura numismatica

non credere.... non credere..... cioé non farla così semplice, ci sarebbe sa sfidare uno di questi collezionisti "con base minima" e vedere quante ne indovina di false...

peraltro la discussione di cui sopra cita: David Hendin....... He recounts all the old dealers in Jerusalem.  He said every dealer in the old city "patinates" their coins.  He even tells you how they do it.

devo ancora vederlo, quindi cito senza aver approfondito...

ecco il link

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


aggiungo a scanso di equivoci che riprendevo il tema del sesterzio, ma non per questo volevo dare un parallelismo che riconducesse quella patina a questa falsa...

era un discorso generale...motivo per il quale non ho proseguito su quella discussione, proprio per non creare un esplicito riferimento di relazione, che non vuole esserci :)

Link to comment
Share on other sites


Basta paragonare « prima » e « dopo » per accorgersi che questa moneta non è stata soltanto ripatinata ma anche reincisa sulle leggende e il busto, e ricoperta, prima che sia stata applicata questa polvere arancia, di un colore nero che richiama l’aspetto del metallo incontrato con queste patine del deserto.

Questa scelta sistematica di patina artificiale fatta da questo venditore non è solo in questo caso una scelta estetica (?) per ottenere prezzi più alti. Secondo me è anche un’inganno. La moneta è stata ritirata. 

Sicuramente Lars Ramskold è molto attento a questo travestimento perché ha scritto un articolo a proposito di questo mitico rovescio SPES PVBLIC. Un riassunto su academia.edu, 20 pagine sulle 160 dell’articolo completo:

https://independent.academia.edu/LarsRamskold

  • Like 3
Link to comment
Share on other sites


Supporter
Posted (edited)

Da semplice appassionato, devo dire onestamente che potrei anche cadere nel tranello. Anche perchè alla contraffazione (se così si può definire) può sommarsi una resa fotografica mirata a trarre in inganno soprattutto un occhio poco esperto. Quello che ho appena letto mi ha fatto molto riflettere. Girando in rete si notano spesso monete "tutte uguali", con la stessa patina, magari dello stesso venditore.

Da appassionato (ripeto) sono piuttosto preoccupato. Anche io, infatti, penso che la dichiarazione del venditore, dopo alcuni passaggi, si perderà (artatamente) con buona pace dell'acquirente.

Ciao da Stilicho

Edited by Stilicho
integrazione
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Da (grandissimo) ignorante seguo appassionatamente. Bravi tutti per la vostra preparazione e gli interessanti riferimenti, che per chi vuol imparare costituiscono un’ottimo spunto didattico 👍

Link to comment
Share on other sites


  • 4 weeks later...
Posted (edited)
Il 2/7/2021 alle 11:10, Poemenius dice:

Visto che si parlava altrove di "patina deserto", cito una nota di Lars Ramskold che riporta come questa moneta dia passata dal 1500 $ a 5900 $ grazie a una patina deserto applicata con i metodi a colla...che citavo

che bella patina deserto.... chissà da dove viene la moneta??? :D

Scrive Lars:

Imagine that a poorly preserved coin is sold for USD 1,500. The buyer then applies a thick artificial patina to hide the corroded surface and made to mimic sandy patina (aka Syrian patina). Imagine that the artificial patina is made of sandy patina scraped off from genuine coins and then made into a glue which is painted on the corroded coin. Imagine that the price is now raised from USD 1,500 to USD 5,900.

Do collectors still want the coin with the fake patina if they know what the coin really looks like?

The coin posted here is now for sale. The upper photos are from the Heritage auction 21-22 Jan this year. The lower photos show the same coin as it is being offered now by a well-known seller. The seller does state “earthen patina applied”, which is true. The quality is given as “Choice VF” which is in any case very subjective.

 

DA NOTARE che nella medesima discussione, un utente dice "I don't think the "enhanced" patina is terrible or criminal" ... e io qua dico :o !!!!!!!!!!!!!!!!!

un altro: "I agree with previous posters here that nothing criminal or fraudulent occurred in this situation. The dealer did disclose that a desert patina was applied in modern times"

senza calcolare che alla seconda vendita questa nota già si perderà....

SPES PVBLIC Heritage and Athena.jpg

No, non è cosa semplice. Il fatto che la patina sia ricavata da altre monete inganna.

E ciò che più mi disorienterebbe è il colore del metallo. Un bel rame scuro come ci si aspetta da monete giacenti in zone desertiche, se non erro.

Grazie Alain, sempre molto interessante.

Edited by Curcuas
Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.